// Stai leggendo ...

Dietro le quinte

Sipura – Linksys ed Eco: qualche consiglio

echo.jpgMolti dei lettori che possiedono un ATA Linksys/Sipura si saranno certamente resi conto di quanto alle volte possa risultare difficile impostare in modo accettabile la gestione dell’eco nei prodotti fabbricati dalla casa americana. Nella guida di oggi cercheremo di affrontare e spiegare il problema tracciando anche qualche linea guida per risolvere il problema.

Il problema con cui prima o poi si “scontra” ogni utente voip è sempre quello: l’eco!, ossia quel fastidioso “ritorno di cuffia” che spesso rende impossibile effettuare telefonate intellegibili e ci fa “rimpiangere” la fonia tradizionale.L’eco può essere causato da molti fattori, primo fra tutti una elevata latenza della nostra connessione dati, ma spesso è accuito da una configurazione piuttosto approssimativa del proprio apparato.

Nella guida di oggi cercheremo di approfondire la questione cercando di tracciare qualche linea guida per i prodotti fabbricati dalla Linksys, apparati che spesso presentano anche un secondo problema di più difficile soluzione: l’eco lato PSTN (problema che si verifica in tutti quegli ATA dotati di porta FXO per la connessione alla tradizionale linea telefonica di casa).

Dunque tentando una schematizzazione approssimativa possiamo affermare che l’eco si può generare in entrambe queste situazioni:

Telefono <=> FXS <=> Provider Voip
Telefono <=> FXS <=> FXO <=> Telecom

Prima di tracciare possibili soluzioni è necessario fornire una rapida indicazione circa il funzionamento degli ATA della casa americana: i prodotti dotati della sola porta FXS (ex. pap2, sipura/linksys 2102 eccecc) hanno un funzionamento abbastanza lineare e sopprimono l’eco (echo suppression) via software, mentre la questione si “complica” per quelli dotati anche di porta FXO.In questo secondo caso infatti, alla prima soluzione si affianca la soppressione dell’eco per le chiamate provenienti e dirette alla linea fissa.

In pratica in questa seconda ipotesi i vari ATA (ex. linksys 3102, sipura 3000 eccecc) sono costituiti da 2 “componenti” completamente indipendenti: il lato VOIP con soppressione software, ed il lato PSTN a soppressione “mista” software e hardware. Queste 2 componenti “dialogano” tra loro (ad esempio nell’ ipotesi di una chiamata proveniente dalla linea fissa telecom) realizzando un bridge voip in loop (a seconda delle ipotesi: user_lato_a@127.0.0.1:5060 oppure user_lato_b@127.0.0.1:5061): soluzione che sebbene tecnicamente indiscutibile (e logica) crea diversi grattacapi in caso di eco, dal momento che questo potrebbe essere causato da uno qualunque dei 3 step (Telefono <-> FXS / FXS <-> FXO / FXO <-> Telecom) che permettono all’utente finale di instradare le proprie chiamate da e per la linea fissa.linksys_3000.jpg

Armati di pazienza e un pò di tempo libero procediamo a piccoli passi dapprima risolvendo il problema dell’ eco lato FXS (nelle comunicazioni VOIP Telefono <-> FXS <-> Provider Voip) e successivamente quello lato PSTN (Telefono <-> FXS <-> FXO <-> Telecom)

MOLTO IMPORTANTE: E’ possibile risolvere il problema dell’eco lato PSTN solo DOPO aver ottenuto un buon compromesso lato VOIP (non è possibile risolvere il primo problema prescindendo dall’altro).

I PARAMETRI CHE FANNO LA DIFFERENZA:

Eliminazione dell’eco nelle chiamate VOIP (Telefono <-> FXS <-> Provider Voip)

[REGIONAL]

FXS Port Impedance: Impendenza della porta FXS. Spesso è un parametro tralasciato, ma gioca un ruolo fondamentale.1120376408_decbcfb201.jpg

FXS Port Input Gain: se settato ad un valore positivo amplifica la voce in input -microfono del telefono connesso all’ATA- ed aumenta l’eco, se settato ad un valore negativo invece la smorza e riduce l’eco.

FXS Port Output Gain: se settato ad un valore positivo amplifica la voce udibile in cornetta -auricolare del telefono connesso all’ATA- ed aumenta l’eco, se settato ad un valore negativo invece la smorza e riduce l’eco.

Dunque il valore INPUT regola quanto alta è la vostra voce, il valore OUTPUT quanto alta è la voce che sentirete in cornetta.

