// Stai leggendo ...

Asterisk

HOWTO: Installiamo AsteriskGUI (interfaccia web per configurare asterisk sviluppata da Digium) su di un server Ubuntu [aggiornata e corretta al 06/09/08]

finally-asterisknow.pngNon poteva passare troppo tempo prima che il monopolio di Trixbox venisse messo in discussione da nuove soluzioni “noob friendly” che permettono la completa configurazione del nostro centralino asterisk tramite comoda interfaccia web. Nella guida di oggi vedremo come compilare ed installare AsteriskGUI, la soluzione pensata da Digium -i papà di asterisk- su di un server Ubuntu (leggasi Debian :P): un’ ambiente pulito, semplice, leggero e soprattutto con enormi margini di miglioramento in meno di 30 minuti.


ATTENZIONE:La presente guida è ormai obsoleta. Dai uno sguardo alle nuove istruzione sull’installazione di AsteriskGUI su di un server Ubuntu. Clicca qui
PLEASE NOTE:
This guide is obsolete. Please take a look at our new instructions on AsteriskGUI installation on a Ubuntu server. Click Here


Sulla scia del successo di TrixBox, probabilmente la miglior distribuzione “asterisk friendly” in circolazione, è nata AsteriskNOW: il prodotto sviluppato dalla Digium, i creatori del noto pbx, promette di facilitare l’installazione e la configurazione del nostro centralino attraverso una comoda ed intuitiva web interface. Punto di forza di questa seconda soluzione dovrebbe essere l’estrema leggerezza della GUI che, a differenza del pachidermico Trixbox, è pensata per funzionare anche in ambienti embedded o comunque con limitate risorse. Nella guida di oggi vedremo come estrapolare esclusivamente l’ interfaccia web (AsteriskNOW infatti è una distribuzione completa) dai repository svn di Digium per andarla ad installare su di un server Ubuntu. L’obiettivo finale è quello di ottenere un centralino quanto più possibile leggero, facilmente aggiornabile, semplice da utilizzare e configurare (ps. durante le vacanze cercherò di affinare la guida “zappando via” il superfluo).

PREREQUISITO:

Installare una versione server di Ubuntu

INSTALLAZIONE DIPENDENZE:

Una volta avviata la nostra linux box aggiorniamo tutti i pacchetti all’ultima versione disponibile con un:

sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade

e successivamente installiamo tutte le dipendenze necessarie all’ installazione del centralino e della relativa gui:

sudo  apt-get install linux-headers-$(uname -r) build-essential automake autoconf bison flex libtool libncurses5-dev libssl-dev subversion

INSTALLAZIONE ASTERISK 1.4:

Le alternative possibili sono 2 (1 per ora, con la versione dei repo ci sono problemi ad accedere alla web interface): installare asterisk direttamente dai repository di Ubuntu, oppure compilare l’ultima versione disponibile al sito del progetto. Nella prima ipotesi sarà sufficiente lanciare da consolle il comando:
sudo apt-get install asterisk asterisk-prompt-it zaptel
Se invece si preferisce disporre dell’ultima versione rilasciata dalla Digium è necessario scaricare gli ultimi pacchetti di asterisk e zaptel dal sito dello sviluppatore A questo punto decomprimiamo gli archivi appena scaricati (al posto delle XX dovrete mettere il numero corrispondente alla revisione scaricata):[PARTE AGGIORNATA AL 27/09/08]

tar -zxvf zaptel-1.4.XX.tar.gz
tar -zxvf asterisk-1.4.XX.tar.gz 

e compiliamo da prima Zaptel:

cd ./zaptel-1.4.XX
./configure
make
sudo make install
sudo make config

e successivamente Asterisk

cd ./asterisk-1.4.XX
./configure
make
sudo make install
sudo make samples

INSTALLAZIONE ASTERISK-GUI: [PARTE AGGIORNATA AL 27/09/08]

