// Stai leggendo ...

LiberailVoip

Liberailvoip: tra INUM e Skype for Asterisk

Fine agosto si avvicina e con esso anche la scadenza del periodo d’utilizzo gratuito delle licenze Skype for Asterisk in nostro possesso. Lanciamo la campagna di raccolta fondi LIBERAILVOIP @ SKYPE! e vi invitiamo a partecipare all’acquisto di un numero di licenze congruo al traffico sviluppato. Parallelamente abbiamo chiesto l’attribuzione di ulteriori numerazioni INUM: ve le siete finite tutte!!!


L’estate volge al termine e con essa anche il periodo d’ utilizzo gratuito delle licenze Skype for Asterisk.
In questo mese quanti di voi non fossero stati impegnati a spalmarsi di crema solare (beati loro) hanno avuto modo di provare gratuitamente il nuovo prodotto della Digium capace di “portare” il “mondo” Skype ed i nostri contatti nella “quotidianità” della fonia voip.
I feedback ricevuti, anche se minori di quelli che ci saremo aspettati, sono stati tutti entusiasti ed anche le nostre verifiche “interne” hanno ribadito la bontà del progetto e conseguentemente rafforzato la volontà di acquistare un numero di licenze congruo al traffico sviluppato da Liberailvoip.

Riteniamo che i 66 $ a licenza, recentemente comunicati dallo sviluppatore, siano un prezzo congruo e certamente interessante (soprattutto in questo periodo di “euro forte”) e stimiamo ne servano perlomeno 5 (ovvero 5 chiamate contemporanee su rete Skype) per far fronte al traffico generato (anche in questo periodo di scarso utilizzo terminiamo una media di 30 telefonate al secondo) e potervi offrire questa funzionalità senza alcuna limitazione d’ utilizzo (minuti di chiamata o numero di telefonate al giorno).

Abbiamo quindi deciso di farci carico di una licenza, purtroppo gli attuali fondi non ci permettono una spesa superiore ed anzi cogliamo l’occasione per ringraziare Netlab che da mesi contribuisce alle spese di Liberailvoip in modo determinante, e parallelamente vi INVITIAMO A DONARE QUALCHE EURO per partecipare all’acquisto delle mancanti!!

Lanciamo la campagna fondi LIBERAILVOIP @ SKYPE!: da oggi e per tutto il mese di settembre ogni donazione ricevuta sarà destinata a questo.

In base alla vostra risposta ci riserviamo il diritto di garantire a quanti contribuiranno economicamente una priorità maggiore nell’utilizzo del gateway Skype: non volendo tradire l’impostazione “tutto per tutti” che finora ci ha contraddistinto ci sembra comunque doveroso avvantaggiare quanti decidessero di supportare in prima persona il nostro progetto (un po come avviene per le “utenze privilegiate” nei casi di distacchi di corrente).

Da parte nostra ci impegniamo ad integrare maggiormente Skype nei nostri servizi, ricordandovi comunque che non sarà possibile utilizzare SKYPEOUT per ovvie ragioni di tracciabilità del credito residuo. Vorremmo in primo luogo garantire la funzionalità “in uscita”, per poi -se le licenze acquistate c’è lo permettono- andare ad offrirvi anche la possibilità di ricevere chiamate Skype direttamente al vostro telefono di casa !!

Donate! Liberailvoip ha bisogno anche di voi !

INUM:
L’interesse per questo progetto non sembra scemare e nella giornata di ieri è stato necessario richiedere al fornitore il rilascio di ulteriori numerazioni. Quelle attribuiteci erano state esaurite!
Tutto bene, c’è ne sono state assegnate altre 1000, fortunatamente in modo del tutto gratuito :)

AGGIO: Ad ora i fondi recuperati permettono l’acquisto di 2 licenze! 3 LICENZE! 4 LICENZE !!!
Continuate cosi, anche pochi euro possono fare la differenza se partecipiamo tutti!

