// Stai leggendo ...

Featured2

TIM taglia i costi del roaming dati del 50%

logo_tim.jpgNovità anche da TIM sul fronte del roaming dati. L’operatore annuncia una consistente sforbiciata ai prezzi per le connessioni dati effettuate dai paesi UE e lancia una nuova offerta flat “non per tutte le tasche”. Finalmente internet in mobilità è al centro delle politiche commerciali delle diverse compagnie mobili.



Seguendo a ruota l’iniziativa di Wind, anche TIM recepisce le indicazioni della comunità europea e da una netta sforbiciata alle tariffe dati per le connessioni effettuate in roaming (agganciandosi alla rete di un operatore straniero).

Viene introdotta un’ unica tariffa a consumo pari a 0,8 cents/Kbyte (la tariffa nazionale è pari a 0,6 cents/Kbyte) per qualunque tipo di connessione (sia Web che Wap) indipendentemente dalla rete dell’ operatore prescelto.

La rimodulazione tariffaria può essere utilizzata in: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Rep. Ceca, Rep. Slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.

Inoltre verrà commercializzata a partire da Luglio una nuova tariffa flat denominata “Maxxi Alice Senza Confini” che offrirà 50MB di navigazione per 15 €uro al giorno a chi naviga da rete mobile in tutti i paesi dell’area europea.

Tariffe che sebbene siano ancora molto lontane dal permettere un “reale utilizzo” del proprio modem Hsdpa/Umts anche all’estero indicano una netta inversione di rotta (fino all’estate scorsa si “riusciva a pagare” anche 50/100 cents a Kbyte) e sottolineano come internet in mobilità sia sempre più al centro delle politiche commerciali dei diversi operatori mobili.
Anche se qualcuno potrebbe mugugnare e avrebbe voluto “qualcosa di meglio”, io penso sinceramente che fosse difficile aspettarsi un tariffario più aggressivo, anche alla luce della scarsa competizione delle compagnie straniere sul fronte delle connessioni dati (tanto per fare un esempio in UK al costo di 10 sterline H3G offre 50 Mbyte al mese! contro i 50 Mbyte al giorno “nostrani”)

Che da qui a qualche anno gli internet cafè diventino una specie in via d’estinzione ??

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

Non ci sono ancora commenti for “TIM taglia i costi del roaming dati del 50%”

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.