Scarichiamo l’ultima versione in sviluppo direttamente dai repository svn di Digium:

svn checkout <a href="http://svn.digium.com/svn/asterisk-gui/branches/2.0" target="_blank">http://svn.digium.com/svn/asterisk-gui/branches/2.0</a> asterisk-gui

e quindi passiamo a compilare la web interface:

cd ./asterisk-gui/[/code]
./configure
make
sudo make install
sudo make samples

Ora passiamo alla configurazione della GUI in modo da attivare l'interfaccia web.

sudo nano /etc/asterisk/manager.conf
[general]
displaysystemname = yes
enabled = yes
webenabled = yes
[admin]
secret = test
read = system,call,log,verbose,command,agent,user,config
write = system,call,log,verbose,command,agent,user,config

Il file manager.conf deve essere esattamente come questo (cancellate eventuali voci supplementari, quali ad esempio le porte). Quello in coda al file è il nostro utente admin:

[tuo_username]
secret = tua_password
read = system,call,log,verbose,command,agent,user,config
write = system,call,log,verbose,command,agent,user,config

Passiamo ora ad editare il file http.conf per permettere l'avvio della web interface (ancora una volta deve essere identico a questo):
[PARTE AGGIORNATA AL 06/03/08]:

[general]
enabled=yes
enablestatic=yes
bindaddr=0.0.0.0
bindport=8088
prefix=asterisk

Controlliamo che il processo di configurazione sia andato a buon fine:

cd ./asterisk-gui/
sudo make checkconfig

I passaggi successivi sono necessari solamente se avete installato Asterisk da sorgente, se l'avete installato dai repository di Ubuntu avete finito!!.

Non ci resta che rendere automatico l'avvio della GUI ogniqualvolta il pc viene avviato. Creiamo un nuovo file local in questo modo:

sudo nano /etc/init.d/local

ed incollate il seguente contenuto:

#! /bin/sh
modprobe zaptel
modprobe ztdummy
asterisk -g

Salviamo e rendiamo eseguibile il file appena creato linkandolo all'avvio di Ubuntu

sudo chmod +x /etc/init.d/local
sudo update-rc.d local defaults 80

A questo punto non ci resta che caricare i moduli zaptel e ztdummy e lanciare la gui per verificare che tutto funzioni a dovere:

modprobe zaptel
modprobe ztdummy
cd /usr/src/asterisk-gui/
asterisk -g

La vostra gui dovrebbe essere reperibile a questi indirizzi:


(CONF. BASE) http://tuo_ip:8088/asterisk/static/config/index.html 

asterisknow.jpgasterisknow-3.png

asterisk_conferenza.gif




ATTENZIONE:La presente guida è ormai obsoleta. Dai uno sguardo alle nuove istruzione sull'installazione di AsteriskGUI su di un server Ubuntu. Clicca qui
PLEASE NOTE:
This guide is obsolete. Please take a look at our new instructions on AsteriskGUI installation on a Ubuntu server. Click Here

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

41 commenti for “HOWTO: Installiamo AsteriskGUI (interfaccia web per configurare asterisk sviluppata da Digium) su di un server Ubuntu [aggiornata e corretta al 06/09/08]”

  1. [...] compiere grazie all’utilizzo di alcuni pacchetti precompilati Abbiamo già avuto modo in precedenza di scrivere un piccolo (e speriamo completo) HowTo sull’ installazione e compilazione di un [...]

    Commentato da Libera il VoIP | AsteriskGUI: guida semplificata e pacchetti precompilati per l’interfaccia web di asterisk | febbraio 7, 2008, 01:54 |
  2. Continuo ad ottenere un “Nothing to see here. move along.” quando tento di accedere alle pagine di configurazione.
    ho configurato tutto come da howto..

