// Stai leggendo ...

Asterisk

HOWTO: Installiamo Asterisk, l’interfaccia web AsteriskGUI 2.0 e Dahdi su di un server Ubuntu

AsteriskGUI nella sua incarnazione 2.0 è probabilmente una delle meglio riuscite interfacce grafiche di configurazione del noto centralino ip opensource. Punto di forza del prodotto di “casa Digium”, gli stessi sviluppatori di Asterisk, è la leggerezza, che fa di Asterisk GUI un software tranquillamente in grado di funzionare anche su hardware dalle risorse limitate o in ambienti embedded. Nella guida di oggi vedremo come installare Asterisk 1.6 (ultimo rilascio stabile disponibile), le Asterisk-Addons, Dahdi (il modulo per la gestione delle schede telefoniche) ed infine l’interfaccia grafica su di un server Ubuntu





ATTENZIONE:Procedura d’installazione semplificata disponibile a questo indirizzo

La presente guida nasce a doveroso completamento ed aggiornamento di un nostro precedente articolo sull’argomento: oggi vedremo come sia possibile installare l’ultima versione stabile di Asterisk, noto centralino ip opensource, l’interfaccia di gestione AsteriskGUI 2.0 ed il modulo di gestione per le schede telefoniche hardware, tanto analogiche quanto digitali, Dahdi su di un server Ubuntu (distribuzione derivata da Debian).

Precisiamo immediatamente che a causa di alcune scelte del mantenitore dei pacchetti, probabilmente dovute ad una diversa policy dei percorsi, non installeremo la versione di Asterisk disponibile nei repository ufficiali della distribuzione preferendo invece quella direttamente scaricabile dal sito dello sviluppatore: piccolo benefico di questa scelta è la possibilità di utilizzare un rilascio di Asterisk più recente, dunque più ricco di funzioni e (si spera) con meno bugs e malfunzionamenti.

Inutile infine sottolineare come la guida, in larghe parti, ricalchi la precedente.

PREREQUISITO:

Installare una versione server di Ubuntu (possibilmente una LTS – long term support – che garantisce di avere un sistema stabile, funzionante, aggiornato e mantenuto per un periodo di tempo molto superiore).

INSTALLAZIONE DIPENDENZE:

Una volta avviata la nostra linux box aggiorniamo tutti i pacchetti all’ultima versione disponibile con un:

sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade

Seguito dal comando necessario all’installazione delle dipendenze necessarie alla compilazione dell’ interfaccia grafica e del nostro centralino:

sudo  apt-get install linux-headers-$(uname -r) build-essential bison libncurses5-dev libssl-dev openssl subversion 

PREPARAZIONE ALLA COMPILAZIONE:

Scaricheremo e compileremo Asterisk, Dahdi, gli Asterisk Addons e l’interfaccia grafica nella cartella /usr/src, è necessario dunque accertarsi di avere i necessari permessi di scrittura.
Il gruppo proprietario della cartella /usr/src è il gruppo src. Per inserire il proprio utente nel gruppo src è sufficiente digitare il seguente comando, sostituendo alla dicitura «nomeutente» il proprio nome utente:

sudo adduser nomeutente src

Accertiamoci infine di avere sufficienti diritti di scrittura:

sudo chmod -R g+wr /usr/src

INSTALLAZIONE DAHDI:

A questo punto passiamo ad installare i driver necessari per la gestione delle eventuali schede telefoniche hardware:

cd /usr/src
wget http://downloads.digium.com/pub/telephony/dahdi-linux-complete/dahdi-linux-complete-current.tar.gz
tar zxvf dahdi-linux-complete-current.tar.gz
cd dahdi-linux-complete-*
make all
sudo make install
make config

A questo punto disattiviamo il caricamento dei driver per le periferiche hardware, sempre ammesso che non ne abbiate bisogno. Per far questo è sufficiente aprire il file di configurazione /etc/dahdi/modules e commentarne l’intero contenuto:

sudo nano /etc/dahdi/modules

Non ci rimane che caricare all’avvio il driver dummy:

sudo modprobe dahdi_dummy

INSTALLAZIONE ASTERISK 1.6:

Passiamo ad installare il centralino Asterisk, vero e proprio cuore pulsante dell’intero sistema. Come vedrete l’installazione è molto semplice e si limita ad alcuni standard e semplici passaggi:

cd /usr/src
wget http://downloads.digium.com/pub/asterisk/releases/asterisk-1.6.0.6.tar.gz
tar xzvf asterisk-1.6.0.6.tar.gz
cd asterisk-1.6.0.6
./configure
make
sudo make install
make samples
make config

In particolare gli ultimi 2 comandi digitati (make samples e make config) rispettivamente installano dei files di configurazione standard che potremo utilizzare quale “base di partenza” per la nostra installazione e assicurano il caricamento del centralino software all’avvio del sistema.

