// Stai leggendo ...

Asterisk

Fonera e Asterisk (How-To passo passo con pacchetti precompilati)

fonera ed asterisk
Dopo avervi guidato alla compilazione del centralino IP più chiacchierato del momento sul nostro “amato” social router semplifichiamo ulteriormente i passaggi fornendo i pacchetti precompilati ed una dettagliata (almeno spero:P) guida how-to all’ installazione.

Dell’utilizzo della nostra amata Fonera come centralino asterisk avevamo già parlato in precedenza indicandovi la procedura passo passo per la compilazione del noto firmware, oggi facciamo un’ ulteriore passo in avanti, semplificando ulteriormente la procedura e fornendovi i pacchetti già precompilati dall’ infaticabile Michele.

Il primo step da eseguire è ovviamente quello di “prendere possesso” del vostro social router “aprendo” ssh e andando a modificare redboot.

Tralasceremo questo passaggio dal momento che in rete le procedure per farlo abbondano (anche se a dir la verità alcune sono piuttosto “superficiali” e danno per scontato alcuni passaggi che forse non lo sono) .

Ci limiteremo a linkare una dei migliori wiki della rete al riguardo (dovrete seguire i punti da 1 a 5). A dir la verità questa guida è superata per quanto riguarda la “tecnica” di apertura di ssh (dubito che siano ancora in circolazione router con firmware 7.1.1) che oggi è facilmente effettuabile grazie a Kolofonium (dopo aver “aperto” ssh ricordatevi di modificare il file di configurazione del router per poterci accedere nuovamente).

Bene ora passiamo ad installare OpenWrt che è l’ambiente di lavoro ideale per compilare asterisk.Per fare questo avremo bisogno di alcuni tool aggiuntivi che si differenziano a seconda che noi si compili in ambiente operativo windows (in questo caso scaricate putty e tftpd32) o linux (in una distro debian based installerete i pacchetti necessari lanciando da consolle sudo apt-get install ssh atftpd).

A questo punto scolleghiamo la vostra fonera, cambiamo l’ip della vostra scheda di rete in 192.168.1.166 (sotto windows andate in START-> CONNETTI A-> MOSTRA TUTTE LE CONNESSIONI -> scegliete la vostra scheda di rete -> tasto DESTRO del mouse PROPRIETA’ -> doppio clic su TCP/IP -> utilizza il seguente indirizzo IP -> INDIRIZZO IP: 192.168.1.166, SUBNET: 255.255.255.0, lasciate tutti gli altri campi in bianco e chiudete…..se usate Linux le impostazioni di rete le sapete modificare da voi :P).

Scarichiamo i pacchetti di Openwrt e copiamoli in una cartella a scelta: immagine di openwrt e root

Ora facciamo partire il server TFTP e facciamolo puntare alla cartella dove abbiamo memorizzato i due files scaricati precedentemente

Riavviamo La Fonera scollegando e ricollegando l’alimentazione ed il cavo di rete

Accediamo a Redboot (e questa è la parte più antipatica perchè dovremo lanciare Telnet entro 5 secondi dal momento in cui la Fonera acquisisce l’ip dal vostro PC, e quindi effettuare velocemente la combinazione CTRL + C).Per far questo possiamo lanciare da un terminale il comando telnet 192.168.1.254 9000 oppure fare lo stesso utilizzando Putty (personalmente dopo “diverse imprecazioni” ci sono riuscito solo utilizzando Putty).

Bene non ci resta che caricare il tutto con questa serie di comandi:

ip_address -l 192.168.1.254/24 -h 192.168.1.166
fis init
load -r -v -b %{FREEMEMLO} openwrt-atheros-2.6-root.squashfs
fis create -f 0xA8030000 -l 0x006F0000 rootfs
load -r -v -b %{FREEMEMLO} openwrt-atheros-2.6-vmlinux.lzma
fis create -r 0x80041000 -e 0x80041000 vmlinux.bin.l7
fis load -l vmlinux.bin.l7
exec

(ATTENZIONE: i passaggi in cui installiamo le immagini -riconoscibili dal comando fis create- possono durare anche oltre 20 minuti, durante i quali sarebbe auspicabile farsi una sana passeggiata :P)

 openwrtOra passiamo ad asterisk :)

