// Stai leggendo ...

L'angolo dello Smanettone

Guida – HowTo: Network Manager 0.7.0 su Ubuntu Hardy

Nella guida di oggi vedremo come installare, grazie ad alcuni pacchetti precompilati resi disponibili da un utente del forum internazionale di Ubuntu, una delle ultime versioni svn disponibili di network manager 0.7.0, il gestore di rete predefinito della distribuzione africana. Tra le maggiori migliorie apportate al programma: la completa riscrittura dell’interfaccia utente, il supporto agli IP fissi e la gestione “integrata” di modem mobili (pcmcia card e usb) e DLS (PPOE).


Era già da un pò di tempo che cercavo informazioni sulla possibilità di installare l’ultima versione SVN Network Manager (di sviluppo) di sulla mia Ubuntu Hardy, principalmente per porre fine al bug di HAL-NM-FIREFOX (ancora devo capire a chi sia imputabile :P) che fa si che il web browser all’avvio si imposti sempre in modalità offline sebbene io sia regolarmente connesso ad internet tramite il mio modem HSDPA.
Problema “sulla carta” archiviabile con l’arrivo di Network Manager 0.7.0, capace di gestire anche le connessioni DSL (ad esempio quelle effettuate con il Fastrate di T.I.) e mobili (effettuate con modem pcmcia e usb).

Finalmente ieri, dopo tanto cercare, ho trovato delle chiare indicazioni e dei pacchetti precompilati resi disponibili da un utente del forum internazionale di Ubuntu.

1) Per prima cosa installiamo alcune dipendenze:

sudo apt-get install libdbus-1-3 libglib2.0-0

2) Fatto questo installiamo l’ultima versione disponibile di WpaSupplicant reperibile nel repository di Debian Sid

3) Ora scarichiamo tutti i pacchetti compilati da Darrena ed installiamoli con un semplice

sudo dpkg -i *.deb

4) A questo punto non ci resta che modificare le regole di Dbus come da indicazioni (attenzione: l’autore sottolinea come questa modifica potrebbe produrre problemi di sicurezza alla propria distribuzione):

sudo gedit /etc/dbus-1/system.d/nm-dhcp-client.conf

(attenzione: il template di wordpress potrebbe creare errori nel codice sottostante -specialmente per quanto riguarda gli apici-. Ricontrollate quanto postato con quello presente sul forum ufficiale di Ubuntu)









 








Una volta riavviato il pc la nuova applet verrà caricata sulla deskbar. Non vi resta che provare “l’ebrezza” della nuova interfaccia e le potenzialità del rinnovato (e tanto bistrattato) Network Manager.
Personalmente mi sono trovato benissimo: il modem pcmcia è stato riconosciuto e configurato automaticamente dal sistema ed è stato sufficiente specificare l’APN ed il numero telefonico senza ricorrere ad alcuna modifica manuale. Vi assicuro che questo non è proprio cosa da poco dal momento che la mia pc card della Sierra necessita di stringhe di inizializzazione “ad hoc”. L’altra faccia della medaglia è rappresentata dal mancato supporto (spero solo temporaneo) del modem interno del mio Nokia E51: una volta connesso al pc sebbene venga regolarmente inizializzata la porta TtyUSB0 questa non viene riconosciuta da network Manager come dispositivo mobile. Problema di driver o carenza del programma ??
“Dulcis in fundo” pare che il problema di Firefox sia definitivamente risolto!

Nel post troverete anche i pacchetti precompilati per architettura a 64 bits e tutte le informazioni per compilare il plugin di OpenVPN (che però non ho provato).Inutile ricordare come essendo una versione di sviluppo potrebbe non essere esente da problemi e bugs.

Buona navigazione a tutti :)

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

2 commenti for “Guida – HowTo: Network Manager 0.7.0 su Ubuntu Hardy”

  1. Ottima segnalazione!!
    Finalmente NM comincia a funzionare… ;)

    Commentato da AleXit | giugno 4, 2008, 14:51 |
  2. Ciao AlexIt, si NM 0.7 pare essere veramente di un altro pianeta rispetto a quello che è stato finora.

    La versione svn attuale sebbene tutte le limitazioni ed i problemi del caso (d’altro canto è pur sempre uno snapshot di qualcosa in sviluppo) si comporta egregiamente per quanto riguarda le connessioni effettuate con modem hsdpa, wi-fi e lan.
    Le possibilità di personalizzare i parametri delle singole connessione di rete (e di impostare IP FISSI!! :P) sono veramente molti e coprono (penso) tutte le esigenze dell’utente medio.

    Inoltre non ho dovuto “toccare niente” per far funzionare la mia pc card e, dalla roadmap, pare che la versione stabile di NM sia in grado di gestire anche le connessioni DUN (bluetooth).

    Speriamo mantengano le premesse e sia tutto pronto per la 8.10 !!!

    Commentato da skumpic | giugno 4, 2008, 19:13 |

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.