INSTALLAZIONE ASTERISK-ADDONS:

Il procedimento si ripete identico per le Asterisk-Addons che ci garantiscono la possibilità d’utilizzare tutti i moduli e i “plugin” sviluppati per il centralino:

cd /usr/src
wget http://downloads.digium.com/pub/asterisk/releases/asterisk-addons-1.6.0.tar.gz
tar xzvf asterisk-addons-1.6.0.tar.gz
cd asterisk-addons-*
./configure
make
sudo make install
make samples

INSTALLAZIONE ASTERISK-GUI 2.0

Finalmente, quale ultimo passaggio della nostra guida, andremo a recuperare e ad installare l’ultima versione di sviluppo dell’interfaccia grafica sviluppata dalla Digium. Questa ci permetterà di configurare e manutenere il nostro pbx in modo molto semplice ed intuitivo.

cd /usr/src
svn co http://svn.digium.com/svn/asterisk-gui/branches/2.0 asterisk-gui
cd asterisk-gui
./configure
make
sudo make install

Arrivati a questo punto non ci resta che attivare l’interfaccia grafica all’avvio del centralino e creare un nuovo utente con tutti i privilegi necessari per poter operare e modificare le impostazioni di sistema:

sudo nano /etc/asterisk/manager.conf

All’interno incolliamo quanto segue avendo cura di commentare tutti i valori standard già presenti nel file:

[general]
enabled=yes
webenabled=yes

[admin]
secret= la_mia_segretissima_password
read=system,call,log,verbose,command,agent,user,config,originate,read,write
write=system,call,log,verbose,command,agent,user,config,originate,read,write

E successivamente:

sudo nano /etc/asterisk/http.conf

Con il seguente contenuto (sempre avendo cura di commentare eventuali altri valori già presenti):

[general]
enabled=yes
bindaddr=0.0.0.0
bindport=8088
prefix=asterisk
enablestatic=yes

ULTIMI ACCORGIMENTI:

Al riavvio noterete immediatamente che Udev si “lamenterà” dell’ assenza di un utente e di un gruppo “asterisk”:

udevd : lookup_user : specified user 'asterisk' unknown
udevd : lookup_user : specified group 'asterisk' unknown

Per ovviare al problema è sufficiente aggiungere il gruppo e l’utente mancante avendo l’accortezza di disabilitare il login:

sudo useradd asterisk
sudo groupadd asterisk
sudo adduser nomeutente asterisk

Dove ovviamente sostituirete “nomeutente” con il vostro username.
Controlliamo che l’utente asterisk sia disabilitato:

sudo nano /etc/shadow

deve avere un contenuto simile a questo

asterisk:!:14332:0:99999:7:::

Dove il ! (punto escalamativo) appunto sta a sottolineare che l’utente non è attivo.

Il problema è legato al modulo dahdi, l’alternativa consiste nell’andare a modificare manualmente il seguente file:

sudo nano /etc/udev/rules.d/dahdi.rules

Dopo questo ultimo passaggio non ci resta che riavviare la macchina, se tutto è andato come d’aspettative la nostra interfaccia di configurazione sarà reperibile all’indirizzo:


http://ip_macchina_asterisk:8088/asterisk/static/config/cfgbasic.html
ATTENZIONE:Procedura d’installazione semplificata disponibile a questo indirizzo

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

66 commenti for “HOWTO: Installiamo Asterisk, l’interfaccia web AsteriskGUI 2.0 e Dahdi su di un server Ubuntu”

  1. [...] da HOWTO: Installiamo Asterisk, l’interfaccia web AsteriskGUI 2.0 e Dahdi su di un server Ubuntu … | marzo 31, 2009, 00:05 | Utilizza WordPress 2.7.1 Rispondi a questo [...]

    Commentato da HOWTO: Installiamo AsteriskGUI (interfaccia web per configurare asterisk sviluppata da Digium) su di un server Ubuntu [aggiornata e corretta al 06/09/08] | Libera il VoIP | | marzo 31, 2009, 10:02 |
  2. Ciao,
    ho seguito la procedura scritta in questo articolo passo dopo passo, non ho avuto alcun problema, l’unica differenza è stata che, invece di essere loggato fisicamente sulla macchina vi ho avuto accesso da remoto tramite terminale ssh, comunque non ho avuto alcun problema, asterisk sembra installato, infatti se digito da console “sudo asterisk -c” la console di asterisk parte, però l’interfaccia web non ne vuole proprio sapere.
    Qualcno ha qualche suggerimento?
    Inoltre, sapete dove posso trovare un modem analogico compatibile con asterisk? Vorrei poter sfruttare il mio pc e la mia linea telefonica di casa in modo da poter utilizzare il mio pc anche come terminale telefonico.
    Il tutto è installato sotto ubuntu 8.10.

