// Stai leggendo ...

Fring

Fring: prime API per sviluppare applicazioni web

Gli sviluppatori del piccolo e dinamico client rilasciano le prime API che dovrebbero permettere a qualunque web developers di sviluppare soluzioni ed add-on per aumentare ed integrare le funzioni di Fring. Una nuova idea per rafforzare ed allargare ancora di più la nascente comunità di utilizzatori di questo client mobile voip.



Gli sviluppatori di Fring confermano il dinamismo che ha caratterizzato tutto lo sviluppo dell’applicazione in questo primo semestre del 2008 rilasciando al “grande pubblico” le prime API (definite FringAPI) che permetteranno ai web developers di integrare, sviluppare e completare le funzionalità offerte dal client con le proprie idee.

Le API attualmente rilasciate riguardano solo i client basati su piattaforma Symbian S60 9.2, anche se presto dovrebbero venire pubblicate anche quella riguardanti altre piattaforme (in particolare Windows Mobile), e permetteranno agli sviluppatori che abbiano un minimo di conoscenza di linguaggi molto diffusi (quali XML,PHP, JSP, ASPX) di creare i propri add-on per completare e potenziare il client e, perchè no, creare qualche bel mashup che permetta ai propri utenti di avere a disposizione un nuovo servizio.

Con l’occasione è stato lanciato un nuovo sito web in cui è possibile recuperare tutta la documentazione disponibile ed alcuni add-on esemplificativi (giurano che nelle prossime settimane ne verranno rilasciati molti altri). Le specifiche rilasciate permetteranno agli sviluppatori di creare applicazioni capaci di interfacciarsi con tutti gli aspetti di Fring: dalla presence alla chat, dalla voce al trasferimento di file e alle funzionalità di auto-roaming.

I lavori realizzati saranno poi resi disponibili per tutti i fringsters entro fine Luglio.

A mio avviso un’iniziativa interessante che sottolinea ancora una volta la precisa idea di creare una comunità sempre più folta di utilizzatori, scopo da perseguire anche invogliando gli sviluppatori a creare qualche piccolo add-on che ne permetta di personalizzare l’aspetto ed il comportamento.

Immagine anteprima YouTube

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

Non ci sono ancora commenti for “Fring: prime API per sviluppare applicazioni web”

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.