[LINE1]

Echo Canc Enable: se settato a YES abilita la gestione dell’eco.Da attivare altrimenti il problema si presenterà in termini ingestibili.

Echo Canc Adapt Enable: se settato a YES riduce ulteriormente l’eco ma genera un pò di fruscio e “ritorno di cuffia” quando i 2 interlocutori parlano entrambi allo stesso momento.

Echo Supp Enable: gestisce l’eco automaticamente riducendo “i volumi” a seconda di quale interlocutore stia parlando.In determinate ipotesi può far divenire le nostre telefonate simili alle comunicazioni CB dei camionisti (half-duplex: si parla uno alla volta come se usassimo una radio).Altro inconveniente e quello che alle volte rende il livello della voce “fluttuante” (cioe si alza ed abbassa in continuazione).

In questo caso le impostazioni che dovrebbero andare bene per qualunque ATA (sia i vecchi Sipura che i nuovi Linksys) dovrebbero (o meglio potrebbero) essere simili a queste:

screenshot1.png

 

 

screenshot2.png

Eliminazione dell’eco nelle chiamate PSTN

(Telefono <-> FXS <-> FXO <-> Telecom)

In questo caso purtroppo le cose si complicano molto ed entrano in gioco “variabili hardware” non personalizzabili dall’utente. Nel caso specifico voler rendere gli ATA pienamente compatibili con le impendenze delle linee fisse dei diversi paesi ha fatto si che alla Linksys abbiano montato componenti hardware quanto più “neutre” possibili spostando necessariamente tutta la gestione a livello software. La conseguenza inevitabile di tale scelta è un generale “impoverimento” della componentistica: se non mi credete provate ad installare un FritzBox! o un Grandstream qualsiasi e vi renderete conto da soli della differenza in termini prestazionali e di qualità del parlato.

voip_sipura3000b.jpgPersonalmente ho avuto modo di provare sia i nuovi prodotti marchiati Linksys, sia quelli brandizzati Sipura: “ad orecchio” ho ottenuto i risultati migliori con l’hardware più vecchio (quello Sipura).Se ancora dovete acquistare il vostro ATA prendete in considerazione la possibilità di cercare qualcosa nel mercato dell’usato.

L’aver affidato gran parte della soppressione dell’eco al firmware montato a bordo del nostro hardware fa si che vi possano essere macroscopiche differenze (in meglio o in peggio) tra una release e la successiva.Anche in questo caso non è possibile tracciare una “soluzione universale” al problema, ma personalmente consiglio agli utenti SIPURA 3000 (vecchio hardware 2.0.1(7567)) il firmware 2.0.13(GWg), mentre per gli utenti LINKSYS 3000 e LINKSYS 3102 l’ultimo firmware disponibile al sito del produttore.

Firmware 2.0.13 (Gwg)

Linksys 3000 o Linksys 3102 (repository di Netlab, distributore ufficiale Linksys per l’Italia accessibile previa registrazione).

Anche in questo caso i parametri da impostare correttamente sono molto simili ai precedenti:

[PSTN]

FXO Port Impedance: Impendenza della porta FXO.

SPA To PSTN Gain: se settato ad un valore positivo amplifica la voce in USCITA dall’ ATA verso la PSTN aumentando l’eco, se settato ad un valore negativo invece la smorza e riduce l’eco.

PSTN To SPA Gain: se settato ad un valore positivo amplifica la voce in ENTRATA dalla PSTN all’ ATA ed aumenta l’eco, se settato ad un valore negativo invece la smorza e riduce l’eco

Echo Canc Enable: come sopra

Echo Canc Adapt Enable: come sopra

Echo Supp Enable: come sopra

Quanto alle impostazioni consigliate poi di norma adotto soluzioni diverse a seconda che io abbia a che fare con hardware SIPURA o LINKSYS: nella prima ipotesi infatti preferisco demandare gran parte della gestione ai filtri Hardware (soluzione che di per se dovrebbe essere quella più affidabile), mentre nella seconda ho ottenuto i migliori compromessi abilitando diversi parametri Software.

screenshot4.png

screenshot3.png

Ho poi avuto modo di riscontrare che nei prodotti SIPURA la qualità del parlato tende a degradare mano a mano che le ore di servizio dell’ ATA aumentano: la soluzione artigianale è stata quella di comprare un timer (simile a quelli utilizzati per l’irrigazione dei giardini) che ogni notte riavvia il prodotto.