    Commentato da Gaetano | aprile 4, 2009, 14:00 |
    • Ciao Gaetano, se vuoi accedere da remoto all’interfaccia grafica molto probabilmente dovrai modificare il file http.conf in modo da “prevedere” un’ accesso “a distanza”.
      Inoltre ricorda che a seconda delle tue impostazioni di rete molto probabilmente dovrai anche modificare il firewall (iptables) in modo da ridirigere le richieste.

      Commentato da skumpic | aprile 4, 2009, 22:23 |
      • Mi dispiace ma il mio serverino web già prevede l’accesso da remoto e non ci sono firewall su nessuna delle macchine che utilizzo nella mia rete interna, il mio dubbio è, non è che la gui deve essere nella cartella /var/www del mio server apache oppure devo modificare l’http.conf del mio server apache in modo che si leghi l’indirizzo della guida con la cartella che si trova dentro /usr/src dove è installata la gui?

        Commentato da Gaetano | aprile 5, 2009, 15:44 |
      • Buongiorno.Apprezzo molto il vostro sito e avendo molta fiducia in voi,sono qui a chiedervi un quesito: a breve rileverò un internet point\phonecenter nel quale è installato un asterisk arcaico come centralino per instradare le chiamate.il proprietario non me lo lascierà e vorrei sapere come faccio a “construire” un nuovo centralino basato magari su asteriske e quali provider voip o carrier mi conviene utilizzare?grazie

        Commentato da alessandro | settembre 21, 2010, 11:18 |
  3. Mi dispiace dirvi che c’è qualcosa che non và o in questa guida e in molte altre guide simili che ho visto, purtroppo asterisk non parte alla fine dell’istallazione.

    Commentato da Gaetano | aprile 10, 2009, 21:58 |
    • ciao Gaetano, mi spiace tu abbia problemi, ma per quanto riguarda la guida sono certo al 100% che funzioni.
      Non ho fatto altro che riportare passo-passo gli step seguiti per l’installazione sul mio server personale (che utilizzo ormai da più di qualche mese).
      Ti consiglio di controllare sia presente lo script d’avvio di asterisk in init.d e di non aver “pasticciato” con i runlevel. Infine ti ricordo che dopo aver compilato asterisk da sorgenti è necessario dare un “make config” affinchè vengano installati i files necessari all’avvio “automatico” del centralino all’accensione del sistema.

      ciao

      Commentato da skumpic | aprile 11, 2009, 11:10 |
  4. Ciao!
    Cosa devo modificare per entrare da remoto?
    Grazie mille!!

    Commentato da kidy | aprile 17, 2009, 18:22 |
  5. root@Ubysrv:/usr/src/asterisk-gui# make checkconfig
    Mi dice che va tutto bene e che se:
    Note: If you have bindaddr=127.0.0.1 in /etc/asterisk/http.conf
    you will only be able to visit it from the local machine.
    Ma cosa devo mettere? forse 0.0.0.0
    Grazie mille!

    Commentato da kidy | aprile 17, 2009, 18:41 |
  6. [...] HOWTO: Installiamo Asterisk, l’interfaccia web AsteriskGUI 2.0 e Dahdi su di un server Ubuntu [...]

    Commentato da Integrare Asterisk con un software di ECR (resource planning) e CRM (customer relationship manager) | Libera il VoIP | | aprile 27, 2009, 00:05 |
    • a breve rileverò un internet point\phonecenter nel quale è installato un asterisk arcaico come centralino per instradare le chiamate.il proprietario non me lo lascierà e vorrei sapere come faccio a “construire” un nuovo centralino basato magari su asterisk e quali provider voip o carrier mi conviene utilizzare?grazie

      Commentato da alessandro | settembre 21, 2010, 11:17 |
      • Ti spiego:

        Lavoro in un Internet Point (13pc) su linea Fastweb 7DL e 1UP + Phonecenter (10 cabine) su linea Eutelia 18DL e 1Up.

        Le cabine sono collegate su un pc configurato anni fà con asterisk che instrada le chiamate. Il DB usa diversi carrier a seconda della destinazione da quello che ho capito ma la linea non è sempre buona. (le destinazioni più chiamate sono ROMANIA, UCRAINA, ITALIA, CUBA, TUNISIA, MAROCCO e PAKISTAN)

        Io voglio acquistare un pc e installarci all’interno il nuovo Asterisk o quello da te proposto e usare magari un SOLO CARRIER o piu di uno a seconda delle tariffe. L’asterisk attuale non ha interfaccia grafica e per chi, come me, non conosce ancora il linguaggio, è un po dura.