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

40 commenti for “Liberailvoip: tra INUM e Skype for Asterisk”

  1. bene bene, qualche euro lo donerò volentieri..avrei pero una domanda da fare: L’unico modo attuale per usare skype è quello di assegnare un breve a un contatto skype, oppure cè qualche funzionalità in piu che non ho notato?grazie

    Commentato da erick | agosto 22, 2009, 12:09 |
    • Per il momento è l’unico modo, ma se “prende piede” capiamo benissimo che 10 contatti sono pochi, magari ci inventeremo qualcosa di differente. Successivamente attiveremmo la possibilità di ricevere.

      Grazie per la tua volontà di donare, qualche euro da parte di tutti ci permetterebbe di acquistare un numero di licenze sufficiente!

      Commentato da skumpic | agosto 22, 2009, 13:08 |
      • BRAVI!
        Vi sosteniamo ben volentieri in questa impresa..
        Una sola cosa non mi è chiara quando tramite il numero breve chiamo il contatto skype..a questo si presenta sempre come utente “liberailvoip” …sarà possibile personalizzare l’ID in uscita…perchè nelle prove mi è già successo ..che il mio amico non rispondeva..perchè non sapeva che c’ero io dietro.. :(

        Commentato da jorcrik | agosto 26, 2009, 16:54 |
        • E’ tecnicamente possibile personalizzare l’id ma stiamo pensando a come implementarlo per evitare abusi: della serie mi presento come TIZIO e parlo a nome suo, ma sono CAIO :P

          Purtroppo in queste cose c’e’ sempre il risvolto della medaglia da tenere in debita considerazione

          Commentato da skumpic | agosto 26, 2009, 17:24 |
  2. come si deve fare per fare una donazione???

    Commentato da Michele | agosto 22, 2009, 14:42 |
  3. Si deve andare qui
    http://www.liberailvoip.it/home/donazioni

    Commentato da michele | agosto 22, 2009, 14:53 |
  4. Per quanto riguarda Skype il gateway come funziona? Usa le tecnologie coperte da brevetto che potrebbero minacciare la sopravvivenza di Skype?
    Non vorrei che se eBay decidesse di cambiare il motore P2P di Skype il gateway fosse da rifare da zero e quindi i soldi della licenza fossero persi.

    Per quanto riguarda INUM qualcuno di voi ha letto (via web: http://groups.google.com/group/it.tlc.telefonia.voip/msg/7560546d71c8dc80)? Sarei curioso di avere anche il vostro parere.

    Commentato da Lurkos | agosto 22, 2009, 15:51 |
    • Ciao Lurkos,
      il gateway l’ha sviluppato direttamente Digium in collaborazione con Skype (non è un prodotto terzo).
      La querelle legale (o pseudo tale) che vede contrapposti Ebay e Zennstrom e poco più di una boutade per riavere l’azienda ad un terzo del prezzo pagato anni fa.

      Per quanto riguarda INUM sebbene rispetti il tuo punto di vista lo trovo piuttosto superficiale. Nulla vieta a Voxbone di richiedere altri archi di numerazione e di vederseli assegnare, cosi come nulla vieta a Voxbone di “chiudere” la sperimentazione (perchè ancora di sperimentazione si tratta).
      Non per questo si deve “scartare” a priori tale opportunità. Per inciso -se ricordo bene- gli operatori autorizzati dal ministero a rilasciare numerazioni geografiche ITALIANE sono 5: di questi almeno 2 sono in pessime acque, ne desumiamo che da domani non si potranno più attivare numeri +39 ???
      Anche qualora gli operatori “tradizionali” si oppongano alla proliferazione di tale soluzione (ad esempio imponendo prezzi elevati per le terminazioni +883) nulla vieta ad INUM di divenire il “collante” dei diversi provider voip o la numerazione VOIP di riferimento. Penso che prima o poi i provider diverranno semplici fornitori di connettività ed è allora che INUM troverà la sua “dimensione naturale”: quando navighi in rete sei abbinato ad un IP, INUM vorrebbe divenire l’ indirizzo IP della tua voce in rete.