    Commentato da Paolo | febbraio 21, 2008, 18:44 |
  3. Ciao Paolo, ci darò uno sguardo la prossima settimana appena torno a casa.
    Scrissi questa “procedura” diversi mesi addietro ed ora non ricordo tutti i passaggi (non vorrei ci fosse qualche errore che mi è sfuggito, anche se rileggendo la guida ora mi pare tutto corretto)

    ciao
    Skumpic

    Commentato da skumpic | febbraio 22, 2008, 15:43 |
  4. Sto cercando pure io di installare asterisk e la gui nella mia Ubuntu, ma ottengo lo stesso errore riportato da paolo… Qualche soluzione?

    Commentato da AleXit | febbraio 28, 2008, 22:40 |
  5. Questo fine settimana torno a casa e ci do un occhio.Mi sarò dimenticato di postare le info su qualche modifica da fare alle configurazioni prima di compilare penso

    ciao
    Skumpic

    Commentato da skumpic | febbraio 29, 2008, 00:52 |
  6. Grazie skumpic!

    Commentato da AleXit | febbraio 29, 2008, 20:16 |
  7. Come promesso (anche se con un pò di ritardo ehmmmm SCUSATE) ho sistemato la guida.
    Avevo fatto un pò di casino con le configurazioni.
    Se volete i pacchetti precompilati li potete trovare qui:
    http://blog.liberailvoip.it/2008/02/06/asteriskgui-guida-semplificata-e-pacchetti-precompilati-per-linterfaccia-web-di-asterisk/

    ciao
    Skumpic

    Commentato da skumpic | marzo 6, 2008, 18:13 |
  8. Ho riprovato la procedura installando i pacchetti di ubuntu e settando scrupolosamente manager.conf e http.conf. L’installazione e la configurazione non danno errori, ma quando apro nel browser la pagina di configurazione della gui, ottengo sempre un
    “404 not found
    Nothing to see there. Move along.
    Asterisk server”
    Tengo a precisare che anche il “make checkconfig” mi da esiti positivi…
    Boh non so piu che pesci prendere. Che sia un problema di permessi ?

    Commentato da AleXit | marzo 7, 2008, 14:42 |
  9. Ciao!

    Anch’io avevo lo stesso problema, ho scoperto che il webserver di Asterisk punta a:

    /usr/share/asterisk/static-http/

    mentre dando make install la GUI viene installata in

    /var/lib/asterisk/static-http/

    quindi basta creare un link simbolico alla config del percorso corretto:

    (da /usr/share/asterisk/static-http/)
    sudo ln -s /var/lib/asterisk/static-http/config/ ./config

    Fatemi sapere se vi funziona così.
    bye

    Commentato da Luca | marzo 10, 2008, 16:26 |
  10. Grazie Luca, la soluzione sembra funzionare, infatti riesco finalmente ad accedere alla gui web.

    Putroppo però quando cerco di aprire le varie sottosezioni, ottengo una specie di popup con scritto “Config Error: 404: Not Found”.
    Che ci sia da linkare qualcos’altro?

    Grazie!

    Commentato da AleXit | marzo 10, 2008, 20:25 |
  11. Ciao Alexit e Luca,
    voi per caso utilizzate la versione di asterisk dei repository???

    Io ho riprovato stasera tutto da capo e COMPILANDO DA SORGENTI (sia zaptel che asterisk) non ho avuto problemi di sorta (non ho dovuto nemmeno fare il link che diceva Luca).Non ho fatto moltissime prove, ma mi carica tutti i files di configurazione e non mi compare alcun errore 404 qualunque sottomenu vada a controllare.

    Ammetto di non lavorare su di una box “molto pulita” (tendenzialmente quando si avvicina il rilascio di una versione nuova di ubuntu mi do alle prove), ma a questo punto non vorrei dipendesse dalla versione dei repo che magari ha qualche personalizzazione dei percorsi.