        Se vuoi ti faccio uno schema dell’hardware e software del negozio..

        Commentato da alessandro | settembre 21, 2010, 17:24 |
  7. [ Booting...
    [ Reading Master Configuration ]
    [ Initializing Custom Configuration Options ]
    [May 25 18:05:23] NOTICE[4795]: loader.c:869 load_modules: 1 modules will be loaded.
    .[May 25 18:05:23] NOTICE[4795]: cdr.c:1430 do_reload: CDR simple logging enabled.
    [May 25 18:05:23] NOTICE[4795]: loader.c:869 load_modules: 171 modules will be loaded.
    ..[May 25 18:05:23] NOTICE[4795]: res_smdi.c:1272 load_module: No SMDI interfaces are available to listen on, not starting SMDI listener.
    .[May 25 18:05:23] ERROR[4795]: res_config_pgsql.c:961 pgsql_reconnect: PostgreSQL RealTime: Failed to connect database asterisk on 127.0.0.1:
    [May 25 18:05:23] WARNING[4795]: res_config_pgsql.c:914 parse_config: PostgreSQL RealTime: Couldn’t establish connection. Check debug.
    [May 25 18:05:23] NOTICE[4795]: config.c:1912 ast_config_engine_register: Registered Config Engine pgsql
    ..[May 25 18:05:24] ERROR[4795]: res_config_sqlite.c:616 load_config: Unable to load res_config_sqlite.conf
    …..[May 25 18:05:24] WARNING[4795]: translate.c:645 __ast_register_translator: plc_samples 160 format f
    ……Segmentation fault
    root@pakdesi-desktop:~#

    Commentato da atif | maggio 25, 2009, 17:07 |
  8. innanzitutto voglio ringraziarti per il tuo supporto che dai alla comunità, grazie alle tue guide ho imporato molto. Volevo solamente farti una semplice domanda nel precedente howto di asterisk c’era nei vari step di installazione quella del pacchetto libpri (cosa che non sò a cosa server) perchè in quest’ultima non è considerato, è vorse stato escluso nella nuova realease di asterisk?
    grazie e continua così.

    Commentato da Riccardo | maggio 27, 2009, 23:15 |
    • Ciao Riccardo, non possiamo parlare di vero e proprio supporto !! Mi limito a condividere i miei appunti con voi (non esenti da pacchiani errori ovviamente!!!).
      Ad ogni modo libpri serve per il supporto hardware isdn, ma ora questo passaggio è del tutto superfluo visto che i vecchi moduli (zaptel) sono stati sostituiti dai nuovi dadhi :P
      CIAO

      Commentato da skumpic | maggio 28, 2009, 12:16 |
  9. Ciao Skumpic,
    proprio 1 bella guida.
    Dopo anni di giochi vari con il voip (fritz, LIV e roba varia), ho deciso di passare alle cose serie… asterisk!
    Mi trovo in quel di Londra e, in attesa di un maledetto “proper job”, ho messo su con pochi soldi un serverino che ho dedicato ad asterisk. Ho comprato su amazon il libro “Asterisk, the future of Telephony”, lettura interessante che mi ha dato una bella infarinatura.
    Ho seguito alla lettera la tua bella guida, con l’unica differenza che ho messo l’ultima versione stabile di asterisk. E’ andato tutto alla perfezione (l’unica cosa di diverso che ho fatto è stato aggiungere ad ogni passaggio sudo xchè senò non mi faceva fare niente (si è strano,xchè in teoria con i primi comandi si dovevano settare i permessi).
    Devo dire che, rispetto a questo libro che ho letto, con l’interfaccia grafica è tutto + semplice ed intuitivo.
    Ho un po di idee carine in mente, se solo prendo 1 po di dimestichezza con asterisk… poi un giorno magari ne parliamo…
    Cmq volevo chiederti una cosa: c’è un modo per installare l’interfaccia grafica di ubuntu sul server, così da usarlo anche come un “normale pc”?
    Cioè è possibile installare l’interfaccia grafica ed usarlo x navigare, skype ecc… e parallelamente usarlo come server asterisk? Forse chiedo troppo? :p
    Forse è meglio che installo sullo stesso pc una distribuzione ubuntu desktop e quando voglio navigare faccio partire quella? Che mi consigli?
    Grazie ancora
    Saluti da Londra
    MiK

    Commentato da Michele Carandente | maggio 30, 2009, 22:25 |
  10. Ah dimenticavo: ora provo a mettere anche Opentaps… speriamo bene!
    :p