      Commentato da skumpic | agosto 22, 2009, 16:05 |
      • Per quanto riguarda Skype credo che tu abbia ragione, ma a dire la verità non ho trovato nessun dato certo in giro e in questo momento ho veramente poco tempo per studiarmi dei brevetti.

        Per quanto riguarda INUM penso che il confronto con il prefisso +39 semplicemente non abbia senso. Il prefisso +39 è assegnato allo Stato Italiano, non ad un operatore telefonico. Il ministero a sua volta assegna archi di numerazione ad altri operatori.
        Non si può certo paragonare questa situazione a quella di Voxbone. Il fallimento di Voxbone è una eventualità molto più plausibile che lo smembramento dello Stato Italiano (esempio: in ex-Jugoslavia i prefissi delle “nuove” nazioni sono diversi da quello dell’ex-stato federale).
        Quindi il paragone fra +8835100 e +39 non ha poi così valore.

        Il fatto che ITU abbia assegnato a Voxbone così poche numerazioni è di per sé sospetto, almeno nell’ottica del tipo di richiesta che avevano inoltrato.

        Inoltre, il fatto che tutte le chiamate passino dai server Voxbone e non da quelli di un ente pubblico sovranazionale ridimensiona, e di molto, l’idea di numero unico mondiale che si vuole far passare.

        Se si vuole ridurre il tutto ad un numero che rappresenta la tua identità VoIP (come tu dici nella parte finale del post) allora sarebbe bastato ENUM (se e164.arpa funzionasse, ovviamente) e il peering attivato fra i vari operatori VoIP (esempio: attualmente con LIV è disattivato, mentre con VoipArea no).

        L’iniziativa è lodevole, ma attualmente non ha raggiunto lo scopo di fare da collante fra la rete tradizionale e il VoIP (per facilitare la connessione fra vari operatovi VoIP bastava il peering ed ENUM).

        La domanda è quindi: riuscirà in questo scopo, anche partendo con così tante limitazioni?

        Ovviamente tutto questo vuole essere solo una critica costruttiva, ma immagino che tu questo lo abbia già capito.

        Commentato da Lurkos | agosto 23, 2009, 04:10 |
        • Lurkos mi sembra che tu rinfaccia ad INUM quello che nemmeno ENUM era ed è in grado di garantire.
          INUM ed ENUM (infatti secondo me l’assonanza non è casuale) si prefiggono più o meno lo stesso obbiettivo e tentano di raggiungerlo più o meno alla stessa maniera. Anche lo sviluppo di ENUM è in parte promosso da privati o aziende ed anche in questo caso le interrogazioni vengono ridirezionate tramite un DB terzo (ed ovviamente da quello dipende l’intero funzionamento del sistema).
          Siamo ancora molto lontani ma in un futuro prossimo penso che il funzionamento andrà a ricalcare quello degli attuali DNS (mi diresti, ” si ma questo lo fa già enum”, ed io ti risponderei “si lo so! l’ho scritto prima:P”).
          INUM ha avuto il grande pregio di dare qualcosa di semplice ed immediatamente usabile all’utente finale, obbiettivo mai realmente centrato da ENUM (so di diverse sperimentazioni, ma sempre a “livelli diversi” dell’utenza finale -ex. alcuni enti regolatori): INUM lo vedo più come qualcosa “destinato a me”.
          Ovvero (è solo un esempio) se io fossi in Voxbone mi accorderei domani con dyndns.org in modo tale che ad ogni indirizzo che registro del tipo skumpic.dyndns.org venga abbinato un numero +8835100. A quel punto quello sarebbe il “mio numero di telefono in internet”, il recapito al quale risponderei ovunque io mi trovi.
          Solo allora, e con la necessaria ridondanza, il sistema potrà dirsi a regime e sarà più chiaro come VoxBone intenda monetizzare (forse rendendo l’interconnessione ai DB a pagamento per i provider?).