    Se mi date conferma di questo domani provo.E se vi state chiedendo “ma perche hai messo la procedura per i repo se non l’hai provata??” Beh diciamo che mi sono lasciato trasportare dalla semplicità di apt e mi son detto “se va da sorgenti vuoi che non vada da repository??”

    ciao
    SKumpic

    Commentato da skumpic | marzo 11, 2008, 02:31 |
  12. Ultima considerazione e poi vado a nanna :)
    Asterisk-gui installa solo 2 cartelle:
    static-http (e sottocartelle)
    scripts

    Quindi al max penso sia da linkare anche questa, e se la gui non riesce ad accedere ai file di configurazione (questo spiegherebbe il 404) controllare od aggiungere un gruppo asterisk ed il relativo utente.

    L’asterisk compilato dai sorgenti digium punta qui (file /etc/asterisk/asterisk.conf):

    [directories]
    astetcdir => /etc/asterisk
    astmoddir => /usr/lib/asterisk/modules
    astvarlibdir => /var/lib/asterisk
    astdatadir => /var/lib/asterisk
    astagidir => /var/lib/asterisk/agi-bin
    astspooldir => /var/spool/asterisk
    astrundir => /var/run
    astlogdir => /var/log/asterisk

    ciao
    Skumpic

    Commentato da skumpic | marzo 11, 2008, 02:57 |
  13. Ciao

    effettivamente io ho installato Asterisk con un semplice apt-get dai repositories ufficiali… mi sa che il buon maintainer del pacchetto ha modificato i puntamenti senza pensare alla GUI.

    appena ho tempo provo su una VMWare pulita a rifare tutto da sorgenti, effettivamente procedura più “pulita”.

    grazie!

    Commentato da Luca | marzo 11, 2008, 16:26 |
  14. Si, anche io ho installato asterisk da repository di ubuntu gutsy… proverò a ripulire tutto e installare da sorgenti…
    Ciao e grazie

    Commentato da AleXit | marzo 12, 2008, 13:31 |
  15. Ho compilato tutto da sorgenti seguendo la guida e adesso sembra non aver problemi! ;)
    Un solo appunto: credo che non sia molto corretto compilare i sorgenti con i permessi di root. Sia per compilare asterisk, che zaptel che la gui, io ho utilizzato:
    ./configure
    make
    sudo make install
    sudo make samples (o config)

    e tutto funziona correttamente! ;)
    Ciao e grazie ancora…

    Commentato da AleXit | marzo 14, 2008, 12:57 |
  16. Ottimo Alexit, sono contento che si sia risolto (anche perche ora ho la prova di non essere completamente bevuto quando scrivo le guide :P, ma ancora piuttosto inesperto…)

    Correggo la guida per quanto riguarda i diritti, anzi se hai altri appunti per migliorarla ben vengano :)

    Domanda da 10000 euro pagabili in comode rate: se provo a pacchettizzare asterisk senza modificare i puntatori del webserver (perche sembra che il problema con i pacchetti dei repo sia quello), pensi che qualcuno ne abbia a male o si possano generare altri problemi ????

    Grazie
    Skumpic

    Commentato da skumpic | marzo 14, 2008, 18:26 |
  17. Beh se riesci a pacchettizzare correttamente l’ultima versione di asterisk con le path giuste, credo che molti utenti te ne saranno grati :)

    In fondo la compilazione da sorgenti è facile, ma si perde un po’ di tempo. Per facilitarti il lavoro potresti scaricare il sorgente del pacchetto dal sito di ubuntu e aggiornare quello…

    Per il resto non ci dovrebbero essere altri problemi nella guida. Magari ricordati di rimuovere anche il “sudo su” se sistemi i permessi! ;)

    Altra questione: alcuni pannelli della gui rimangono per me non funzionanti (per esempio il graph), a te funzionano? Ho impressione che serva qualcosa…

    Commentato da AleXit | marzo 14, 2008, 18:34 |
  18. Ultima cosa: stavo rileggendo che tu scompatti i sorgenti in /usr/src/ prima di compilarli. Ho idea che qui l’utente non abbia permessi di escuzione/scrittura, quindi la compilazione non andrebbe…
    Perchè non scompattarli in una cartella della /home o nel Desktop? Tanto è solo temporanea…

    Ciao!

