// Stai leggendo ...

L'angolo dello Smanettone

Acer Aspire One e Karmic Koala 9.10: anteprima ed ottimizzazioni

koalaA poco più di una settimana dal rilascio definitivo “mettiamo a nudo” pregi e limiti della prossima Ubuntu Karmic Koala: la prima distribuzione pensata per supportare pienamente i nostri Acer Aspire One. O almeno questo nelle intenzioni degli sviluppatori. Hack, ottimizzazioni, consigli e riflessioni per fare rendere al meglio l’ultima creatura di Canonical, destinata purtroppo a lasciare un pò d’ “amaro in bocca” a quanti possiedano un netbook con disco a stato solido “di prima generazione”


Ubuntu Karmic Koala 9.10 nelle previsioni degli sviluppatori, e nelle speranze di noi utenti, dovrebbe essere la prima distribuzione sponsorizzata da Canonical pienamente compatibile con la pletora di netbook basati sul processore Atom di Intel che in questo ultimo anno hanno letteralmente invaso il mercato domestico.
A poco più di una settimana dal rilascio ufficiale, destinata ad essere per lo più incentrata alla risoluzione dei problemi “critici”, ho testato la neonata di “casa Canonical” per saggiarne le prestazioni e l’effettivo comportamento.

La “prova su strada” è stata effettuata con un Acer Aspire One A110L equipaggiato con un disco a stato solido di 8Gb e 512 Mb di ram.

TEMPO DI AVVIO E REATTIVITA’ GENERALE DEL SISTEMA:

Karmic Koala introduce interessanti novità sotto il profilo dei tempi di avvio e della reattività generale del sistema: oltre l’adozione “in pianta stabile” del neonato sreadahead, capace di ottimizzare l’utilizzo del disco SSD in fase di avvio, segnalo la scelta di affidarsi allo scheduler DEADLINE per l’accesso alla memoria di massa, opzione che velocizza di molto le operazione di scrittura e salvataggio dei dati.
Dalle mie prove è emerso che dalla pressione del tasto di avvio ad un sistema pienamente funzionale trascorrono indicativamente una trentina di secondi, non moltissimi se si considera che questo dato potrebbe migliorare sensibilmente qualora si scegliesse un login manager più “leggero” di gdm (ad esempio slim) o si soppiantasse metacity con il meno esoso openbox.
Certo siamo ancora molto lontani dai “5 secondi” promessi da Moblin, ma è anche doveroso sottolineare come tutte le novità introdotte (upstart, grub2, kernel mode setting …) probabilmente arriveranno a “piena maturazione” solo con i prossimi rilasci della distribuzione.

GESTIONE VENTOLE DI RAFFREDDAMENTO:

Karmic Koala adotta il kernel 2.6.31, il primo ad integrare nativamente il modulo acerhdf chiamato a gestire la ventola di raffreddamento del nostro netbook.
Per attivarlo è sufficiente aggiungere in /etc/rc.local la stringa:

echo -n enabled > /sys/class/thermal/thermal_zone0/mode

SENSORE TEMPERATURA CPU:

Sempre sul fronte della compatibilità hardware c’è da sottolineare come purtroppo anche Karmic Koala non sia in grado di rilevare correttamente la temperatura della cpu del nostro netbook.
E’ comunque possibile patchare e ricompilare “a mano” il modulo coretemp, argomento che affronterò in un distinto articolo.

TASTI FUNZIONE (combinazioni Fn + x) e KILL SWITCH WIFI:

Altra piacevole novità per gli utenti di Karmic è il completo funzionamento, minato nel precedente rilascio da un conflitto con il modulo acer-wmi, dei tasti funzione e dello switch fisico (killswitch) attraverso il quale è possibile attivare e disattivare la scheda wireless.
Purtroppo sono ancora presenti le incongruenze tra le notifiche video, visibili nella parte destra del monitor, ed il reale stato dell’hardware: disallineamento che diventa evidente sopratutto quando si alza o abbassa il volume audio tramite la tastiera.

CARD READER:

Il nostro netbook è equipaggiato con 2 card reader: uno, il sinistro (Expansion Storage), può leggere solamente SD Card, l’altro, il destro, invece è un lettore multi formato.
A partire da Karmic è finalmente possibile utilizzarli entrambi in modo del tutto indipendente (fino alla precedente release di Ubuntu infatti il lettore destro funzionava esclusivamente qualora fosse presente una SD card in quello sinistro).
Per fare questo però è necessario andare ad inserire in /etc/modules il seguente modulo:

acpiphp

che permette l’hotplug (“avvio a caldo”) del card reader multi formato.