    Commentato da Michele Carandente | maggio 30, 2009, 22:29 |
  11. Ciao Michele. Ho fatto come dicevi (ci avevo già provato). Installa tutto, alla fine mi ritrovo nel prompt. Scrivo “sudo reboot” e riavvio la macchina… carica ubuntu (vedo la barra che carica fino alla fine). Poi il monitor va in stand-by e nulla+… il pc è ancor acceso ma al monitor non arriva alcunchè… :(
    Sai che può essere?
    Thanks
    MiK

    Commentato da Michele | giugno 1, 2009, 14:08 |
    • Vabbè, x ora ho installato una versione desktop di ubuntu (la 9.04) e poi asterisk. Per le mie prove iniziali credo vada bene lo stesso… sai se c’è qualche tutorial su asterisk? Ad esempio ho provato a creare 2 utenti, e voglio registrare con 2 telefonini wi-fi e fring i due utenti, ma non so cosa mettere come server… ho provato a mettere l’ip della macchina con asterisk, ma nada… :(
      Ciao
      MiK

      Commentato da Michele | giugno 2, 2009, 15:17 |
      • Su asterisk c’è poca documentazione. Prova a cercare su voip-info.org.
        Lo svantaggio di aver installato la versione desktop della distribuzione è il supporto limitato nel tempo, per il resto (a parte qualche diversa impostazione del kernel) offrono le stesse prestazioni.

        Commentato da skumpic | giugno 3, 2009, 11:25 |
  12. Ok perfetto.
    Grazie 1000 caro.
    Se posso volevo farti un’altra domanda:
    ho impostato asterisk, messo i trunk e creato gli utenti. Noto però che da interfaccia grafica non c’è verso di inserire la porta per ogni utente… sono io che non vedo come fare o è normale e devo andare ad editare manualmente il file sip.conf?

    Cià
    MiK

    Commentato da Michele | giugno 3, 2009, 17:02 |
    • ciao Michele sono sincero, non me lo ricordo :)!!!!
      Il problema che potresti riscontrare è che andando a modificare a mano il sip.conf questo poi sia sovrascritto ogniqualvolta tu salvi lo stesso file tramite GUI (ex. andando ad aggiungere un nuovo interno).

      Se ricordo bene nel menu a sinistra (in basso) è possibile andare ad attivare la visualizzazione “AVANZATA”: fallo, dovrebbero comparire molti più parametri, tra i quali spero ci sia anche quello relativo alle porte sip

      Commentato da skumpic | giugno 3, 2009, 22:55 |
  13. Ciao Skumpic,
    prima di tutto grazie ancora x le tue risposte… mi sono molto molto utili a capire qualcosa di+…
    In effetti con la visualizzazione avanzata riesco a vedere la configurazione come 1 editor di testo, ma ancora non ho trovato dove inserire la porta per gli utenti.
    Come puoi vedere qui: http://img205.imageshack.us/my.php?image=problemaasterisk.png
    sotto la voce port non c’è niente… e non riesco ad allacciarmi con nessun utente.
    Secondo la tua esperienza è meglio che, per imparare, parta da una distribuzione base di asterisk(senza interfaccia grafica intendo)???
    Grazie sempre
    MiK

    Commentato da Michele | giugno 4, 2009, 00:17 |
  14. Ciao,
    Per cortesia, dove posso trovare un manuale “passo passo” per configurare Asterisk tramite GUI ???.
    Per TrixBox si trova facilmente, ma per Asterisk Gui…. non ho trovato proprio nulla.
    Ho visto che non usa i files di configurazione standard di asterisk, quindi non riesco a usare le varie guide che si trovano in giro…
    (Es. gli interni sono in users.conf, anzichè in extensions.conf etc…)
    Grazie in anticipo
    Carlo

    Commentato da Carlo | luglio 8, 2009, 20:14 |
    • Ciao Carlo,
      sinceramente penso sia molto difficile tu riesca a trovare documentazione su asterisk gui.
      Come la stragrande maggioranza dei progetti open la documentazione lascia molto a desiderare o è del tutto inesistente :(
      In linea di massima se ti affidi alla gui è alquanto sconsigliato andare poi a modificare a mano i files di conf: tutti questi progetti (incluso trixbox) utilizzano percorsi non standard e quindi si rischia di creare problemi ed incompatibilità

      Commentato da skumpic | luglio 10, 2009, 11:27 |
      • Grazie per la risposta…..
        Sinceramente non capisco come far funzionare la GUI, mi sarebbe MOLTO comoda, ma……. non riesco nemmeno a far connettere due interni, figurati le 8 linee VOIP dell’ufficio (attualmente gestite tramite LIV).
        Con una installazione senza GUI riesco ad avere una configuraziona BASE funzionante, ma la gestione è molto pesante (per questo esiste la GUI!!! ) Ora ho creato più macchine VMWare con diverse installazioni (da TrixBox a AsteriskNow a asterisk con e senza GUI) per fare prove….. Un po tardi perchè ho sporcato il server Linux e non sò come disinstallare i vari dahdi etc (make clean e make uninstall tolgono solo i sorgenti, ma i daemon partono sempre, ed ora ci vogliono 10 minuti per il boot)

