// Stai leggendo ...

Recensioni Hardware

Gli Esperimenti con il voip di Tokka: Gigaset S450IP, Linksys NSLU2

300px-tokkarahzartmntmovie.jpgUna delle cose che mi da maggior soddisfazione quando scrivo un’ articolo sul blog sono i vostri feedback, correzioni, rimproveri. Insomma sapere che almeno leggete (non è necessario che condividiate) il mio pensiero mi fa realmente sentire “parte di qualcosa”. Oggi su segnalazione di Tokka andiamo alla scoperta di alcuni prodotti alquanto peculiari: il Linksys NSLU2, un Nas che “gioca” a fare il centralino Asterisk e monta Debian, ed il Gigaset S450IP, un cordless capace di gestire molti account contemporaneamente.


Gigaset S450IP un cordless con molte capacità nascoste:

I telefoni, 4 su una base collegata al fritz via lan e pstn, si comportano egregiamente, con una qualità audio indiscutibile, sia con i Betamax che con Eutelia e Telecom…in pratica non si nota la differenza.

Poi le varie features del gigaset rendono, in un certo senso, inutile il fritz, in quanto le peculiarità dei due prodotti, non interagendo completamente fra loro, tendono ad escludersi a vicenda.
Ad esempio non è possibile trasferire una chiamata da un telefono all’altro (ricordo registrati sulla stessa base) perchè il Fritz trasferisce SOLO tra prese Fon. Certo è possibile ovviare a questa “lacuna” sfruttando il Gigaset, ma il rovescio della medaglia è che mentre il Siemens gestisce 6 account ed una linea tradizionale, il Fritz! potrebbe gestire 10 account voip, una linea pstn ed una isdn.
14990_01.jpg Per rendere più chiara la cosa, almeno spero, bisogna considerare l’impianto partendo “dal fondo”: i telefoni (dove tutto ciò che transita dai due apparati converge e si riunisce). Se questi fanno capo ad un’ unica base è possibile gestire 6 account voip ed una linea “analogica”. Anche se collegassi questa linea ad una presa FON del Fritz! potrei comunque effettuare solo una chiamata alla volta (proprio perchè la linea è considerata dal Gigaset come “analogica“, anche se a monte c’e’ una presa Fon capace di gestirne potenzialmente 11 -10 account voip ed una linea pstn o isdn-)

Tornando al funzionamento: ogni tanto il 7050 si riavviava con 3 chiamate simultanee (soprattutto se tutte voip), mentre il 7170 sembra reggere meglio il carico (entrambi i fritz gestiscono la rete wi-fi, stampanti di rete, e nas).

Per chi non effettua molte chiamate contemporanee, ha bisogno di una linea dedicata (ad esempio per il fax), deve gestire un po’ di interni, magari ha un 7140 (o un’ altro ata con 2 sole uscite pstn), si potrebbe rivelare un’ottima alternativa a soluzioni più invasive, e magari anche più economica. Il discorso cambierebbe radicalmente se il fritz (o la struttura in genere) fosse basata su asterisk, ma per questa prova si dovrà aspettare ancora un po’ :(

Linksys NSLU2, un piccolo nas con grandi potenzialità

Anche se in Italia non è ancora conosciutissimo, è un po’ di tempo che in rete ci si imbatte inl_00042750.jpg questo piccolo Nas utilizzato oramai in contesti del tutto estranei alla sua (originale) natura.

Il NSLU2 non monta alcun disco interno, ma ha una porta ethernet e 2 porte usb 2.0 che vi permetteranno di collegare i vostri hd usb. In questo modo potrete rendere i vostri devices accessibili dall’esterno, creare un server ftp, e, se volete sbizzarrirvi, creare un server LAMP dai consumi, prestazioni, e RUMOROSITA’ praticamente nulli. Si, perchè il prodotto della Linksys non ha ventole, ed è poco più piccolo di un hd da 3.5″ !!!!
Ho esordito ricordando come il NSLU2 sia ormai utilizzato in moltissimi contesti “nuovi”: questo è possibile attraverso delle modifiche, sia hardware (in questo caso bisogna sapere ciò che si fa!!) che software, al firmware originale che permettono di sostituire completamente o affiancare il software con una distro dedian based :)

La versione “affiancabile” (unslung) aggiunge al firmware originale alcune funzionalità e pacchetti precompilati (installabili a piacere) senza perdere le funzioni e l’interfaccia web originali, mentre, qualora si volesse effettuare un intervento più radicale, basta sostituire il firmware originale con…..Debian :-D. Ovviamente è una versione un po’ adattata e che tiene in considerazione le limitate capacità hardware della macchina: processore a 133Mhz (overclockabile a 266) e 32 MB di ram (si può arrivare a 256 ed oltre, ma BISOGNA SAPERLO FARE, non è consigliabile un’improvvisata arte “a stagno”).

Ovviamente visto l’hardware alquanto ridotto è sconsigliabile l’utilizzo di applicazioni molto esigenti, e se possibile è bene usare pacchetti “striminziti” (ad ex. preferite lighttpd ad apache, ecc), in modo da poter utilizzare una normalissima penna usb per “far girare” il sistema, magari affiancandole un hd da sfruttare come “calderone” per il p2p.