Per gli ATA marchiati LINKSYS le modifiche sono relative ai parametri:

Echo Canc Adapt Enable: YES

[REGIONAL]

Add More Suppression: YES

In questo modo demanderete gran parte dell’echo suppression al software minimizzando (per quanto possibile) l’ impatto hardware.Non ho riscontrato alcun degradamento prestazionale e di qualità del parlato mano a mano che le ore di servizio aumentavano.

Vi ricordo ovviamente che tutte le indicazioni contenute nel post NON vogliono essere “verità assolute”, ma semplicemente linee guida e occasioni di spunto per la risoluzione di un problema “fastidioso” e che per forza di cose si presenta in modo diverso da caso a caso a seconda di innumerevoli variabili locali (ad esempio: qualità dell’impianto, numero di telefoni connessi in parallelo eccecc).

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

22 commenti for “Sipura – Linksys ed Eco: qualche consiglio”

  1. Complimenti per l’ottima guida!!! io ho un pap2 ma per mia fortuna non ho problemi di eco…comunque la salvo perchè potrebbe tornarmi molto utile
    Buone feste a tutti

    Commentato da Breme | dicembre 23, 2007, 15:31 |
  2. Ciao Breme, ti ringrazio per i complimenti.
    Nel post effettivamente non sono riuscito a spiegare bene il motivo dell’intervento: lato voip i problemi di eco sono risolvibili con pochi accorgimenti infatti sia il client (il cliente finale) che il provider utilizzano un protocollo comune (il sip). Quindi i problemi di conversione/compressione ecc ecc sono minimi.
    Diverso il discorso per la fonia pstn (cioe gli ata che e possibile connettere alla linea telefonica tradizionale): in questo caso la “digitalizzazione” della chiamata (da analogica a digitale) la fa l’ata e soprattutto i linksys hanno diversi problemi durante “questo passaggio” (pstn analogica < -> lato pstn linksys < -G711U-> lato voip linksys < -> telefono) ed introducono un fastidioso eco.
    A mio avviso il problema e hardware (il confronto con ata diversi e imbarazzante), ed il tentativo di porvi “una pezza” via software e solo un paliativo: l’eco sparisce, ma se gli interlocutori parlano insieme la voce si elide. Quest’ultimo problema invece non si riscontra con gli ata sipura 3000 (quelli vecchi) ed e per questo che personalmente li consiglio (evidentemente l’hardware era migliore)

    ciao
    Skumpic

    Commentato da skumpic | dicembre 23, 2007, 20:40 |
    • ciao, scusa se mi permetto.
      visto che sei così in gamba sono certo che riuscirai ad aiutarmi.
      ho da poco attivato la Vodafone rete unica.
      il cambio da analogico a digitale ha portato diversi problemi, tra cui quello della trasmissione della centralina di allarme la quale non riesce più a comunicare con la centrale perché hanno soppresso la fascia alta dei dati (o almeno così mi hanno detto).
      ho provato con un modem gsm/gprs con SIM ma nulla da fare, l’unica alternativa che mi propongono é un’interfaccia GSM (pare specifica per queste trasmissioni)alla modica cifra di 1000 euro!!!
      allora io ti chiedo: con un ata linksys (che tra l’altro io monto già per il pos e il fax) potrei riuscire ad aggirare il problema?
      mi é stato detto che l’apparato deve trasmettere in DTMF.
      con questo ata pensi che riuscirò?
      ciao e grazie

      Commentato da giancarlo | aprile 3, 2009, 13:51 |
      • ciao Giancarlo, è la rete che deve trasmettere i toni dtmf, l’ata c’entra poco.
        Vodafone evidentemente non lo fa (anche se a dirti la verità io ho visto più di qualcuno utilizzare il box che vi viene fornito con il pos).

        Ad ogni modo se Vodafone ti fornisce anche rete adsl (o umts) puoi utilizzare il Linksys in abbinamento ad una numerazione voip: in questo modo farai transitare i dtmf via voip aggirando l’”ostacolo” (dovrai ovviamente servirti di un operatore voip “serio”)

        Commentato da skumpic | aprile 4, 2009, 23:11 |
  3. [...] Liberaivoip Blog Sipura – Linksys ed Eco: qualche consiglio Molti dei lettori che possiedono un ATA Linksys/Sipura si saranno certamente resi conto di quanto alle volte possa risultare difficile impostare in modo accettabile la gestione dell’eco nei prodotti fabbricati dalla casa americana. Nella guida di oggi cercheremo di affrontare e spiegare il problema tracciando anche qualche linea guida per risolvere il problema(…Continua) [...]