        Commentato da Carlo | luglio 19, 2009, 11:41 |
      • Prima di abbandonare il progetto AsteriskGUI
        (è la GUI che mi piace di più)
        ti posto ciò che ho fatto, potrei aver fatto qualche grossa fesseria:

        Ho installato:
        ubuntu server 8.04,
        headers 2.6.24-24,
        dahdi 2.2.0.1+2.2.0.0
        asterisk 1.6.1.1,
        addons 1.6.1.0 (1.6.1.1 non c’è)
        GUI 2.0.

        Ho creato due interni (6000 e 6001) ed un trunk su eutelia.
        Dopo vari tentativi ed usando la GUI con FireFox su Linux (con Explorer su Win….. non funziona) sono riuscito a far parlre gli interni,
        ma non c’è modo di comunicare con l’esterno.
        Ho creato una Outgoing calling rule con pattern _94X. (e strip di due digit);
        un dialplan con tutto abilitato;
        una Incoming calling rule con pattern _X.

        Sulla consolle asterisk “sip show peers” mi mostra solo gli interni (non dovrei vedere anche il trunk?)
        “sip show users” non mostra nulla, tabella vuota;
        “sip show registry” mostra la linea eutelia registrata.

        Se faccio un n° esterno es 94349xxxxx ottengo errore 503 service unavailable,
        su consolle il primo errore è “chan_sip.c:4526 create_addr: No such host: trunk_1″ e poi ovviamente una sequela.
        ma [trunk-1] è definito in users.conf.

        Se chiamo dall’esterno (cellulare) sulla consolle asterisk ho l’errore
        :chan_sip.c:18160 handle_request_invite: Call from ” to extension ‘s’ rejected because extension not found.
        Non capisco perchè vuole andare sullexten ‘s’
        ed il ottengo il messaggio di eutelia di numero inesistente
        (messaggio che eutelia manda quando il n° non è registrato SIC!).

        Tutto ciò con la GUI.

        asterisk reload, module reload e reboot non cambiano la situazione

        Senza (editando a mano solo sip.conf e extensions.conf) sono riuscito a chiamare ma non a ricevere.

        PS se sull’utente uso edit avanzato mi sputt…. tutto e devo cancellare e reinserire l’utente.

        Commentato da Carlo | luglio 19, 2009, 14:32 |
  15. Complimenti funziona tutto alla perfezione!!
    Grazie tanto per il tuo supporto!

    la mia configurazione addirittura prevedeva una installazione from scratch da una CentOS 5.3!!!
    GRAZIE skumpic

    Commentato da Paolo | dicembre 2, 2009, 21:47 |
  16. ciao
    Mi devo complimentare per la perfezione nei dettagli, si capisce che sei veramente in gamba.
    Volevo porti un paio di domande
    perchè quando installo il dahdi facendo il make mi ritorna un errore 2? la stessa cosa accade per asterisk solo che mi dà errore 13 facendo il make samples e il make config.

    cosa mi sai dire??

    Commentato da salvo | dicembre 22, 2009, 13:47 |
    • Ti ringrazio per i complimenti che sono certamente ben accetti anche se fuori luogo: ne so meno di quanto credi.

      Detto questo per aiutarti servono maggiori particolari: gli errori che riporti di regola sono riconducibili alla mancanza di qualche libreria o dipendenza; sarebbe il caso che ricontrollassi il readme per accertarti non ne abbiano aggiunto di nuove.

      Commentato da skumpic | dicembre 24, 2009, 11:58 |
  17. salve,
    ringrazio per la messa in opera di questa efficace guida, mi servirebbe avere una informazione; nella parte dove si fa il controllo dell’utente “asterisk” per verificare la sua attivazione, dici che c’e’ da modificare a mano il file /etc/udev/rules.d/dahdi.rules
    sinceramente non ho idea di come metterci le mani per modificarlo. Sareste in grado di darmi delucidazioni in merito?
    ringrazio in anticipo per la pazienza

    Commentato da Stefano | gennaio 5, 2010, 20:09 |
    • Ciao Stefano,
      se segui le istruzioni postate alcun righe sopra (ossia aggiungi il gruppo e l’utente asterisk) non c’è alcun bisogno di andare a modificare il file /etc/udev/rules.d/dahdi.rules , anche perchè questa seconda opzione è molto più complessa della precedente.

      ciao

      Commentato da skumpic | gennaio 6, 2010, 12:14 |
  18. grazie della guida

    ora che * è alla 1.6.1.2 dovresti modificare il testo, potresti farlo?

    tra l’altro è necessaria un altra libreria come prerequisito: libxml2-dev altrimenti installando asterisk il suo configure si lamenta

    installando dadhi inoltre anche il make config va preceduto da un sudo sennò bash si lamenta

    saluti, mirko

    Commentato da realtebo | gennaio 27, 2010, 11:04 |
    • @realtebo

      Effettivamente non ho più seguito con molta assiduità le evoluzioni di asterisk e quindi probabilmente la presente guida sarà ormai obsoleta in alcune parti.
      Ti ringrazio per le segnalazioni e le correzzioni: quando avrò una mezza giornata libera partirò proprio da quelle per revisionare la guida.

