// Stai leggendo ...

Saranno Famosi

MilkFish metti un po di voip nel tuo router

milkfish.jpgIl progetto Milkfish nasce con il preciso obbiettivo di rendere finalmente semplice la configurazione e la gestione di una rete voip grazie all’ “esplosivo” mix di OpenWrt, Openser, Dyndns e Sipbroker in un unico firmware. Scordate STUN, Firewall, NAT: il vostro hardware sip da oggi diventa realmente “plug and play”




Milkfish è un progetto open source molto interessante che si prefigge di rendere i router supportati realmente “voip friendly”. Basato sul codice di OpenWrt, di cui eredita la struttura e le caratteristiche base, è essenzialmente orientato a rendere disponibili e facilmente personalizzabili tutte quelle funzioni essenziali per gestire correttamente le comunicazioni voip della vostra lan (e che di norma non sono presenti nei prodotti pensati per un’ utenza soho/domestica: chiunque abbia provato a configurare più di un’ apparato sip “dietro” lo stesso router potrà capirmi).

La linea guida alla base del progetto è semplice e disarmante allo stesso tempo:

Anyone should be enabled to use his IP-Telephones in the same way he used to use his “normal” phones. So, a user friendly IP telephony system should not be more difficult to handle than the old telephone systems people are used to.

L’obbiettivo di Milkfish è quello di spostare “a monte” tutte le configurazioni che normalmente dovete effettuare per ogni apparato sip della vostra lan (ad ex. stun server, ip fisso, dns server) in modo che sia il router a farsi carico del “lavoro sporco” e a voi non resti che utilizzare il vostro hardware voip esattamente come se stesse utilizzando il vostro “caro” telefono tradizionale.Il tutto ovviamente comodamente gestibile da interfaccia web.Insomma quello che vado predicando nel deserto già da un bel po :)

Con il rilascio dell’ultima versione (la 3.2.0) sono state aggiunte diverse funzioni interessanti (grassetto mio):

  • Smaller Flash and RAM footprint of the embedded application
  • Support for Video over IP Sessions with dual RTP streams
  • Support for NAT proxying the AVM FritzBox
  • Integrated SIP Broker’s Network Dialup Feature by prefixing *1 before SIP Broker Code – example: 2345@sipbroker.com becomes *1*0112345
  • NVRAM support for local subsribers and local aliases – milkfish_services sipdb storenv and sipdb restorenv
  • Dynamic DNS Domain Support for incoming and outgoing SIP Messages - nvram set milkfish_fromdomain and milkfish_fromswitch
  • Text-based signaling test to check proper configuration of the box – milkfish_services echotest
  • Improved Routing Logic

milkfish_status_page.jpgGrazie a Milkfish il vostro router si trasforma in un perfetto sip ed rtp proxy (i più smaliziati noteranno che tra le dipendenze del progetto c’e’ una inequivocabile voce milkfish-openser). Non dovrete più preoccuparvi di STUN server, reti nattate, firewall, porte bloccate: lo scopo principale di un SIP server (vedi openser) è proprio quello di “fare da ponte” tra lan e wan “traslando” sia lo stream audio che il sip header. Altro vantaggio di questa soluzione è quella di poter effettuare e ricevere delle “vere chiamate voip” (argomento che abbiamo da poco affrontato): grazie al supporto di Dyndns e SIP Broker, infatti, ogniqualvolta l’utente desiderato ha un indirizzo IP “conosciuto” bypasserete il provider commerciale per andare a contattarlo direttamente (ovviamente vale lo stesso principio all’opposto).Infine quale ciliegina sulla torta sappiate che MilkFish integra anche un Server Jabber (protocollo opensource di instant messaging), una rubrica e degli short dial (ex. è possibile abbinare un numero di cellulare alla sip uri user@mionome.dyndns.org).

Il tutto salvato nella memoria flash del vostro router!!!In poche parole grazie a Milkfish l’utente finale deve solamente connettere il proprio hardware alla presa LAN ed alla corrente, perchè al resto pensa il router-proxy.Se tutto questo non vi sembra poi una “gran cosa” applicata alla vostra realtà domestica “mono-ata” provate a pensare a tutte quelle installazioni multipostazione o difficoltose (ex. asterisk “dietro” rete fastweb in fibra): la semplificazione di avere un’ unico apparato embedded che si prenda cura di tutte le comunicazioni voip della lan mi pare innegabile.

Se foste interessati a provarlo sappiate che la procedura di installazione è completamente visuale ed è supportato praticamente tutto l’hardware compatibile con il progetto OpenWrt. Vi rimando alla Wiki del progetto ed alla pagina dei download per maggiori informazioni

Ps. Avete notato i pacchetti IPK precompilati? State pensando alla Fonera?? Bravi, cosi su due piedi, ci sto pensando anche io :)

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

6 commenti for “MilkFish metti un po di voip nel tuo router”

  1. Ciao Scumpic,
    bella novita’, penso sia ad uso di
    “smanettoni” soltanto, a meno che,
    tu decida come su Vocesuip, di fare
    uno step-by-step, per i router piu’
    in uso, compreso il mio DSL-624T :))
    un sarut
    umberto

    Commentato da umberto | febbraio 18, 2008, 10:37 |
  2. Gran bella notizia! finalmente qualcosa di piu userfriendly..
    Appena ho letto “Basato sul codice di OpenWrtil” mi è subito venuta in mente la fonera. Il problema è comunque installarlo..per gli smanettoni è un gioco da ragazzi,però loro non hanno problemi di configurazione degli apparati voip..

    Commentato da Breme | febbraio 18, 2008, 18:37 |
  3. [...] introdotte dagli sviluppatori vi è l’inclusione di Milkfish, sip proxy di cui abbiamo già avuto modo di parlare, che permette di semplificare e velocizzare la configurazione dell’ hardware e software sip [...]

    Commentato da Fonera: DD-wrt v.24 integra il sip server Milkfish » Libera il VoIP | | maggio 29, 2008, 01:38 |
  4. Milkfish…

    sul nuovo dd-wrt è presente, ma non riesco a configurarlo :( ci sarebbe una guida in italiano? con google non ho trovato nulla :s

    Commentato da Skellington | aprile 29, 2009, 09:00 |
    • ciao Skellington,
      si milkfish è integrato di default nelle nuove versioni di dd-wrt ma soffre di uno dei grandi mali del software opensource: l’assoluta assenza di documentazione all’altezza del progetto.
      Purtroppo per ora non so darti molte informazioni, purtroppo c’e’ pochissimo materiale, l’unico consiglio che ti posso dare è quello di perderci un pò di tempo: dopotutto è solamente un proxy!!

      Commentato da skumpic | aprile 30, 2009, 00:59 |
  5. Ciao skumpic
    ma guide per configurare Milkfish sulla fonera ancora non se ne trovano? io ho cercato ma non ho trovato niente di dettagliato.

    Commentato da Diablo | gennaio 3, 2012, 17:07 |

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.