    Commentato da AleXit | marzo 14, 2008, 18:38 |
  19. Ciao, allora ho cercato di informarmi un pò e devo aver letto da qualche parte che le attuali suddivisioni delle path rientrino in un policy di debian (se ho capito bene).
    Ad ogni modo penso che basterebbe marcare il pacchetto come unstable o comunque specificarlo.
    La versione dei repo è un pò vecchiotta (siamo alla 1.4.18-2), quindi preferirei andare direttamente alla fonte “digium” (anche per non reinventare la ruota, dato che in fin dei conti la versione dei repo funziona ed ha problemi solo con la gui).

    Domani rifaccio la compilazione da zero scompattando in una cartella della home e se funziona tutto (il post mi ha insegnato “l’arte” del “doppio controllo”) aggiorno tutto :P

    ciao e grazie
    Skumpic

    Commentato da skumpic | marzo 15, 2008, 00:14 |
  20. Ciao a tutti
    inizio ad utilizzare asterisknow
    ma non riesco ad entrare in system configuration, dice sempre errore per i credentiali. chi mi può aiutare?
    grazie

    Commentato da filippo | maggio 6, 2008, 13:57 |
  21. Ho installato tutto come da guida sorgenti, ho prelevato la gui da un’altro indirizzo visto che quello indicato non esiste più. Ho installato il tutto, ho fatto la configurazione, si apre la gui, ma quando tento di fare il login comincia a ricaricarsi continuamente senza fare comparire il menu a sinistra. a video Nel frattempo compare una box con scritto “creating config file to store gui preferences”.
    Come se non riuscisse a causa di permessi non sufficienti a completare la creazione. AIUTOOOOOO

    Commentato da Giuseppe | agosto 8, 2008, 15:24 |
  22. La gui, divisa tra 1.0 e 2.0 si trova ora qui

    svn checkout http://svn.digium.com/svn/asterisk-gui/branches/2.0/ asterisk-gui

    (oppure mettere 1.0)

    ciao

    Commentato da cris978 | agosto 16, 2008, 19:07 |
  23. A parte il cambio dell’svn, tutto il resto (Debian) è andato bene.

    Per chi dovesse avere problemi con zaptel (non va la gui perchè è asterisk a non andare) del tipo “lost some interrupts at 1024hz” due le soluzioni:

    la prima, migliore, compilare il kernel con alcune opzioni (basta cercare gli howto in rete)

    la seconda, più veloce, disabilitare il supporto HPET dal Bios

    Ciao

    Commentato da cris978 | agosto 16, 2008, 20:19 |
  24. Ottima dritta cris :)

    GRAZIE MILLE

    Commentato da skumpic | agosto 28, 2008, 22:01 |
  25. Guida aggiornata :)

    Commentato da skumpic | settembre 6, 2008, 14:51 |
  26. Come si fa a far uscire la gui in un tunnel ssh?

    Commentato da pierluigi sabbatini | settembre 20, 2008, 11:58 |
  27. Ma nessuno osserva che seguendo queste istruzioni è necessario eseguire Asterisk coi privilegi di root!?!?!?!?
    Nascono implicazioni di sicurezza secondo me non trascurabili.
    Non l’ho ancora provato, ma secondo me solo “make install” va eseguito da root.

    Commentato da Sgragnaus | settembre 20, 2008, 22:21 |
  28. Ciao a tutti, da interfaccia web come faccio a configurare il direct call pickup.

    Grazie anticipiati

    Commentato da Salvatore | settembre 22, 2008, 15:21 |
  29. @Sgragnaus

    Verissimo, me l’avevano anche gia fatto notare ma poi ho dimenticato di rieditare la guida !!
    Lo faccio ora :)
    CIAO

    Commentato da skumpic | settembre 24, 2008, 18:29 |
  30. ma lo prende il ./configure ed il make da utente normale in /usr/src/?