Persiste purtroppo il rischio di ritrovarsi con una card completamente inutilizzabile a seguito di una sospensione o ibernazione: il problema, analizzato puntualmente sulla wiki di gentoo, è riconducibile al mancato corretto “smontaggio” della periferica durante la fase di sospensione od ibernazione.
Per scongiurare questo rischio è sufficiente accertarsi di aver aggiunto il seguente “quirks”:

sudo gedit /etc/pm/sleep.d/01-sdhci

in cui andrete ad inserire:

#!/bin/sh

case $1 in
hibernate|suspend)
sync
# ensure all MMC partitions are unmounted
MMCS=$(mount | grep mmc | awk {'print $1'})

for MMC in ${MMCS}; do
umount $MMC
sleep 1
done
modprobe -r sdhci_pci
modprobe -r sdhci
modprobe -r mmc_block
;;

resume|thaw)
# reload the module
modprobe sdhci_pci
modprobe sdhci
modprobe mmc_block
;;
esac

Seguito dal comando:

sudo chmod +x /etc/pm/sleep.d/01-sdhci

Purtroppo appare chiaro sin dall’inizio che la procedura indicata presume che l’utente non stia “scrivendo” sulla periferica durante questa fase e conseguentemente non è utilizabile da quanti “emulino” la funzione Storage Expansion presente sulla Linpus Linux o comunque abbiano installato la propria cartella /home su di una card esterna.

A questi resta dunque preclusa la possibilità di poter sospendere od ibernare il proprio pc, problematica che potrebbe essere agevolmente superata qualora si ricompilasse il kernel con l’opzione

CONFIG_MMC_UNSAFE_RESUME=y

SOSPENSIONE ED IBERNAZIONE:

Premesso quanto appena detto, sospensione ed ibernazione funzionano correttamente. Migliorabili i tempi necessari alla corretta conclusione delle due fasi.

TOUCHPAD:

A partire da Karmic Koala è possibile emulare la comoda funzione di “scrolling a due dita” che di regola è presente solamente nei prodotti di fascia superiore.
Per farlo è sufficiente abilitare tale modalità nelle preferenze del touchpad, accessibili dal menu SISTEMA – MOUSE, e successivamente, agendo da terminale,

sudo gedit /etc/hal/fdi/policy/11-x11-synaptics.fdi

andare ad inserire quanto segue:


 
 
 
 synaptics
 On
 50
 7
 1
 0
 0
 0
 1
 2
 3
 
 
 

NETWORKING, AUDIO, VIDEO, WEBCAM:

Il restante hardware funziona correttamente e, grazie al kernel 2.6.31, dovrebbero essere finalmente superati i problemi riscontrati dai possessori delle ultime “incarnazioni” del nostro netbook: penso in particolare a quanti montino una scheda video INTEL GMA 500, le cui prestazioni comunque lasciano ancora piuttosto a desiderare, od abbiano avuto in passato problemi con il comparto audio (malfunzionamento del microfono interno o quant’altro).

UNDERVOLTING (LINUX-PHC) ED AUTONOMIA GENERALE DEL SISTEMA:

A partire da Ubuntu Jaunty 9.04 i governor chiamati a controllare il funzionamento e lo “scaling” della cpu non sono più compilati modularmente ma staticamente, il che rende impossibile applicare le patch che permettono l’undervolting del netbook per aumentarne l’autonomia.
Ad onor del vero è però necessario sottolineare come l’effettiva incidenza di tale miglioria non appare poi cosi sensibile dal momento che la limitata autonomia del nostro hardware è principalmente imputabile al comparto grafico: il processore si “assesta” su di un consumo massimo di soli 4 Watt.
Segnalo infine la presenza di un PPA esterno, mantenuto dagli sviluppatori di phc, in cui a breve si dovrebbe poter trovare un kernel preconfigurato per l’undervolting che ricalca le impostazioni generiche di Ubuntu.

ALTRE MIGLIORIE ED OTTIMIZZAZIONI:

Restano infine valide gran parte delle migliorie ed ottimizzazioni che vi ho segnalato nel corso dei mesi e che, prese nell’insieme, sono in grado di abbassare i tempi di avvio e migliorare l’autonomia del portatile in maniera apprezzabile.

  • attivazione accelerazione hardware per video flash
sudo mkdir /etc/adobe
sudo gedit /etc/adobe/mms.cfg

quindi incollare all’interno del file vuoto appena creato:

OverrideGPUValidation=true
  • diminuzione del numero di scritture su disco SSD
sudo gedit /etc/sysctl.d/60-aspireone.conf

andando ad inserire il seguente testo nel file appena creato:

################################
# Settings for the Acer Aspire One
#
# No swapping whatsoever
vm.swappiness = 10
vm.vfs_cache_pressure = 50
# As suggested by PowerTOP
vm.dirty_writeback_centisecs = 1500
vm.dirty_expire_centisecs = 6000
# Suggested by https://help.ubuntu.com/community/AspireOne
vm.dirty_ratio = 60
vm.dirty_background_ratio = 40
vm.laptop_mode = 5
  • Salvataggio in ram dei messagi di log (evitando inutili scritture su disco)
sudo gedit /etc/fstab

