// Stai leggendo ...

Software

Ubuntu Intrepid Ibex e Voip: Ekiga 3 e Empathy

A pochi giorni dal rilascio della nuova release di Ubuntu (8.10 Intrepid Ibex) proviamo in anteprima la release candidate per “saggiare con mano” le auspicate migliorie sotto il profilo della telefonia voip e con dispiacere notiamo che tutte le maggiori novità introdotte con l’ultimo rilascio di Gnome (2.24) non trovano spazio sulla distribuzione africana: niente Ekiga 3 ne Empathy…. ed il voip resta ancora “al palo”



Ubuntu è divenuta ormai uno dei punti di riferimento per quanto riguarda l’utilizzo di linux in ambito desktop, vero e proprio barometro dei progressi, sotto il profilo dell’usabilità e diffusione, di questo sistema operativo libero.
Ad oggi, a nostro avviso, una delle maggiori lacune di tutte le distribuzioni “end-user oriented” è la scarsa integrazione di soluzioni per la telefonia voip: Ekiga 2 è un client sip dalle funzioni piuttosto limitate e dall’interfaccia grafica piuttosto “obsoleta”, mancano del tutto applicazioni di messaggistica istantanea capaci di fornire funzionalità di voice chat e soluzioni di “presenza” ben amalgamate con il resto del desktop.

Tutti limiti che nelle speranze degli sviluppatori dovevano essere archiviati con il recente rilascio di Gnome 2.24 nel quale finalmente hanno trovato posto in “pianta stabile” alcune chicche di cui abbiamo sentito molto parlare negli ultimi mesi: il framework Telepathy, il client di instant messaging Empathy e la versione rivisitata di Ekiga (v.3).

Potete dunque immaginare il nostro stupore quando, installata la release candidate di Ubuntu 8.10, abbiamo scoperto che di tutto questo nella distribuzione africana non vi è alcuna traccia.

Ad ogni modo sia Empathy che Telepathy sono presenti nei repository della comunità e per installarli è sufficiente digitare dal proprio terminale:

sudo apt-get install telepathy-gnome empathy

Ad essere sinceri se Empathy attualmente rappresenta la miglior incarnazione delle potenzialità di Telepathy non possiamo che concordare con la scelta fatta dagli sviluppatori di continuare ad affidarsi (solo temporaneamente si spera) al collaudato Pidgin.

Il client infatti risulta ancora molto limitato ed è poco più di un clone mal riuscito dell’ applicativo “concorrente” presente sin dai primi rilasci della distribuzione (quando ancora si chiamava gaim). Certo vi è il supporto alle chat vocali (ATTENZIONE: solo per il protocollo Jabber), ma manca qualunque funzione di trasferimento file, personalizzazione dell’interfaccia per mezzo dei plugin (ad esempio musictracker tanto per citarne uno di comune utilizzo), e non è ancora garantita la compatibilità con diversi protocolli di messaggistica invece presenti in Pidgin. Inoltre non siamo riusciti a configurare correttamente alcun profilo SIP.

Il nostro parere è che sebbene sia certamente un progetto interessante e potenzialmente rivoluzionario necessiti ancora di molto sviluppo per poter essere integrato quale client di default.

Completamente diverso il discorso riguardante Ekiga 3. Non riusciamo a comprendere quali siano le ragioni che abbiano spinto il team di Ubuntu a non installare la nuova versione 3 dell’applicativo. In questo caso infatti non vi sono grossi stravolgimenti dietro le quinte che avrebbero potuto suggerire maggior cautela e le potenzialità di Ekiga 3 sono nettamente superiori a quelle di qualunque altro client sip GTK: supporto alla presenza sip, monitoraggio impegno di linea, conferenze criptate e migliori performance per quanto attiene i codec video (videoconferenza e videotelefonia). L’intera interfaccia è stata poi ridisegnata intorno alla rubrica e risulta molto più semplice, moderna ed utilizzabile.

Attualmente sono aperti diversi bug su launchpad sull’argomento (https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+source/ekiga/+bug/274085 e https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+source/ekiga/+bug/277883), ma crediamo sia impensabile un improvviso cambio di rotta da parte del team.

Quanti volessero comunque arrischiarsi per saggiare le novità introdotte possono comunque installare la versione in sviluppo da repository terzi: http://snapshots.ekiga.net/ e https://launchpad.net/~sevmek/+archive (ATTENZIONE: a quanto abbiamo letto la versione SVN attualmente presente nel secondo repository linkato è difettosa).

Infine sul fronte della presenza online l’unica innovazione è rappresentata dalla user-switch-applet con la quale è possibile cambiare il proprio status in tutti i client aperti.

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

8 commenti for “Ubuntu Intrepid Ibex e Voip: Ekiga 3 e Empathy”

  1. La ragione della non inclusione di Ekiga 3 in Ubuntu è semplicissima: Debian era già in freeze quando è uscito Ekiga 3.
    Non vedo il perché di tutta questa meraviglia e stupore: Ubuntu parte da uno snapshot di Debian sid e difficilmente cambia molti dei pacchetti, specie se “accessori” e non “principali”. Sarebbe necessaria una forza lavoro che Canonical non ha (sono 200, mentre in Debian sono 1000).

    Commentato da ubos | novembre 2, 2008, 14:51 |
  2. ciao Ubos, ti ringrazio per il chiarimento :)

    Commentato da skumpic | novembre 2, 2008, 16:40 |
  3. Ciao skumpic,
    grazie per la guida… molto utile.
    Ho notato però che in ekiga 3 non si può settare lo stun server… o almeno non sono riuscito a capire come si fa…
    Hai qualche buon consiglio?
    Thanks
    MiK

    Commentato da Michele | febbraio 5, 2009, 14:58 |
  4. Me ne sono accorto anche io.
    Per ora si fa senza. Non c’e’ alternativa. Se sei dietro a rete nattata purtroppo devi rinunciare a Ekiga3

    ciao

    Commentato da skumpic | febbraio 5, 2009, 20:07 |
  5. Grazie x la risposta.
    Come ritorno alla versione 2 ora?
    :(

    Commentato da Michele | febbraio 5, 2009, 20:12 |
  6. risolto
    ho tolto ekiga3, cancellato le righe del repository e rimesso ekiga 2 :D

    Commentato da Michele | febbraio 5, 2009, 20:19 |
  7. Piccolo problemino… o problemone…
    Ho rimesso la versione 2 di ekiga… ora però, appena riavvio il pc (ekiga parte in automatico) mi esce questo errore:
    “Title: Error while starting the listener for the SIP protocol
    You will not be able to recieve incoming SIP calls. Please check that no other program is already running on the port used by Ekiga”
    e lo stesso errore per H.323

    Se però chiudo ekiga (o non lo faccio partire all’avvio) e lo riapro funziona perfettamente…
    Che può essere?
    Uff mi sa che era meglio che non toccavo niente… :p
    Thanks
    MiK

    Commentato da Michele | febbraio 6, 2009, 00:59 |
  8. @Michele
    Sembrerebbe un bug di Ekiga.
    https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+source/ekiga/+bug/37406

    per una possibile soluzione (di base assicurati di aver cancellato tutti i files di configurazione che Ekiga3 ha lasciato in giro):

    https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+source/ekiga/+bug/229768

    Commentato da skumpic | febbraio 8, 2009, 11:06 |

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.