Per prima cosa accediamo alla Fonera in SSH (utilizzate putty o lanciate da terminale il comando ssh root@192.168.1.254 a seconda che utilizziate windows o linux)

A questo punto installiamo il nostro centralino con questa serie di comandi:

wget http://blog.liberailvoip.it/wp-content/uploads/2007/06/asterisk-mini_1.2.16-1_mips.ipk
wget http://blog.liberailvoip.it/wp-content/uploads/2007/06/libncurses_5.2-8_mips.ipk
wget http://blog.liberailvoip.it/wp-content/uploads/2007/06/libpthread_0.9.28-8_mips.ipk
ipkg install asterisk-mini_1.2.16-1_mips.ipk libncurses_5.2-8_mips.ipk libpthread_0.9.28-8_mips.ipk

Finita l’installazione riavviate e lanciate il centralino con

asterisk -vvvvcgd

enjoy :P

A questo punto non vi resta che configurare il vostro centralino editandone i file di configurazione (pensiamo ad esempio ai basilari sip.conf e extension.conf) che trovate in etc/asterisk. Per far questo potete rifarvi ai file presenti in precedenti installazioni di Asterisk (ovviamente piuttosto basilari: senza voicemail o menu vocali ad esempio).

Non è detto che in futuro non si creino dei file preconfigurati per Liberailvoip o qualche guida per insegnarvi ” metterci le mani” :)

asterisk

 

NOTE: Lo staff di Liberailvoip non vuole in alcun modo promuovere un’ utilizzo del social router Fonera contrario alle condizioni d’acquisto sottoscritte dagli utenti.Ogni singolo utente è L’UNICO responsabile del buon esito del progetto FON.Le nostre sono solo sperimentazioni dimostrative delle infinite potenzialità di questo router, il cui firmware, rilasciato sotto licenza GPLv.2, è liberamente modificabile e personalizzabile.Vi invitiamo pertanto a ricaricare il firmware ufficiale al termine delle vostre prove. Non potremo essere ritenuti responsabili di un uso distorto delle informazioni reperibili in questa pagina.

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

26 commenti for “Fonera e Asterisk (How-To passo passo con pacchetti precompilati)”

  1. Complimenti, da come descritto dovrebbe essere facile, in settimana provo cosi magari vedrò asterisk per la prima volta e….. ne “imparo” un’atra.
    ciao

    Commentato da bbx | giugno 10, 2007, 23:13 |
  2. ma qual’è la password di root in ssh? le ho provate tutte le classiche (vuota, root, admin, password) ma non le accetta
    come user ho provato sia root che admin

    Commentato da TheBus | giugno 11, 2007, 23:15 |
  3. Mi pareva di essermi dimenticato qualcosa……:)
    Spero di non scrivere cavolate, perche al momento mi sorprendi impreparato (e chi se le ricorda piu le pass di default :P)
    Allora andiamo con ordine:
    con il firmware fonera originale le password di default in ssh sono: USER->root PASS->admin
    con openwrt installato invece per prima cosa apri il tuo browser e digita 192.168.1.1. Inserisci una password (e la prima cosa che viene chiesta quando tenti di entrare in un qualsiasi menu).Fatto questo puoi pure chiudere l’interfaccia grafica ed accedere via ssh USER->root PASS->quella che ti sei scelto

    ciao
    Skumpic

    Commentato da skumpic | giugno 11, 2007, 23:26 |
  4. io personalmente da fonera vergine fw 7r1, apro l’ssh e entro in fonera con “root” e “admin” che sono di default.
    devo ancora riuscire ad entrare in telnet….. non trovo il time giusto.
    Skumpic se entro con una console seriale al posto di telnet va bene lo stesso?
    ciao

    Commentato da bbx | giugno 11, 2007, 23:39 |
  5. Ciao bbx, guarda quella parte del timing per entrare in redboot e la cosa piu “pallosa” (passatemi il termine) di tutta la procedura.
    Serve un po di pratica e tanta pazienza.Io dopo innumerevoli prove ed aver perso la pazienza circa 200 volte sono riuscito solo sotto windows in quest modo:
    - apro putty e lo preparo con le impostazioni adeguate (ip, porta, telnet)
    - connetto la fonera
    - Attendo che mi venga attribuito l’ip (te ne accorgi perche l’animazione dei 2 computerini sulla system tray cessa “di muoversi”
    - conto fino a 5 (o a scelta dico “cazzo se non vai nemmeno stavolta ti distruggo”)
    - premo OK su putty