          Commentato da skumpic | agosto 24, 2009, 00:42 |
  5. Liv chiama gli utenti rispondono !

    Volevo ringraziare di cuore quanti hanno donato fino ad ora, in particolare un’utente ha dimostrato una fiducia “non indifferente” nella nostra idea :)

    Per ora abbiamo raccolto fondi a sufficienza per l’acquisto di 2 licenze, speriamo di poterne aggiungere presto delle nuove !!!!!!

    Commentato da skumpic | agosto 22, 2009, 18:48 |
  6. una donazione la farò volentieri anch’io. Mi piacerebbe però capire cosa questo gateway permetterà, una volta a regime. In altre parole, io mi aspetteri di poter ricevere, su uno dei miei telefoni Voip, le chiamate destinate al mio ID-utente su Skype, ma ancor più mi piacerebbe, usando sempre un mio telefono Voip, poter chiamare dei numeri geografici utilizzando come provider Skype, e quindi il credito telefonico che ho su Skype.

    Qualcuno gentilmente mi darebbe conferma?
    Grazie.

    Commentato da Aldo | agosto 22, 2009, 20:20 |
    • ciao Aldo il traffico SKYPEOUT non sarà utilizzabile come scritto nel post per evidenti ragioni di tracciabilità del credito (si dovrebbe avere a disposizione 1 licenza per utente) ed inoltre poichè il gateway funziona esclusivamente per account SKYPE BUSINESS (http://www.skype.com/business/).
      Le chiamate in ricezione invece saranno implementate se il numero delle licenze acquisite c’e’ lo permetterà !
      Per ora le donazioni promettono bene, ma è presto per fare un bilancio definitivo.
      Nei prossimi giorni mi riprometto di fare un articolo esplicativo con diversi esempi d’utilizzo: in presenza di uno skyphone ad esempio puoi ricevere sul tuo account skype (quindi al cellulare) tutte le chiamate dirette alle tue numerazioni voip in piena mobilità.

      Commentato da skumpic | agosto 22, 2009, 21:55 |
  7. Si potrebbe avere il link per fare la donazione?
    Grazie

    Commentato da Omar Braile | agosto 22, 2009, 21:35 |
  8. Donato! Non credo che userò mai questo gateway, Skype mi sta cordialmente antipatico, ma sempre nell’ottica “tutto per tutti”, nel mio piccolo, faccio quello che posso. E grazie sempre per il vostro straordinario lavoro.

    Commentato da AdiCon | agosto 22, 2009, 23:38 |
    • Grazie mille per il sostegno !
      Skype non piace molto nemmeno a me, ma è dannatamente diffuso e noi vorremmo rendere Liberailvoip sempre più appetibile :) -e poi diciamocelo vogliamo essere i primi ad offrire gratuitamente questa opportunità :P -

      Commentato da skumpic | agosto 23, 2009, 01:26 |
  9. [...] Liberailvoip: tra INUM e Skype for Asterisk | Libera il VoIP blog.liberailvoip.it/2009/08/22/liberailvoip-tra-inum-e-skype-for-asterisk – view page – cached #Libera il VoIP RSS Feed Libera il VoIP » Liberailvoip: tra INUM e Skype for Asterisk Comments Feed Libera il VoIP Telefoni WI-FI Zyxel: il voip sempre in tasca Howto: Hotspot Wifi basato su Openwrt in regola con la Pisanu — From the page [...]

    Commentato da Twitter Trackbacks for Liberailvoip: tra INUM e Skype for Asterisk | Libera il VoIP [liberailvoip.it] on Topsy.com | agosto 24, 2009, 01:49 |
  10. donazione effettuata :D

    Commentato da Michele | agosto 26, 2009, 16:57 |
  11. anche se non uso skype, siete in gamba ragazzi e sicuramente meritate!!!