    Commentato da I link di Mercoledi 2 Gennaio 2008 | over-ip.eu | gennaio 2, 2008, 12:14 |
  4. Ciao Skumpic.

    Intanto complimenti ancora per la tua esperienza e per il modo attento e preciso con cui tratti temi così delicati!
    Sto leggendo da tanto i tuoi preziosissimi post sul Linksys 3102 fin da quando l’ho acquistato (alcuni mesi fa) ed ora, da quando ho iniziato ad utilizzarlo più intensamente, i problemi di eco sono venuti al pettine anche a me…
    Anche io ho passato ore ed ore a fare prove su prove (ho un 3102 con l’ultimo firmware scaricato dal sito linksys, mi pare sia il 5.1.7) e l’idea che mi sono fatto è che non è affatto facile metterlo a punto.. (In questi giorni sto intasando gli IVR del 187 per fare le prove)
    La domanda è questa: per quanto io sia affezionato a Cisco Systems, però se davvero questi ATA hanno dei problemi così fastidiosi di eco.. quali alternative ci sono sul mercato a prezzo buono per dotare i nostri bei centralini Asterisk di un PSTN Gateway decente? A quanto ho capito molti altri prodotti simili son ben peggiori!
    conferme smentite?

    Grazie a tutti

    Commentato da Marco76 | gennaio 22, 2008, 12:49 |
  5. ciao Marco76,
    i problemi sono grossi come dici te, ti anticipo pero che qualche settimana fa ho trovato (testando dalle 1 alle 4 di notte:P) dei nuovi settaggi da impostare che rendono il tutto realmente affidabile ed azzerano quasi del tutto l’eco (lo rendono impercettibile)

    Avevo in programma di scrivere un nuovo articolo, ma poi causa esami all’universita ho sempre rimandato.
    vedo di “tirarmi fuori” una sera libera e scrivere giu qualcosa a breve.Insomma dopo quasi 4 anni sarei contento di aver finalmente trovato i settaggi THAT SIMPLY WORKS :)

    CIAO
    Skumpic

    Commentato da skumpic | gennaio 23, 2008, 16:40 |
  6. Ciao mitico Skumpic…

    Allora attendiamo trepidanti queste “magiche” configurazioni! :-)

    Io intanto ho scoperto una cosuccia.. ossia che se lo scatolotto (SPA 3102 Linksys) per qualche motivo non si raffredda bene (io lo avevo infilato in un posto stretto vicino ad una scheda che a sua volta scaldava..) le prestazioni di “riduzione dell’eco” tendono a degradarsi.. Questo sembrerebbe coerente col fatto che la componentistica analogica è più sensibile alla temperatura e poi forse conferma anche che i vecchi SIPURA avevano prestazioni migliori (Forse raffreddavano meglio dato che non avevano la parte router a bordo??)
    Ieri sera, dopo aver posizionato il linksys sul tavolo, ho rifatto le prove ed ho avvertito un miglioramento generale. Adesso il funzionamento è veramente buono (sia la parte FXS che quella FXO che io ho configurata come VGW per il mio asterisk), l’unica situazione in cui noto dei problemi è quella in cui nell’ambiente è presente un rumore di fondo (esempio la TV o la radio accesa) e quindi il soppressore di rumore crea un pò di effetto “rimbombo” anche quando i due interlocutori non parlano contemporaneamente.

    Intanto mitico Skumpic se ti serve una mano per qualche prova incrociata puoi contare su di me!

    In bocca al lupo per gli esami!!! Immagino tu faccia Ing. In tal caso siamo colleghi!

    ciao

    Marco

    Commentato da Marco76 | gennaio 23, 2008, 17:11 |
  7. In bocca al lupo per gli esami!!! Immagino tu faccia Ing. In tal caso siamo colleghi!

    No, giurisprudenza……….strano il mondo ehhh???:)

    ciao
    Skumpic

    Commentato da skumpic | gennaio 23, 2008, 17:57 |
  8. qualcuno puo’ aiutarmi ho un lynksys 2102 e una stampante fax officejet 5610 eutelia come dominio voip, fax in entrata tutto ok in uscita parte il collegamento e il fax (pagando) pero’ poi mi esce fax non inviato.grazie in anticipo. luca

    Commentato da luca | febbraio 4, 2008, 17:50 |
  9. Luca abbassa la velocità di invio del fax

    ciao
    Skumpic

    Commentato da skumpic | febbraio 4, 2008, 20:43 |
  10. Ciao grande skumpic.