L’installazione di debian richiede dalle 2,5 alle 5 ore a seconda della del processore, ed aumenta in proporzione ai pacchetti selezionati per l’installazione. E’ possibile scegliere, modificando i percordi sorgente, se andare ad installare etch, lenny, o sid.Insomma il NSLU2 può rilevarsi anche un’ottima “nave scuola” per chi si avvicina per la prima volta al mondo linux.

Al momento io sto facendo girare: vsftpd, lighttpd, sqlite, php, torrent, e asterisk…..e gestendo le risorse con parsimonia (ad esempio non più di 2 torrent contemporaneamente) riesco ad avere una macchina tutto sommato snella….o quasi.

L’importante è ricordarsi che si tratta pur sempre di un NAS e non di un pc….e ci si può anche scordare di averlo :-D

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

7 commenti for “Gli Esperimenti con il voip di Tokka: Gigaset S450IP, Linksys NSLU2”

  1. GRANDE TOKKA smanettone.
    Interessante soprattutto quanto scrivi relativamente al NSLU2 e la possibilità di caricarci su debian ed asterisk.
    Facciamo 2 calcoli: ha 2 porte usb, su una ci piazzo una scheda sonora usb o (meglio) una pennetta bluetooth, sull’altra la penna usb (o l’hd) con il S.O. e mi realizzo un perfetto centralino con tanto di gateway GSM/UMTS :)

    Bella li!!!

    Commentato da skumpic | aprile 3, 2008, 00:45 |
  2. Senza considerare un HUB USB :P

    Commentato da Michele | aprile 3, 2008, 01:10 |
  3. umts? non capisco.. internet tipo sui cellulari nokia puo arrivare anche tramite bluetooth?

    Commentato da Giacomo | aprile 3, 2008, 12:31 |
  4. Ciao Giacomo, l’idea è quella di crearsi un gateway gsm domestico. Come forse saprai i gw gsm costano molto (anche 200-300 euro), ma grazie al fatto che l’NLUS2 supporta 2 devices usb esterni è possibile “farsene uno in casa” sfruttando una penna usb o una scheda audio usb.
    Connetti il cell via bluetooth (o via auricolare, cerca celliax sul blog)e poi puoi effettuare e ricevere chiamate anche attraverso il tuo cell.
    Gateway UMTS perche se hai un cell umts puoi utilizzare le sim della 3 (che di norma offrono promozioni molto migliori sotto rete h3g: ex. gente di 3).

    ciao
    Skumpic

    Commentato da skumpic | aprile 3, 2008, 12:50 |
  5. Apparte l’aver scritto il tutto in fretta e furia (lo si nota da alcuni strafalcioni :P), sono contento ti aver suscitato un po’ di curiosità…ho scordato di citare il fatto che è anche possibile collegare stampanti da condividere in rete, giusto per avere un’altra funzionalità ;)
    Purtroppo i pacchetti etch non sono aggiornatissimi (asterisk è ancora alla vers. 1.2), mentre lenny e sid, che sono più aggiornate, sono anche più instabili :’(
    Cmq sullo scatolotto gira anche amule :D…e se vogliamo un programma p2p unico (mulo+torrent), si può sempre usare mldonkey :D :D (che purtroppo è un po’ ingordo di risorse :( ). Se si ha voglia di spendere di più, si trovano anche altri apparati modificabili allo stesso modo, ma con hw un po’ più “cospicuo” (non aspettatevi dei p4 però ;) )….ma questa è un’altra storia :lol:
    Se ho altre novità vi aggiorno….
    Bye :D

    Commentato da tokka | aprile 4, 2008, 16:45 |
  6. Ritorno su questo post per un breve aggiornamento :)
    Tralasciando le applicazioni non voip, attualmente su NSLU2 sta girando asterisk (vers. 1.4.20) e anche asterisk-gui ;D
    E visto che il tutto sta girando sotto Debian, lo si può usare anche per utilizzare (scusate il gioco di parole) i famigerati ip-301 con gli ultimi frmware, come avviene già con la fonera ;)
    Se volete farvi un’idea, date un occhio qui: http://www.vocesuip.com/asterisk_1420_asteriskgui_debian_lenny-t8757.0.html
    :D

    Commentato da Tokka | luglio 19, 2008, 03:39 |
  7. Dimenticavo una cosa :P
    Visto che abbiamo già hackerizzato il nostro NSLU2 sostituendo al firmware orignale una distro Debian (ma potremmo anche optare per OpenWrt), possiamo sbizzarrirci intervenendo sull’hardware per aggiungere porte usb supplementari, e, se vogliamo, una scheda di rete wireless…interna. In questo modo potremmo registrare al nostro serverino asterisk anche un aladino. E se ricordo bene, è possibile anche settare la rete wi-fi in wds, il che darebbe al nostro server una discreta mobilità (ovviamente se disponiamo di un router che supporti tale modalità ;) ).

    Commentato da Tokka | luglio 19, 2008, 04:00 |

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.