    Commentato da davide | agosto 26, 2009, 21:51 |
  12. Ho fatto anch’io la mia piccola parte…
    Se mi è permessa una richiesta, vorrei chiedervi si inserire la possibilità di essere richiamati su un account skype (no numero telefonico) tramite l’opzione richiamami

    Commentato da Davide Grammatica | agosto 27, 2009, 12:21 |
  13. Anche io nel mio piccolo ci tengo a partecipare, questo è un ottimo progetto, grazie a tutti!!

    Commentato da Fabrizio | agosto 31, 2009, 08:57 |
  14. Ecco fatto, una goccina, ma se tutti la dassimo, come in ogni ambito, si farebbero cose grandi..

    Commentato da Fabrizio | agosto 31, 2009, 09:02 |
  15. Ecco fatto, ho contribuito con un altra licenza, il progetto ci sta a cuore a tutti quanti ed è giusto e doveroso.

    L’unica cosa che mi voglio augurare e che malgrado tutto non si offrano vantaggi a chi ha contribuito ed il servizio rimanga paritetico, credo sia il senso di una comunità.

    Un saluto a tutti

    Commentato da Antonello Foà | agosto 31, 2009, 10:37 |
    • Ciao Antonello, per prima cosa grazie per averci aiutato e per aver contribuito a Liberailvoip.

      Il servizio verrà aperto a tutti ma con Michele abbiamo deciso, dal momento che si tratta dell’acquisto di licenze “closed” ed onerose, di “avvantaggiare” chi ha partecipato direttamente (ed economicamente).
      Questo ovviamente avverrà solo in caso di saturazione “delle risorse”.
      Diverso il caso se si fosse trattato di acquistare più banda o un server differente.

      ciao

      Commentato da skumpic | settembre 1, 2009, 00:36 |
  16. un saluto a tutti neppure io non uso skype ,ma ho ritenuto partecipare a questo progetto visto che uso da parecchio liberailvoip,lo messo pure al mio compare e a giorni pure lui farà donazione.

    Commentato da scanmaker | settembre 1, 2009, 00:51 |
  17. beh, nel mio piccolo ho contribuito e magari nei prox giorni cerco di aiutarvi per un’altro canale. Quindi in teoria dovrei essere “avvantaggiato” in caso di congestione, eppure non sono convinto della necessità di differenziare. E’un progetto che raggruppa una comunità … in famiglia ci si aiuta come si può…. ;-) Non saprei veramentente dire se é più utile uno che compra un canale od uno che aiuta ad indentificare un problema..boh

    Ad ogni modo non è una questione vitale, capisco il tuo punto

    Ciao

    Commentato da antonello | settembre 1, 2009, 01:36 |
  18. Nella donazione con Paypal devo usare l’email che ho usato in fase di registrazione?
    Vanno bene anche cifre “simboliche”? Non ho un mio reddito ancora…

    Commentato da ubos | settembre 1, 2009, 02:21 |
  19. non capisco come mai la chiamata verso contatti skype non mi funziona sempre.in pratica verso alcuni contatti riesco ad effettuare la chiamata mentre verso altri no….

    Commentato da Michele | settembre 1, 2009, 14:29 |
  20. per capire l’errore che mi da è questo (guardando la lista delle chiamate) FAILED NULL # contatto

    Commentato da Michele | settembre 2, 2009, 12:43 |
  21. Bravi, bravissimi. Vi seguo quasi dall’inizio e ho sempre apprezzato il lavorone che fate. Ho provveduto ad effettuare una donazione. Credo che LIV sia un servizio veramente utile e superiore a quelli “commerciali”.
    Sono fiero di farne parte.
    Giorgio

    Commentato da Giorgio | settembre 2, 2009, 18:14 |

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.