// Stai leggendo ...

Riflessioni

Noverca nuovo operatore mobile virtuale MVno

L’ operatore voip Noverca sbarca nel mondo della telefonia mobile con il proprio brand lanciando un nuovo operatore virtuale (mvno). 2 tariffe prepagate e tanti servizi per attrarre nuovi utenti. Il voip va in secondo piano senza nemmeno tentare, con maggior coraggio, una vincente integrazione tra la rete voip e quella gsm. Qualche spunto di riflessione.


Oggi grazie alla partnership tra Noverca ed Intesa San Paolo nasce ufficialmente un nuovo operatore mobile virtuale (mvno).

L’offerta commerciale di Noverca Extended Life, questo il nome del nuovo protagonista della scena mobile italiana, si articola su 2 piani tariffari prepagati: Dinamica ed Estesa, entrambi caratterizzati da una tariffazione agevolata per le chiamate “in net” (tra Utenti Noverca) e da un passo di tassazione di 30 secondi.

Dinamica è pensata per quanti hanno un agenda molto diversificata e non amano stare al telefono per molto tempo, non prevede lo scatto alla risposta. Le chiamate verso altri numeri Noverca verranno tariffate 8 cents/min, mentre le chiamate verso altri operatori costeranno 15 cents/min.

Estesa è invece il piano tariffario dedicato a chi ama le lunghe conversazioni e prevede uno scatto alla risposta di 12 cent. In questo secondo caso il cliente potrà chiamare altri utenti Noverca al costo di 6 cents/min, mentre le altre telefonate costeranno 12 cents/min.

Sarà possibile inviare SMS verso tutti al prezzo di 12 cents, gli MMS fino a 100kb costeranno 60 cents (per gli MMS di dimensione maggiore il prezzo sale a 1,20 euro), allettante infine il prezzo per la navigazione internet: 0,3 cents/kb (3 euro al MB) tariffati però a scatti di 10KB (3 cents alla volta).

L’offerta si completa con alcuni servizi tra i quali meritano una particolare menzione la possibilità offerta ai correntisti Intesa di poter accedere al proprio conto corrente direttamente dal cellulare e quello di pubblica utilità “Vicino a TE”, che permette di ottenere informazioni via sms ed in tempo reale su esercizi commerciali, farmacie ed eventi.

Della “precedente attività centrale” dell’azienda rimane solo un richiamo: la promozione Estero Low Cost, che permette di effettuare chiamate internazionali a prezzi inferiori anche dell’80% al normale listino grazie all’utilizzo della tecnologia voip.

L’acquisto della nuova sim card, per quanti fossero interessati, può essere fatto presso la propria filiale per i correntisti Intesa.
Per tutti gli altri utenti sarà possibile acquistare la Extended SIM direttamente on-line sul sito www.noverca.it a partire da Maggio pagando con carta di credito o PayPal e ricevendo la Extended SIM direttamente a casa tramite corriere.

E’ certamente troppo presto per fare qualunque tipo di commento sulla strada intarpresa dall’azienda, certo dispiace notare come uno dei maggiori provider voip del paese abbia deciso di fare divenire quella che era la sua attività principale un “semplice corollario”: questo da un lato potrebbe confermare la tesi secondo la quale “fare business” in un mercato altamente competivivo come quello voip (dove non esistono barriere “nazionali”) sia dannatamente complesso (soprattutto laddove la propria offerta non si distanzi da quella degli altri competitors e non si disponga di un marchio dotato di forte impatto attrattivo per il bacino d’ utenza) e dall’altro potrebbe essere una decisione figlia delle lentissime e miopi scelte dei nostri organi di controllo e regolamentazione (per esemplificare: dell’iter che avrebbe dovuto portare alle numerazioni nomadiche in decade 5 ormai non si sa più nulla da anni).

In breve: incertezza del mercato voip e della sua regolamentazione, che non facilita mai investimenti prospettici ed impegni a lunga scadenza e si scontra con la crescita (abbastanza) costante ed immune da crisi del segmento “mobile” ove vi sono regole chiare, per quanto condivisibili o meno, da ormai diverso tempo. Voi dove impegnereste il vostro “portafoglio” ?

Certo avrebbe fatto piacere maggior coraggio ed una più decisa integrazione tra la precedente offerta voip e la neonata offerta mobile: sarebbe bastato ad esempio semplicemente far rientrare le numerazioni geografiche attribuite da Noverca Voip tra quelle per le quali è prevista la tariffazione “scontata” (“in net”), o ancora prevedere agevolazioni per le chiamate dirette alle nascenti numerazioni nomadiche attribuite nel frattempo dall’ azienda, la possibilità di chiamare utenti jabber (nel segno di una convergenza tra asterisk, la rete voip ed quella gsm), qualche promozione dedicata all’ ufficio “mobile” (il cellulare quale estensione del proprio centralino asterisk): piccoli segni che avrebbero garantito una maggiore differenziazione ed un’ offerta commerciale più originale e difficilmente replicabile da parte degli altri Mvno (operatori mobili virtuali) ed operatori voip.