    Se tutto va bene entri e putty ti da accesso automatico a redboot (senza bisogno di premere CTRL+C), se va male raccogli la fonera dal muro :)

    Cmq si va bene anche entrare da seriale.
    ciaooo
    Skumpic

    Commentato da skumpic | giugno 12, 2007, 00:17 |
  6. Per fortuna avevo il cavo per la console seriale… avevo fatto un pò di casino… l’ho recuperata 2 volte ma ancora non sono arrivato ad installare il pacchetto asterisk in questione, mi sono limitato al KAMIKAZE tanto per vedere, domani completo l’opera.

    Santa Seriale… mi fa vedere tutti i risultai dei comandi.

    Commentato da bbx | giugno 13, 2007, 17:29 |
  7. L’ultimo passaggio (installazione asterisk) si fa in ssh e non in telnet mi raccomando :P
    CIAO
    Skumpic

    Commentato da skumpic | giugno 13, 2007, 18:35 |
  8. per la password, ho risolto passando dal telnet
    quindi telnet al fonera
    non viene chiesta nessuna password
    comando passwd e imposto la password a root
    entro in ssh e via

    per il redboot io faccio cosi:
    faccio un ping costante (opzione -t su windows)
    appena vedo che la fonera mi risponde, da putty lancio il telnet

    di solito entro al primo colpo

    Commentato da TheBus | giugno 14, 2007, 11:09 |
  9. bel trick quello del redboot, te lo copio per le mie prossime sperimentazioni :)
    A me redboot fa impazzire :):P
    ciao
    SKumpic

    Commentato da skumpic | giugno 14, 2007, 13:08 |
  10. [...] gateway a meno di cento euro forse è realta Continuiamo il leit motiv dei nostri ultimi post (primo e secondo): obbiettivo finale è la realizzazione di un gateway GSM il quanto più possibile [...]

    Commentato da Openwrt + Chan_Cellphone = Gateway GSM (3) » Libera il VoIP | giugno 16, 2007, 11:13 |
  11. Skumpic non riesco ad installare i due file
    “Scarichiamo i pacchetti di Openwrt e copiamoli in una cartella a scelta: immagine di openwrt e root”
    Mi da questo errore
    RedBoot> fis create -f 0xA8030000 -l 0×006F0000 rootfs————————–

    ** Error: invalid number ” for image length [in FLASH]——————————————————————————-

    *** invalid ‘fis’ command: invalid arguments————————————

    Usage:————————————————————————–

    fis create -b -l [-s ]—————–

    [-f ] [-e ] [-r ] [-n] ———-

    fis delete name

    fis erase -f -l

    fis free

    fis init [-f]

    fis list [-c] [-d]

    fis load [-d] [-l] [-b ] [-c] name

    fis write -f -b -l

    RedBoot>

    invece riesco a ricaricare il firm 7.1.2 dopo aver fatto un fis init e anche il Kamikaze va a buon fine.

    non è che i file sono danneggiati? qualcun’altro a portato a buon fine l’installazione prelevando i file via web?

    Commentato da bbx | giugno 16, 2007, 12:07 |
  12. correggo il messaggio dierrore è questo:

    RedBoot> fis create -f 0xA8030000 -l 0×006F0000 rootfs————————–

    ** Error: invalid number for image length [in FLASH]——————————————————————————-

    *** invalid ‘fis’ command: invalid arguments————————————

    Usage:————————————————————————–

    fis create -b -l [-s ]—————–

    [-f ] [-e ] [-r ] [-n] ———-

    fis delete name

    fis erase -f -l

    fis free

    fis init [-f]

    fis list [-c] [-d]

