// Stai leggendo ...

Saranno Famosi

3CX lancia la sfida ad asterisk con la propria soluzione Windows based

Lanciare un nuovo PBX basato su windows in un realtà commerciale dominata dalle soluzioni “asterisk based” non dev’ essere semplice.Alla 3CX però ci hanno creduto e sembrano aver fatto le cose per bene. Il risultato? Un’applicativo semplice e completo che regge il confronto con l’alternativa open source.Ecco il resoconto della nostra prova su strada

Quest’oggi analizziamo la soluzione PBX sviluppata dalla 3CX e basata su sistema operativo WIN XP.
L’applicativo sviluppato lascia certamente sbalorditi per la semplicità d’installazione, d’ utilizzo (è tutto configurabile tramite comoda Web interface), e per le elevate funzionalità che già offre nonostante la giovinezza del progetto.
Il pabx della 3CX certamente regge il confronto con il più blasonato Asterisk, ed anzi per diverse tipologie d’ utenti potrebbe risultare addirittura una soluzione preferibile rispetto a quella sviluppata dalla Digium per una serie di motivi:
- Ha una web interface perfettamente integrata (mentre Asterisk nativamente è esclusivamente basato su cli testuale, e l’aggiunta della web interface può non risultare agevole)
- Ha applicativi extra che ben si integrano con windows (ad esempio il notificatore di chiamate pop-up o l’ applet che permette l’ integrazione con outlook)
- L’essere basato su windows facilita di molto l’approccio da parte dell’utente alle prime armi che non deve migrare verso un sistema operativo diverso da quello che utilizza tutti i giorni.
Inoltre è accompagnato da una documentazione spaventosamente precisa e di semplice consultazione.

Quanto alle note negative invece mi permetto di notare l’assenza di hardware dedicato (che è esclusivamente sviluppato per soluzioni asterisk based) e proprio l’adozione di windows, che, se può essere un vantaggio in piccole installazioni soho o domestiche, si rileva una spada di Damocle in installazioni di più grandi dimensioni (ogni server infatti dovrà girare con una copia licenziata di windows, mentre linux è completamente gratuito)

Passiamo ora alla nostra recensione tecnica:

INSTALLAZIONE:

3cx1.jpgOserei dire banale, ricorda l’installazione del più classico programmino freeware: il tutto si risolve in una serie di ACCEPT,NEXT, I AGREE che terminano con l’installazione del nostro centralino Pabx.
Gli ultimi 3 passaggi sono gli unici che richiedono un minimo di “partecipazione” da parte dell’utente:
dovremo, infatti, specificare il numero di cifre degli interni che creeremo (ex.2 per avere interni come 22-33, oppure 3 per avere interni del tipo 101-103-155), creare le credenziale di amministratore del centralino (user e password), specificare il server smtp ed un indirizzo email (usato per inviare le notifiche di nuovi messaggi in segreteria telefonica)

PRIMO AVVIO:

3cx2.jpgUna volta Lanciato l’ eseguibile di avvio si caricherà automaticamente nel nostro browser web la pagina di autenticazione. Una volta inserite username e password d’amministratore ecco apparire il pannello di controllo.

Possiamo immediatamente notare come sia suddiviso in 2 parti, a sinistra vi sono i link che richiamano alle singole funzioni: analizziamole!!

PHONE SYSTEM:

3cx3.jpgLINE STATUS: Bella gui grafica indicante lo status di tutte gli interni e dei provider terzi (pstn line) da noi creati (registrato, idle, in chiamata, ringing, hold..). Potremo sempre visivamente controllare la presenza di problemi. Addio log di asterisk :)

SERVICE STATUS:Log del server. Per un debug più approfondito

EXTENSIONS:
3cx4.jpgADD: Semplice interfaccia per creare degli interni. Veramente intuitiva. In più potremo personalizzare il comportamento della segreteria telefonica (in caso di nuovo messaggio invio di una mail di notifica, oppure invio del messaggio stesso lasciato in segreteria come allegato alla mail).Infine potremo personalizzare il comportamento dell’ interno in caso questo sia occupato, non risponda, non sia registrato oppure sempre: le possibilità sono veramente molte, dall’ invio in segreteria, alla simulazione di ring, passando per il trasferimento ad una digital receptionist, ad un ring group, ad un’ altro interno o ad un numero di telefono esterno. Il tutto personalizzabile con pochi click

MANAGE: modifica le impostazioni degli interni appena creati.

Inoltre è possibile salvare ed importare queste impostazioni, in modo da “clonare” velocemente la nostra installazione qualora avessimo bisogno di realizzarne diverse in serie.

LINES:
ADD PSTN: Come detto in precedenza per interfacciare il nostro centralino con una linea PSTN fisica, in assenza di hardware dedicato, dovremo fare ricorso ai più comuni PSTN to VOIP Gateway (penso ad esempio al Sipura 3000 o al Linksys FX-400).La configurazione è veramente facilissima.
Una volta aggiunto il nome del gateway (ex. Sipura 3000) , il suo ip, il numero di linee fisse che può gestire (1 nel caso del Sipura 3000, 4 nel caso del prodotto Linksys) ed i numeri (arbitrari) di tali linee (ex. 1-2-3-4) potremo passare alla creazione delle rotte d’uscita.