      Commentato da skumpic | gennaio 30, 2010, 16:46 |
  19. Ho anche un altro problema.
    su ubuntu 9.10 desktop, fresco di installazione, la cartella /usr/src è davvero come dici tu del gruppo src, appartiene a root come propietario.
    allora aggiungo ‘realtebo’, l’utente corrente non amministratore, al gruppo src e tutto va bene
    anche il chmod da esito positivo
    ma quando entro nella cartella e faccio il wget cmq non me lo fa salvare li il file. funziona solo come root, devo fare un sudo wget per farlo andare. e’ ok o poi ci sono dei problemi?

    Commentato da realtebo | gennaio 27, 2010, 18:55 |
  20. Ciao scusa se ti disturbo e intanto complimenti davvero per questa utile guida.
    ho seguito tutti i passaggi per installare asterisk e anche l’interfaccia web e mi funziona ma in questa ultima (http://ip_macchina_asterisk:8088/asterisk/static/config/cfgbasic.html) che username e password devo mettere per entrare che ancora non ci sono riuscito?
    Grazie
    Luca

    Commentato da Luca | febbraio 19, 2010, 17:49 |
  21. premesso che tutto funzioni correttamente.

    io ho 2 problemi

    premetto che ho usato gli ultimi pacchetti disponibili dal sito della digium

    quindi
    asterisk 1.6.25
    addon 1.62
    dhadi 2.2.1

    1) la gui è estremamente lenta quando ricerca le periferiche hardware come schede analogiche o digitali sta li bloccata anche per 5/10 minuti

    2)ho un dualcore e uno dei due cpu è sempre al 100%

    avete qualche soluzione e questi 2 problemini?

    per il resto tutto funziona correttamente sia solo tra apparati voip sia su apparati analogici

    Commentato da Infinity | marzo 11, 2010, 17:59 |
  22. Ciao,
    ho appena installato asterisk come dice la guida qui sopra. il problema che riscontro è che quando entro da remoto sul server mi dice:
    Most often you should be able to do that by setting ‘enable = yes’ in manager.conf under the [general] context, and reloading asterisk.

    sono andato a vedere se il parametro che mi chiede era su yes e lo è. mi riuscite a dare una mano? grazie

    Commentato da francesco r | maggio 19, 2010, 19:52 |
    • Assicurati che entrambi i file (manager.conf e http.conf) siano come quelli presenti sulla guida, senza che sia presente nessun altro parametro (vanno commentati aggiungendo # davanti ad ogni riga).

      Commentato da skumpic | maggio 20, 2010, 01:04 |
      • ciao. intanto grazie per la risposta li ho controllati tutti e due, e ho messo “#” davanti anche alle righe che hanno il “;”.
        l’unica cosa che posso fare e ricontrollare riga per riga.
        ciao

        Commentato da francesco r | maggio 20, 2010, 09:07 |
      • per scrupolo ho ricontrollato tutto, e sono commentate tutte le righe eccetto quelle descritte dalla guida.
        ma poi quale user dovrei inserire per entrare nella parte remota?
        grazie ciao

        Commentato da francesco r | maggio 20, 2010, 09:15 |
        • Ho ricontrollato stasera. Effettivamente le righe devono essere commentate con ; (punto e virgola) e NON con # (cancelletto).
          Colpa mia :(

          Per quanto riguarda invece la configurazione remota dal client dovrai accedere via browser all’indirizzo ip pubblico della macchina asterisk remota. Ovviamente il router “a monte” di questa dovrà essere opportunamente configurato in modo da ridirezionare le richieste della porta 8088 all’indirizzo lan di asterisk.

          Username e password sono quelli indicati in manager.conf

          Commentato da skumpic | maggio 21, 2010, 23:50 |
        • mi dispiace dirtelo ma non funziona lo stesso… devo cercare di capire cosa possa avere.
          grazie lo stesso. ciao

          Commentato da francesco r | maggio 22, 2010, 00:07 |
  23. Ragazzi ho un problema che hanno avuto altri due utenti e che era stato riportato nella precedente guida. Chiaramente io ho seguito questa guida con l’unica differenza che ho installato l’ultima versione di asterisk. Quando vado a far partire la GUI, dopo l’immissione di nome utente e password, questa inizia a ricaricarsi in continuazione senza mai fermarsi. Aggiungo soltanto che l’indirizzo ip a cui fa riferimento la gui è un ip pubblico ma non credo possa essere questo il problema. Aiutatemi perfavore.. grazie!!!

