// Stai leggendo ...

Dietro le quinte

Un tono ti avverte se stai chiamando un cliente della tua stessa compagnia telefonica oppure no (e tu risparmi)

cellphoneringtonesre2.jpgIn epoca di portabilità “globale” sarà capitato almeno una volta a ciascuno di noi di domandarsi se le chiamata che stavamo effettuando fosse o meno all’interno del network della nostra compagnia telefonica. La risposta al problema da oggi potrebbe arrivare da un ringback tone….



Quante volte prima di chiamare una persona vi domandate se il numero di telefono che andate a comporre appartenga o meno alla vostra stessa compagnia telefonica? A me personalmente capita spessissimo. Quella che a prima vista potrebbe apparire come una morbosa curiosità in realtà risponde ad una precisa esigenza dell’utente; necessità dettata dal fatto che normalmente l’ offerta dei diversi operatori telefonici (sia mobili che voip) discrimina tra le chiamate intra-network (che normalmente prevedono una tariffazione agevolata, o nel caso del voip, addirittura gratuita) e quelle extra-network (normalmente più esose).

Attualmente questa necessità di maggiore trasparenza non pare essere molto sentita dai diversi operatori: infatti, mentre per i gestori mobili il garante ha previsto l’istituzione di un numero telefonico informativo (misura minima vista la possibilità di effettuare la portabilità del proprio numero di telefono), nel caso di numerazioni voip o tradizionali (pstn) l’utente finale “brancola” nel buio più assoluto, e non è possibile conoscere a priori la compagnia telefonica del proprio interlocutore.

Potrete dunque capire tutto il mio stupore quando sono venuto a conoscenza dell’ingegnosa soluzione proposta dalla compagnia di telefonia mobile koreana WITCOM Co. Ltd.: un ring-back tone diverso a seconda che la chiamata sia intra o extra network.
Il ring-back tone altro non è che il tono di risposta che la centrale invia al client (voi) una volta che la vostra chiamata è stata presa “in carico” dal sistema. Per farla semplice invece del classico “tu-tu” di libero (tono di libero) sentireste un tono diverso a seconda che il numero chiamato rientri o meno tra quello dei clienti della compagnia telefonica.

Questa soluzione, il classico uovo di colombo, è molto più semplice e funzionale dell’istituzione di qualunque numero informativo: non richiede alcuna azione aggiuntiva al cliente, è immediata, da all’utente la possibilità di “auto-regolarsi” e conseguentemente risparmiare a seconda del “tipo” di chiamata.

Chissà se vedremo mai qualcosa del genere qui da noi….

[FONTE:TMCNET]

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

Non ci sono ancora commenti for “Un tono ti avverte se stai chiamando un cliente della tua stessa compagnia telefonica oppure no (e tu risparmi)”

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.