Anche le rotte sono semplicissime da realizzare: di base sarà sufficiente specificare lo username e la password settati nell’ ata che ci fa da gateway. Potremo inoltre personalizzare il comportamento in caso di chiamata incoming (ridirezionarla ad una digital receptionist, un interno, un ring group od altro)

3cx5.jpgADD VOIP: Qui invece potremo inserire i dati d’accesso forniteci da un qualunque provider VOIP (ex. eutelia o messagenet).Ancora una volta (ricalcando quanto previsto per ADD PSTN) dovremo poi aggiungere una rotta d’ uscita per ogni provider aggiunto.

ADD DID: Serve a gestire la chiamata diretta ad un interno senza passare per la digital receptionist o altro (ovviamente solo qualora il vostro provider (pstn o voip) vi abbia attribuito numeri di chiamata diretta).

MANAGE: modifica quanto creato finora.

OUTBOUND RULES:
3cx6.jpgADD RULE: In questa sezione potremo creare delle regole d’uscita per le nostre chiamate. Ancora una volta i passaggi da realizzare non sono molto complessi: è sufficiente dare un nome alla regola, decidere se attribuirla specificatamente ad alcun interni o se invece utilizzarla ogniqualvolta il numero digitato cominci con le cifre specificate, decidere con quale provider (o linea pstn se ne disponiamo) terminare la chiamata.
Il TRANSFOR MASK ci permetterà di modificare il numero digitato prima di “inviarlo” alla rete (o alla linea pstn). Questo è forse l’unico punto realmente migliorabile, dal momento che la scelta adottata aumenta la facilità d’utilizzo, ma limita la possibilità di personalizzazione (è possibile solo aggiungere o eliminare cifre al numero digitato).

MANAGE: come sempre modifica quanto creato finora.

DIGITAL RECEPTIONIST:
3cx7.jpgADD: Questo ci permetterà di realizzare il nostro menu a toni personale. Dovremo semplicemente registrare il nostro messaggio, quindi “caricarlo” sul sistema e procedere all’ abbinamento dei tasti (da 1 a 9) a funzioni specifiche (connettere ad un estensione, ad un ring group, ad un altro menu di digital receptionist, o ripetere l’ascolto del messaggio).

MANAGE: solita interfaccia per modificare quanto creato in questa sezione

ADVANCED:
3cx8.jpgADD RING GROUP: Permette di creare dei Ring Group (gruppi di chiamata) in pochi passaggi e specificando quali estensioni far rientrare per ogni gruppo. Inoltre potrete decidere anche la “strategia di inoltro” (suonano tutti, suona il primo libero).
E’ solo una piccolezza ma avrei previsto anche altre strategie di inoltro quali round robin ….

REPORT:3cx9.jpg
In questa sezione potrete avere una panoramica completa sull’utilizzo fatto del vostro centralino. I report possibili sono veramente tanti, e qui potrei limitarmi ad elencarli, quindi lascio al lettore la curiosità di approfondire questo aspetto. Qui mi limito a sottolineare la possibilità di creare diversi filtri di ricerca, di esportare i report in file CVS ed infine la possibilità di stamparli.

GENERAL:
In questa area potrete modificare alcune impostazioni generali del sistema quali le porte sip ed rtp da usare per le comunicazioni interne e quelle esterne alla lan (ottima idea quella di prevedere 2 range di porte diverse stanti i problemi che normalmente si incorrono con macchine dietro firewall o nat), lo stun server di default da utilizzare di default, la possibilità di fare un backup completo di tutte le vostre impostazioni per un ripristino one-touch in caso di problemi, la possibilità di personalizzare tutti i voice prompts del sistema (tutti i messaggi vocali che il sistema potrebbe utilizzare: ad esempio messaggi di pin errato, di segreteria telefonica vuota…)

Infine una nota particolare merita la piccola applet CALL ASSISTANT che una volta installata sul vostro pc permette di gestire la propria linea direttamente dal pc (nella versione a pagamento del prodotto vi permetterà di trasferire le chiamate ad un altro interno o alla segreteria, nonché di mettere il chiamante in attesa o di comporre il numero che intendete chiamare in pochi click).Veramente comoda e ben fatta.

3cx10.jpg

Nel complesso dunque certamente un prodotto interessante e ben costruito, che porta una ventata di freschezza in un panorama dominato dalle applicazioni Asterisk based.
Si merita certo di finire tra i progetti che seguo :)

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

16 commenti for “3CX lancia la sfida ad asterisk con la propria soluzione Windows based”

  1. [...] testare di persona eccovi alcune anticipazioni Che alla 3cx facevano sul serio ve lo avevo già anticipato tempo addietro quando, testandolo, rimasi piacevolmente colpito dalla bontà del [...]