    fis load [-d] [-l] [-b ] [-c] name

    fis write -f -b -l

    RedBoot>

    Commentato da bbx | giugno 16, 2007, 12:54 |
  13. ciao Bbx secondo me hai fatto un po di confusione (o io non sono stato chiaro nella spiegazione) perche prima mi dici che ti fallisce l’installazione di openwrt kamikaze e poi dopo mi dici che ti va a buon fine :):P
    Riassumiamo:
    -Segui gli step indicati nel post “la fonera dalla scatola a openwrt” fino al punto 5 (apri ssh)
    -Scarichi i pacchetti openwrt allegati al post
    -Imposti il tuo pc a 192.168.1.166
    -Apri tftp e lo fai puntare alla cartella in cui hai scaricato i 2 file dal sito
    -Entri in telnet alla fonera
    -Dai la sfilza di comandi

    ip_address -l 192.168.1.254/24 -h 192.168.1.166
    fis init
    load -r -v -b %{FREEMEMLO} openwrt-atheros-2.6-root.squashfs
    fis create -f 0xA8030000 -l 0×006F0000 rootfs
    load -r -v -b %{FREEMEMLO} openwrt-atheros-2.6-vmlinux.lzma
    fis create -r 0×80041000 -e 0×80041000 vmlinux.bin.l7
    fis load -l vmlinux.bin.l7
    exec

    Fammi sapere :)
    I pacchetti li ha compilati e testati Michele prima di allegarli quindi penso siano corretti al 99%
    ciao
    SKumpic

    Commentato da skumpic | giugno 16, 2007, 19:44 |
  14. Ciao Skumpic, contavo in una tua risposta,

    premetto che uso il cavo per la console seriale che mi evita di aprite ssh e il telnet, quindi molto comoda e semplice. io sono convinto che questo non sia alla base del mio problema anche perchè riesco tranquillamente a installare kamikaze e anche a reinstallare il firmware originale fon.
    In settimana l’ho fatto almeno 7/8 volte,

    Purtroppo non riesco a fare eseguire questi due comandi

    fis create -f 0xA8030000 -l 0×006F0000 rootfs

    fis create -r 0×80041000 -e 0×80041000 vmlinux.bin.l7

    la fonera li carica correttamente con il tftp, ma quando gli dico di creare la partizione di nome rootfs o vmlinux.bin.l7, mi dice che il comandi “fis create” non è corretto,
    di solito in kamikaze o fw fonera quando si lancia il comandi “fis create” gli si da anche l’opzione -b

    se puo servire ho notato che il caricamento del file rootfs per asterisk è stranamente più veloce del caricamento del file rootfs specifico per il kamikaze o per il fw fonera, quindi mi chiedevo se effettivamente non fosse corrotto

    Commentato da Anonimo | giugno 16, 2007, 22:04 |
  15. Ciao Skumpic, contavo in una tua risposta…

    io personalmente uso un cavo per la console seriale che mi evita di aprire l’ssh e il telnet,
    Sono certo al 99% che questo non sia alla base del mio problema anche perche in settimana, con analoghe procedure, ho installato kamikaze e fw originale fonera almento 7/8 volte.

    sono i comandi
    fis create -f 0xA8030000 -l 0×006F0000 rootfs
    fis create -r 0×80041000 -e 0×80041000 vmlinux.bin.l7

    che mi restituiscono errore.

    Stranamente mi dice che il comando “Fis create” non è un comando valido, impossibile dico io, è il comando che do quando installo Kamikaze o fw fonera, solo che il quel caso ho notato che si usa anche l’opzione “-b”.

    Ho notato anche che il “caricamento/load” del file “openwrt-atheros-2.6-root.squashfs” è molto breve del analogo caricamento del file squashfs relativo al Kamikaze o fw fonera

    nello specifico dell’errore mi dice anche che non ha trovato o creato un qualcosa come “0xA803***0″ ( gli asterishi dovrebbero essere 250 o 350 non ricordo.

    boh se ti viene in mente qualcosa….
    sento anche Michele.

    ciao e buona domenica a cette ( dialetto)

    PS, certo che una opzione per correggere i post come su vocesuip farebbe comodo, non trovi?