Osare, non replicare …. :)
I conti non si possono sempre fare solo con il pallottoliere …

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

11 commenti for “Noverca nuovo operatore mobile virtuale MVno”

  1. Condivido completamente la tua analisi e la tuo splendida esposizione (complimenti).

    Una maggiore integrazione delle due piattaforme avrebbe sicuramente lasciato un impronta ben diversa.

    Cosi’ com’è presentata, invece sembra un deciso cambio di rotta e di strategie commerciali.
    Purtroppo, come ben sai; la strada che l’economia a livello mondiale, ha intrapreso prevede ritorni economici di breve respiro e nessuno ha più il coraggio di fare scelte lungimiranti.

    La lunga strada che porta a liberare il VoIP è ancora è piena di insidie..

    bye

    Commentato da surfer | aprile 2, 2009, 11:12 |
    • Ciao Surfer, ti ringrazio per i complimenti.
      Il punto è che secondo me pensare di fare “la compagnia telefonica” “generalista” (diciamola cosi) oggi non ha senso: ti scontri con colossi del calibro di vodafone, wind, tim, tre.
      I mvno hanno futuro se cercano di differenziare e di “occupare” nicchie ben individuate di clientela (immigrati, manager ecc ecc), altrimenti si gioca a “farsi la gara al cent”. Spettacolo già visto con il voip.
      Noverca aveva 2 piattaforme: poteva mirare ad integrarle invece di dismetterne una a favore dell’altra. Non penso ci siano molti altri provider voip con la forza economica per entrare nel mercato della fonia mobile, quindi in un certo senso avrebbe agito da monopolista.
      Un’occasione sprecata

      Commentato da skumpic | aprile 4, 2009, 23:05 |
  2. Perdonatemi, ma non sono d’accordo: una scelta commerciale che apparentemente privilegia il mondo mobile a quello VoIP non implica necessarimente una deriva tecnologica da un mondo all’altro: siete davvero convinti che non vi sia integrazione?

    Commentato da Alchemical | aprile 6, 2009, 17:06 |
  3. Giusta osservazione.. anch’io la penso nello stesso modo.
    Purtroppo anche un’offerta convincente per “gli addetti del settore” non avrebbero riscosso il favore di molti. Speriamo che queste offerte (fra l’altro nemmeno molto vantaggiose) servano solo per inserirsi e farsi conoscere

    Commentato da Francesco | maggio 18, 2009, 23:43 |
    • Francesco io personalmente, e nel mio piccolo, penso che il voler confrontarsi con operatori come TIM, Vodafone ecc ecc sia semplicemente un suicidio per una realtà come Noverca.

      Tutti i più recenti studi di mercato affermano che i carrier con maggior tasso di crescita in questo periodo sono quelli “etnici” (chiamate scontate per la Cina, per l’India….).

      Se avessi un portafoglio ed uno sponsor alle spalle punterei tutto ad entrare in una nicchia di mercato, prima che anche queste vengano “assorbite” da offerte dei gestori maggiori

      Commentato da skumpic | maggio 19, 2009, 10:55 |
  4. ho recentemente attivato una SIM Noverca con il profilo Dinamica principalmente per provare la loro opzione di navigazione su rete TIM. sinceramente sono molto soddisfatto, è più cara di altre offerte sul mercato ma cammina veramente bene! nei prossimi giorni proverò anche il collegamento con il conto corrente, un’altra delle funzionalità che reputo interessanti :)

    Commentato da alamperti | gennaio 24, 2010, 23:39 |
    • ciao alamperti, facci sapere come va e soprattutto come è il “rapporto” con il servizio clienti.
      Vista l’attuale situazione dei mvno italiani potrebbe essere un fattore che può fare la differenza visto che sul fronte tariffario hanno poco margine di manovra.

      Commentato da skumpic | gennaio 26, 2010, 00:15 |
  5. Ciao Skumpic piacere :) Diciamo che i primi approcci con il loro supporto clienti è stato positivo, gentili ed efficienti. Ho pubblicato le mie impressioni sul servizio Noverca con iPhone 3GS sul mio blog. A Febbraio ci saranno novità tariffarie, per voce e Internet, dicono. Staremo a vedere!

    Commentato da alamperti | gennaio 26, 2010, 20:45 |
  6. Cari Amici, vi comunico che ho acquistato un IPHONE4, ma vi comunico che con NOVERCA NON (!!!!) SI PUO’ USARE PERCHE’ SERVE LA MICRO SIM CHE LORO NON HANNO!!!! ATTENZIONE!!! CHIARAMENTE NON LO COMUNICANO A CARATTERI CUBITALI, MA MI FARO’ IO PORTAVOCE SU TUTTI I BLOG POSSIBILI.
    P.S. E’ INUTILE CHIAMARE IL CALL CENTER PERCHE’ VI SUGGERIRANNO DI MUNIRVI DI FORBICI NON SAPENDO CHE LA MICROSIM HA DI DIFFERENTE ANCHE IL CHIP!!! IGNORANTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Commentato da ALESSANDRO VALENTINIS | ottobre 24, 2010, 16:00 |

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.