    Commentato da 3CX lancia la versione commerciale del suo centralino ip » Libera il VoIP | maggio 12, 2007, 02:08 |
  2. [...] voi affezionati di “di casa Redmond” fortunatamente stanno nascendo diverse soluzioni pensate appositamente per OS Windows, sistema operativo che ad ogni modo non si presta molto ad [...]

    Commentato da Mettiamo a dieta Windows per installare un PBX in meno di 500 mb » Libera il VoIP | giugno 18, 2007, 11:02 |
  3. [...] cominciate da zero fateci un pensierino Dell’ offerta 3cx abbiamo avuto modo di parlare diverso tempo fa, e già allora ci parve chiaro che il prodotto sviluppato dall’azienda londinese aveva tutte [...]

    Commentato da Al varo la versione 5 del centralino windows di 3cx » Libera il VoIP | dicembre 8, 2007, 01:01 |
  4. [...] dell’intero panorama pbx. Se volete appronfondire la materia vi rimando alla nostra “prova su strada”, mentre per scaricare la versione gratuita del centralino non dovrete fare altro che seguire le [...]

    Commentato da Libera il VoIP | Centralino Voip 3cx versione 5.1:dite addio alle configurazioni di rete, arriva il tunneling | febbraio 23, 2008, 12:20 |
  5. 3CX FUNZIONA A PC SPENTO…PERFAVORE FATEMI SAPERE!!!!!!!!!!!!!

    Commentato da sabrina | giugno 3, 2008, 13:08 |
  6. ehm sabrina…come pretendi che funzioni a pc spento??? :P

    Commentato da skumpic | giugno 3, 2008, 13:23 |
  7. [...] fa venir meno l’unica nota negativa che avevo avuto modo di sottolineare durante la nostra “recensione e prova su strada”: Quanto alle note negative invece mi permetto di notare l’assenza di hardware dedicato (che è [...]

    Commentato da Sbarca la versione 6 del centralino windows based 3CX | Libera il VoIP | | luglio 1, 2008, 00:34 |
  8. Ho letto il commento fatto su 3cx devo dire esperienza fatta sulla mia pelle che è davvero così semplice e funzionale come si dice l’unica cosa che mi ha fatto brillare gli occhi il il call report che non trovo sulla versione free .. mi sono perso qualcosa o si trova solo sulla versione a pagamento??

    Grazie

    Commentato da Massimo | luglio 15, 2008, 23:17 |
  9. ciao Massimo e scusa il ritardo nella risposta.
    Sinceramente non saprei, ho sempre provato anche io solamente la FREE.

    Commentato da skumpic | luglio 16, 2008, 22:20 |
  10. molto interessante

    Commentato da realizzazione siti | marzo 29, 2009, 09:37 |
  11. Ciao, siamo una pmi di Brescia che sta tentando di stutturare la propria gestione della telefonia. Ho chiesto un preventivo ad un partener 3cx perchè avevo identificato il prodotto come perfetto per le nostre esigenze e mi sono vista arrivare 7.392 euro di preventivo di cui 2.150 di sola installazione!!!! n.b. 1 linea analogica – 1 isdn – adsl 7 mega e 5 interni!!! bisognerebbe essere in grado di fare da sè!!!!

    Commentato da isabella | marzo 17, 2010, 12:45 |
  12. salve io non ho capito come posso configurare questo software con eutelia voip, qualcuno puo aiutarmi per favore?
    grazie

    Commentato da michele | marzo 17, 2010, 15:36 |
  13. Sto seguendo con interesse questo argomento in quanto ho avuto gia’ modo di installare ultimamente la versione free di 3CX ver.10 x risolvere un problema di comunicazione tra sedi remote sfruttando la wan aziendale.
    volevo capire, a questo punto, se era possibile estendere il prodotto a tutta l’infrastruttura di comunicazione dell’azienda verso l’esterno (1 sede principale con 80 interni di cui 20 dect, 1 sede distaccata con 40 interni di cui 15 dect).
    la sede principale ha attualmente 3 linee isdn con selezione passante e la sede distaccata ha 2 linee analogiche.
    mi premeva soprattuto capire l’hardwere necessario per sopportare senza problemi tale carico ed eventuali dritte per l’infrastruttura di rete (attualmente entrambi gli stabiliemnto sono cablati in rame e fibra).

    Grazie,
    Massimo

    Commentato da Massimo | novembre 15, 2012, 16:30 |
  14. I comment when I appreciate a post on a site or if I have something to contribute to the conversation.
    Usually it is triggered by the passion displayed in the article I browsed.
    And on this article 3CX lancia la sfida ad asterisk con la
    propria soluzione Windows based | Libera il VoIP. I was moved
    enough to leave a comment :-) I do have a few questions for you if it’s allright. Could it be just me or does it look like a few of the remarks appear like coming from brain dead visitors? :-P And, if you are posting at additional social sites, I would like to keep up with you. Could you make a list all of all your shared sites like your twitter feed, Facebook page or linkedin profile?

    Commentato da IT support Notitngham | giugno 22, 2013, 06:27 |

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.