    Hai per caso scritto qualcosa in merito ai settaggi di cui parlavi poco tempo fa? (Quoto la citazione)

    Ciao e grazie

    …ti anticipo pero che qualche settimana fa ho trovato (testando dalle 1 alle 4 di notte:P) dei nuovi settaggi da impostare che rendono il tutto realmente affidabile ed azzerano quasi del tutto l’eco (lo rendono impercettibile)…..

    Commentato da Marco76 | febbraio 4, 2008, 21:29 |
  11. skumpic, ho fatto anche quello, ho aumentato i jitter dell’ adattatore provato a cambiare i codec, provato a inviare fax con modem del portatile,e sempre lo stesso problema,puo essere che si deve effettuare l’ aggiornamento del firmware dell’ adattatore analogico.

    Commentato da luca | febbraio 5, 2008, 15:20 |
  12. skumpic,sai qual’e l’impostazione per non far uscire il numero quando si chiama,grazie.

    Commentato da luca | febbraio 5, 2008, 19:54 |
  13. ciao Marco per me è un periodo di fuoco all’università (se non passo procedura civ. nemmeno stavolta mi butto nel Piovego).
    Per ora mi sono limitato ad aggiornare il blog con post che non mi portano via più di 15 min per la stesura, mentre il post del sipura e abbastanza complesso e ci vorrebbe almeno un oretta (che ora non ho da dedicargli).
    Aggiungici poi che mi hanno tagliato l’adsl (e aspetto il ripristino): insomma sto na favola :)

    Commentato da skumpic | febbraio 7, 2008, 02:16 |
  14. Tranquillo skumpic, ho dei ricordi ancora vivi dell’università e di quanto ci fosse da girarsi le …… quindi no problem e buon lavoro. Ciao a presto.
    Marco

    Commentato da Marco76 | febbraio 7, 2008, 09:09 |
  15. Ciao Marco, allora stanotte (dopo riallaccio adsl in settimana) ho potuto rimettere mano al mio hobby preferito perfezionando ancora un poco la configurazione.Sto scrivendo un pezzettino di post al giorno in modo da essere pronti a breve :)
    Preannuncio che il problema sono le impostazioni di fabbrica con cui arriva (si lavora “psantemente” sulla tab SIP, LINE1, PSTN): alla fine non sembrava nemmeno più lui…Di solito non mi sbilancio mai moltissimo ma stavolta penso di poterlo fare…FINALMENTE (dopo 2 anni) L’HO CONFIGURATO !!!

    Commentato da skumpic | febbraio 18, 2008, 00:03 |
  16. Ciao!
    Che bella cosa!
    Speriamo che il tuo lungo lavoro sia stato fruttuoso.. nn vedo l’ora di fare dei test.

    Io intanto mi son preso un grandstream HT503 (ho già scritto qualcosa su un forum di vocesuip..).. e devo dire (a malincuore perchè lavoro con CISCO..) che la qualità audio eco-parlando è tutta un’altra cosa.

    Stiamo a vedere dai!

    Attendo fiducioso, ma fai con tutta la calma del caso

    :-)

    Ciao

    Marco

    Commentato da Marco76 | febbraio 18, 2008, 00:33 |
  17. [...] un precedente intervento pubblicato alcuni mesi fa (nel presente articolo darò per scontato molte “nozioni” [...]

    Commentato da Libera il VoIP | Sipura - Linksys: eliminiamo l’eco definitivamente | febbraio 19, 2008, 01:29 |
  18. Ascolta, io non ho capito nulla di quello che hai e avete scritto qui, non sono un tecnico, stavo solo cercando lumi sull’eco nel cell di un’amica quando mi chiama. Comincia dopo pochi secondi dall’inizio della comunicazione e non l’ho riscontrato in altre comunicazioni. Sarò paranoico, ma non è che il suo compagno ha trovato una gabola per registrare le telefonate? Non mandarmi a quel paese, eventualmente dammi dei rif in rete x capire.
    Fernando

    Commentato da fernando | marzo 15, 2011, 20:30 |
  19. Ciao, ma per il reboot non ti conviene lanciare dal centralino uno script schedulato di reboot dello spa? Lo metti a cronotab e via… Sempre le lo spa supporti ssh… ma a memoria mi pare di si

    Commentato da Fabio | giugno 11, 2012, 17:53 |

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.