// Stai leggendo ...

Riflessioni

Un’ anno e già passato :)

Tra poche ore saluteremo il 2007 brindando all’anno nuovo, tiriamo le somme dopo 12 mesi di voip insieme :)

Il 2007 è stato certamente un’anno molto importante per il nostro hobby preferito: il voip da fenomeno di nicchia destinato a pochi “geek smanettoni”, comincia ad imporsi come una realtà destinata alle masse; sopratutto grazie alla copertura mediatica e alla “proliferazione virale” del fenomeno Skype oggi la gente lentamente famigliarizza con questa tecnologia ed oramai nessuno si stupisce più quando si parla di “telefonare attraverso internet” .

Certo prevedere cosa ci riserverà il futuro non è facile: se da un lato sempre più aziende si stanno interessando al fenomeno, dall’altro l’ostruzionismo dei gestori “tradizionali” e la concorrenza “serratissima” dei provider stranieri fanno temere scenari da oligopolio.

Il 2007 sarà ricordato come l’anno del Voip Mobile lanciato da Nokia (piattaforma Symbian) e da HTC (piattaforma Win), l’anno di Fring, delle installazioni Asterisk nelle aziende, delle prime connessioni dati “superveloci” HSDPA, ma anche come l’anno del primo fallimento di un provider Voip “nostrano” (parliamo di Vira) o delle occasioni perse (in particolare sul fronte legislativo).

Cosi se da un lato il governo annuncia che nel 2008 adotterà il voip nella P.A., dall’altro non possiamo non guardare con sospetto la colpevole lentezza con cui il nostro legislatore omette di regolamentare chiaramente la materia: il canone aggiuntivo per le linee solo dati è gia realtà da qualche mese, mentre ancora non c’e’ alcuna certezza per quanto riguarda la commercializzazione delle offerte Bitstream accompagnate dall’adozione del sistema del “cost plus”; misure minime per garantire almeno “una parvenza” di parità nell’ accesso al mercato (in cui la fortuna di un’operatore è data dalla bontà del suo business plan e non dalle quote garantitesi in passato grazie all’asimmetria del settore).

Il futuro del voip dipenderà in massima parte dalle “regole del gioco”: mentre gran parte delle delibere AGCOM rimangono carta straccia in attesa che qualcuno si ricordi di darne attuazione, i cosidetti “operatori tradizionali” strangolano la minimale concorrenza del settore con offerte di telefonia integrata (AliceVoip, Unico, Alice Casa, Vodafone Casa) di fatto NON replicabili dai “piccoli”. Questo tra l’altro fa si che tutt’ora quei 10 punti per i quali ritenevo il voip una tecnologia “immatura” continuino ad essere di una certa attualità.

Il voip sarà un buon business solo per i costruttori (come accadde per il wifi) o anche per gli operatori?? Questo sarà il 2008 a dircelo!

Nel nostro piccolo noi continueremo a raccontare l’evolvere di questa fantastica tecnologia, cercando di “svolgere la nostra particina” con il progetto LiberailVoip: la strada da fare è ancora veramente tanta :)

Buon anno.

Lo Staff di Liberailvoip

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

2 commenti for “Un’ anno e già passato :)”

  1. Vorrei ricordare anche il cessamento del servizio voip di un’altra azienda italiana: media.it
    Nei costi delle chiamate non aveva rivali, 2cent a chiamata.

    Commentato da Breme | gennaio 1, 2008, 22:20 |
  2. Giusto :)
    Me ne ero completamente scordato :P

    CIAO
    Skumpic

    Commentato da skumpic | gennaio 2, 2008, 11:49 |

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.