    Commentato da nobrand | maggio 21, 2010, 17:23 |
  24. [...] scorsi giorni ho quindi avuto modo di provare nuovamente Asterisk Gui, andandola ad installare su di un server equipaggiato con l’ultima Ubuntu Lucid [...]

    Commentato da Asterisk Gui 2 e Ubuntu server (Debian based): installazione e configurazione | Libera il VoIP | maggio 22, 2010, 17:42 |
  25. Per quanti fossero interessati ho pubblicato una guida all’installazione semplificata:

    http://blog.liberailvoip.it/2010/05/22/asterisk-gui-2-ubuntu-server-debian-based-installazione-e-configurazione/

    Buon divertimento :)

    Commentato da skumpic | maggio 27, 2010, 12:58 |
  26. aiuto,ho seguito passo passo il tuo tutorial, ma non riesco ad aprire asterisk gui, con il checkconfig mi dice tutto ok.
    Puoi aiutarmi?

    Grazie

    Commentato da aurelio | giugno 21, 2010, 18:16 |
    • Purtroppo non è molto facile darti una mano senza ulteriori indicazioni da parte tua (tranne il fatto che non ti vada :P)

      Commentato da skumpic | giugno 24, 2010, 11:08 |
      • ci sono riuscito il problema era ed è tutt’ora che ogni volta che riavvio ubuntu server devo andare nel terminale e far partire asterisk.
        Hai qualche idea su dove sia il problema? e scusa se ti rompo ancora hai anche qualche tutorial per configurare qualche telefono voip.

        Commentato da aurelio | giugno 25, 2010, 19:33 |
        • Metti asterisk tra i processi in avvio. Ci sarebbe dovuto andare da solo in realtà, ma non mi pare sia una cosa insormontabile farlo “a mano”. Su google troverai decine di esempi che fanno al caso tuo.

          Commentato da skumpic | giugno 26, 2010, 23:36 |
  27. Articolo veramente interessante.Complimenti!
    Spero in futuro di trovare nuovi post sull’argomento trattato.

    Commentato da Marco Arzani | gennaio 9, 2011, 17:45 |
  28. Ciao e complimenti per la guida, ho installato asterisk sul mio serverino embed. di casa con ubuntu 10.04. Tutto bene, apro la gui e cerco come prima cosa di aggiungere un provider voip a agui aggangiarmi giusto ? Non avendo io estensioni fisiche (hw), bene provo con VOIP-Trunks–>Create new sip-iax trunk—>tipe sip username etc etc, quando vado a dare il save non mi dice niente e rimane cosi con il popup di aggiunta provider aperto e non mi salva niente. Dove posso aver toppato?

    Commentato da Emblema | gennaio 29, 2011, 11:33 |
  29. Articolo molto interessante…grazie per i posts!

    Commentato da Reale Perizie | marzo 25, 2011, 10:11 |
  30. Concordo pienamente anche io…

    Commentato da Vendita PC | marzo 25, 2011, 10:12 |
  31. Ho da poco iniziato a smanettare con Asterisk, mi sono comprato già diverse guide e manuali tutti belli ma anche tutti teorici…
    La guida che ho letto quì è a dir poco molto corretta e semplice, anche io ho provato a installare Asterisk si squeeze e tutto è filato al volo, ho configurato gli interni per mezzo dell’interfaccia Gui ma mi stò perdendo nella configurazione del Patton per la gestione della linea isdn del mio ufficio, ho cercato un pò su internet e forum vari, ma essendo quello più sinceramente gestito al meglio ho deciso di agganciarmi quì.
    Vi è mai capitato di aver configurato un Patton 4554 verso Asterisk ?
    Come posso procedere ?
    Sono 2 settimane che ci spippolo ma non ne vengo a capo.

    Grazie anticipatamente
    Alessio

    Commentato da Alessio | agosto 24, 2011, 17:09 |
  32. ottima guida, a me funziona alla perfezione, graaazie!

    Commentato da walsh roulic | ottobre 15, 2011, 17:11 |
  33. When buying anything Oakley do your research especially if you are buying from Ebay or off the street fake oakley holbrook . If they are using images found

    Commentato da Fake Oakley Holbrook | maggio 29, 2012, 09:08 |
  34. finalmente una guida come si deve

    Commentato da guadagnare con internet | settembre 9, 2012, 20:32 |

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.