    Commentato da bbx | giugno 16, 2007, 22:17 |
  16. OK ci sono quando lanci i comandi incriminati
    fis create -f 0xA8030000 -l 0×006F0000 rootfs
    fis create -r 0×80041000 -e 0×80041000 vmlinux.bin.l7

    assicurati di riscrivere tutte le x dopo i primi 0 a mano.
    Wordpress fa casino e scombina i caratteri.
    Quindi diventano:
    fis create -f 0xA8030000 -l 0x006F0000 rootfs
    fis create -r 0x80041000 -e 0x80041000 vmlinux.bin.l7

    Per la correzzione dei commenti ai blog vedo se esiste qualche plugin aggiuntivo.

    ciao
    Skumpic

    Commentato da skumpic | giugno 16, 2007, 23:56 |
  17. Il lavoro di Michele è ottimo e tu hai fatto centro per quanto riguarda il WordPress…… e io ho toppato!!!!

    Allora a dimostrazione ho fatto che copiare i comandi in un file documento e ho corretto le stringhe. Da quel momento in poi tutto è filato liscio.
    Poi non avendo internet attivo sulla macchiana dove era collegata la fonera, mi sono scaricato i file .ipk e li ho dato al mio webserver locale, tutto ok.

    grazie ancora a tutte due, adesso posso studiarmi un po di asterisk.

    PS anche la parte finale l’ho eseguita con putty in console seriale.

    Commentato da bbx | giugno 18, 2007, 12:30 |
  18. Ragazzi ho un problema…ho eseguito con successo il procedimento…il tutto ha funzionato bene per 2 giorni; oggi faccio alcune prove…entro in ssh…esco…rientro e magia…non mi fa più entrare… username root password admin non vengono più accettati…ho provato altri dati ma niente..(poi io nn ho cambiato nulla quindi…) ho rieseguito il procedimento in modo da ripartire da 0 e nulla non va ancora…che devo fare? :( uff ero così contento..

    Commentato da mgallo11 | gennaio 8, 2008, 02:50 |
  19. Evidentemente hai modificato (magari inconsapevolmente) qualche password di accesso, altrimenti non si spiegherebbe.
    Il suggerimento e di cancellare tutto e riprendere tutto da zero (installazione di openwrt inclusa)

    ciao
    SKumpic

    Commentato da skumpic | gennaio 9, 2008, 14:04 |
  20. Ciao…
    Anche a me danno problemi le due immagini…

    In pratica, non riesco ad accedere via ssh con i classici root e admin. Mi dice password sbagliata.

    Inoltre, l’interfaccia grafica (server web) è disabilitata… (ma questo credo che sia una scelta voluta…)

    GRAZIE

    P.s.: le altre immagini, sia ufficiali che “non”, non creano nessun problema!

    Commentato da Nicola | gennaio 11, 2008, 15:18 |
  21. [...] di “esplosivo”…. Già in passato abbiamo parlato della possibilità di installare un centralino asterisk sulla Fonera: soluzione ideale per quanti viaggiando o trovandosi spesso “fuori” [...]

    Commentato da Libera il VoIP | Fonera + Asterisk + interfaccia web = voip per tutti :) | marzo 12, 2008, 12:12 |
  22. Link ai nuovi pacchetti precompilati (e relativo repository temporaneo):

    http://blog.liberailvoip.it/2008/03/12/fonera-asterisk-interfaccia-web-voip-per-tutti/#comment-2929

    ciao
    Skumpic

    Commentato da skumpic | marzo 19, 2008, 12:29 |
  23. ciao raga ma senza scheda audio come fa la fonera cioè funziona da ip pbx come se fosse un pc? Altra domanda con il fw dd wrt lo si piò installare?

    Commentato da Tex | aprile 22, 2008, 19:26 |
  24. Funziona tranquillamente.Ci dovrebbe essere una versione anche per ddwrt solo che hai molto meno spazio disponibile (il fw ddwrt occupa quasila totalità della memoria del nostro access point)

    ciao
    Skumpic

    Commentato da skumpic | aprile 23, 2008, 10:52 |
  25. [...] non ci aspettavamo un complimento bello come quello pubblicato nel blog di Libera il VoIP, che ci definisce “uno dei migliori wiki della [...]

    Commentato da Ninux.org Wireless Community » Blog Archive » Ninux.org tra i migliori wiki della rete ? | maggio 13, 2008, 14:34 |
  26. As a blog owner. Do you truly feel like running a web site
    or perhaps website is practical? Also how can you
    get people to go to your site?

    Commentato da Jacquelyn | aprile 19, 2013, 03:44 |

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.