    Commentato da pierluigi sabbatini | settembre 26, 2008, 16:08 |
  31. @Pierluigi

    Ovvio che no :P Corretto anche quello, caspita è piuttosto difficile non scrivere castronerie :) Speriamo siano finite :P

    Commentato da skumpic | settembre 27, 2008, 23:15 |
  32. ….e nonostante tutto, con questa guida, asterisk gira con i permessi di root.
    Mi rispondo da solo sul tunnel ssh, che a queste condizioni, mi sembra utile.

    avviate un server ssh sulla macchina di asterisk

    dalla propria macchina nel terminale:
    ssh -l utente -p numero_porta ip_asterisk -L 10000:localhost:8088″
    Chiudete ad icona il terminale e

    nel browser:

    “http://127.0.0.1:10000/asterisk/static/config/index.html”

    Commentato da pierluigi sabbatini | ottobre 4, 2008, 15:34 |
  33. ciao raga…
    ho appena finito di installare asterisk, ma ho un problema, quando cerco di fare il login mi va in un ciclo infinito e non posso fare nulla

    Commentato da Francesco | novembre 10, 2008, 20:14 |
  34. Ciao tutti, nella guida sono arrivato con successo fino alla parte dove va reso automatico l’avvio della GUI.
    Non essendoci più zaptel ma dahdi, come va modificato il procedimento?

    grazie mille, sono in alto mare!!

    Commentato da Simone | gennaio 4, 2009, 14:59 |
  35. @Simone
    Effettivamente la guida ormai è piuttosto obsoleta.
    Il procedimento dovrebbe rimanere invariato con la sola modifica relativa alla compilazione di dadhi.
    Ad ogni modo non appena torno in Italia controllo, compilo ed aggiorno la guida

    ciao

    Commentato da skumpic | gennaio 8, 2009, 15:00 |
  36. Anch’io ho un problema all’avvio della GUI (dopo avere installato Asterisk 1.6.xx al posto di 1.4.xx), si ferma nel check della cartella (“Checking write permission for gui folder”).
    Immagino che occorra dare dei permessi… dove?

    Commentato da Roberto | gennaio 20, 2009, 09:28 |
  37. Mi autorispondo… la release 1.6.1-beta4 corregge il bug (però ha altri problemi…)

    Commentato da Roberto | gennaio 21, 2009, 21:13 |
  38. [...] HOWTO: Installiamo AsteriskGUI (interfaccia web per configurare asterisk sviluppata da Digium) su di… [...]

    Commentato da AsteriskNOW 1.5 beta: novità, prime impressioni, guida installazione | Libera il VoIP | | marzo 26, 2009, 13:02 |
  39. [...] HOWTO: Installiamo AsteriskGUI (interfaccia web per configurare asterisk sviluppata da Digium) su di… [...]

    Commentato da HOWTO: Installiamo Asterisk, l’interfaccia web AsteriskGUI 2.0 e Dahdi su di un server Ubuntu | Libera il VoIP | | marzo 31, 2009, 00:05 |
  40. La guida è stata finalmente aggiornata agli ultimi rilasci di Asterisk, Dadhi e della GUi sviluppati dalla Digium.
    Per chi fosse interessato tutte le istruzioni sono qui:
    http://blog.liberailvoip.it/2009/03/31/howto-installiamo-asterisk-linterfaccia-web-asteriskgui-20-e-dadhi-su-di-un-server-ubuntu/

    Commentato da skumpic | marzo 31, 2009, 10:54 |
  41. Cia a voi ho ho un proble con tutti i pachetti asterix li ho istallati uno ad uno e p levati perhé non mi fanno accedere al programmaquando richiede localhost epassword che devo far e ?io uso vm su win 7 salut

    Commentato da gianluca calagna | novembre 10, 2012, 14:49 |

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.