// Stai leggendo ...

Software

Asterisk su OpenMoko (Neo FreeRunner)

Neo Free RunnerChe la killer application per la piattaforma OpenMoko sia Asterisk? E’ presto per dirlo, ma di certo si tratta di un esperimento che sottolinea ancora una volta la versatilità e flessibilità delle soluzioni opensource. Pronti ad avere il vostro centralino sempre con voi (nel vostro cellulare) ??


Questa notizia tratta da DailyAsterisk mi ha fatto letteralmente “cadere dalla sedia”. Un gruppo di sviluppatori ha portato Asterisk (il più noto ed utilizzato centralino voip opensource) su piattaforma OpenMoko. Nello specifico è stato “portato” Asterisk 1.4.17

OpenMoko è la risposta opensource e GPL all’ Iphone di Jobs, ad Android di Google, a Symbian …. Insomma in breve si tratta di un completo stack open per piattaforme mobili.

Lo stack Openmoko, che include un server X completo, consente ad utenti e sviluppatori di trasformare piattaforme hardware mobile in prodotti unici. La nostra licenza fornisce a sviluppatori ed utenti la libertà dalla tortura dell’accecamento tramite il “ferro rovente sugli occhi”, libertà di personalizzare esternamente i propri dispositivi o rifarli modificandoli radicalmente, di cambiare la carta da parati o ricostruire l’intera casa da zero! Gli garantisce la libertà, per esempio, di trasformare il telefono in un dispositivo medico, o in un dispositivo di vendita, o la libertà di installare semplicemente il proprio software preferito. Oltre a rendere libero il software sui nostri dispositivi, abbiamo anche rilasciato i nostri files CAD sotto licenza Creative Commons. Liberando il codice sotto GPL, abbiamo dato alla community degli sviluppatori FOSS la possibilità di “rifarlo da capo”. Liberando i files CAD abbiamo dato a designer industriali ed ingegneri la stessa opportunità.

Il primo cellulare che verrà commercializzato con questo S.O. sarà il NeoFreeRunner, in arrivo nei negozi verso la fine del mese (per quanti fossero interessati vi invito a visitare il blog di FraDeve ove troverete tantissimi post e recensioni sull’argomento).
Io mi limiterò a postarvi un video e a fare qualche considerazione :)

http://www.youtube.com/watch?v=U05kZfURPig

Che il futuro della telefonia fosse indirizzato verso una sempre maggiore mobilità e portabilità (con tutti i problemi del caso) lo potevamo immaginare tutti, che però si arrivasse addirittura ad “avere sempre con se” un intero centralino supera ogni mia più rosea alternativa. Certo forse è ancora presto per poterne sfruttare a pieno tutte le caratteristiche (voglio dire: posso avere con me il pbx, ma ci faccio poco se non dispongo di una connettività adeguata) però l’esperimento è oltremodo interessante perchè permette di focalizzare l’attenzione su un paio di questioni: la flessibilità delle soluzioni opensource (asterisk finora l’ “abbiamo messo” nei pbx, nelle fonera, nei router, ora anche nei telefonini cellulari), la possibilità di lasciare il pieno controllo all’utente finale (non si dipende dall’applicazione di volta in volta resa disponibile dal costruttore ma si può disporre di un parco software praticamente infinito. Per rendere meglio l’idea pensate alla differenza con quanto accaduto per lo stack sip sull’ Iphone, reso disponibile solamente per vie “traverse”), le potenzialità della piattaforma (poter controllare un intero pbx non è cosa da poco) che lascia intravedere come realmente il FreeRunner possa essere personalizzato “su misura” per rispondere a pieno alle esigenze del singolo acquirente.

In un contesto (quello degli S.O. per apparati mobili) in cui lo standard “de facto” è tutto ancora “da giocarsi” (tanto per capirci non c’e’ ancora una situazione ormai cristallizzata come accade invece per gli S.O. dei pc -almeno per quanto attiene l’ambito desktop- ) scusate se è poco :)

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

Non ci sono ancora commenti for “Asterisk su OpenMoko (Neo FreeRunner)”

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.