Andando ad incollare in coda al file (rispettate la riga vuota dopo l’ultima!!):

none    /var/log    tmpfs    defaults,size=10M    0    0
none    /tmp        tmpfs    defaults,size=100M    0    0
none    /var/tmp    tmpfs    defaults,size=20M    0    0
  • Disabilitazione ScrollKeeper
mv /usr/bin/scrollkeeper-update /usr/bin/scrollkeeper-update.real
ln -s /bin/true /usr/bin/scrollkeeper-update
dpkg-divert --local --divert /usr/bin/scrollkeeper-update.real --add /usr/bin/scrollkeeper-update
  • Velocizzare Firefox e limitare gli accessi al disco del browser

Dopo aver avviato Firefox digitate nella barra degli indirizzi:

about:config

compariranno una moltitudine di parametri, ricercate i seguenti ed impostateli come indicato

browser.cache.disk.enabled: false
browser.cache.disk.capacity: 0
browser.cache.offline.enable: false
browser.cache.offline.capacity: 0
browser.safebrowsing.malware.enabled: false
browser.safebrowsing.enabled: false
network.prefetch-next: false

Quindi clicchiamo con il tasto Destro, selezioniamo dal menu a tendina NUOVA -> STRINGA ed inseriamo queste impostazioni:

browser.cache.disk.parent_directory: /tmp
  • Altre ottimizzazioni
sudo gedit /etc/rc.local

Andando ad inserire nel file appena aperto AL DI SOPRA DELLA RIGA exit 0 quanto segue:

# Risparmio energetico
echo 1 > /sys/devices/system/cpu/sched_smt_power_savings

# I/O Scheduler "deadline" ### SOLO PER ASPIRE CON SSD ###
echo deadline >/sys/block/sda/queue/scheduler
echo 512 >/sys/block/sda/queue/read_ahead_kb
echo 256 >/sys/block/sda/queue/nr_requests
echo 0 >/sys/block/sda/queue/iosched/front_merges
echo 50 >/sys/block/sda/queue/iosched/read_expire
echo 15000 >/sys/block/sda/queue/iosched/write_expire
echo 128 >/sys/block/sda/queue/iosched/writes_starved

#Acerhdf 0.5.17: kernel mode
echo -n enabled > /sys/class/thermal/thermal_zone0/mode

# Diminuisci assorbimento porte USB in Idle
[ -w /sys/bus/usb/devices/1-5/power/level ] && echo auto > /sys/bus/usb/devices/1-5/power/level

# SP: Diminuzione dimensione immagine e velocizzazione ibernazione
echo 0 > /sys/power/image_size

# Rebuild structure inside /var/log
for dir in apparmor apt bootchart ConsoleKit cups dist-upgrade fsck gdm installer news samba speech-dispatcher unattended-upgrades ; do
if [ ! -e /var/log/$dir ] ; then
mkdir /var/log/$dir
fi
done

CONCLUSIONI:

Karmic Koala è certamente una distribuzione matura, solida e funzionale, che sono certo soddisferà molti utenti.
Il supporto, specialmente per i netbook di “seconda generazione”, quelli per intenderci con disco tradizionale e schermo pari o superiore ai 10″, è pressochè perfetto e restano da “limare” solamente piccoli particolari (mi riferisco ad esempio alla mancata rilevazione della temperatura della cpu) che certamente non ne pregiudicano o limitano l’utilizzo quotidiano.
Le nuove configurazioni del kernel e gli strumenti adottati di fatto rendono pressochè superfluo lo sviluppo da parte mia di nuovi kernel ottimizzati.

Quanto detto finora vale purtroppo solamente “fino ad un certo punto” per quanti possiedano un netbook equipaggiato con disco SSD a stato solido: per questi, infatti, a determinate condizioni (illustrate nel presente articolo) risulta preclusa la possibilità di sospendere ed ibernare il proprio pc; limitazione non di poco conto se si considera la “vocazione” mobile di questo hardware.

In Canonical sembrano puntare molto su questo segmento di mercato e con Karmic esordiranno una nuova veste di KDE pensata per i monitor di piccole dimensioni nonchè una versione di Ubuntu Netbook Remix profondamente rivista ed ora finalmente intuitiva ed usabile.
Le altre numerose novità introdotte, ad esempio Network Manager ora è in grado di gestire anche le connessioni bluetooth, rappresentano a mio avviso la classica “quadratura del cerchio”; ma di queste magari parleremo in un altro intervento.

KERNEL OTTIMIZZATI:

Viste le premesse è del tutto superfluo continuare a svilupparne per i netbook equipaggiati con disco tradizionale, mentre mi riservo di pubblicare quello che attualmente utilizzo sul mio 110L: è compilato in modo da permettere il corretto “risveglio” dei lettori di card.

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

100 commenti for “Acer Aspire One e Karmic Koala 9.10: anteprima ed ottimizzazioni”

  1. Ciao, vorrei rinnovarti i miei complimenti per i consigli e i kernel ottimizzati che fornisci. Sono passato a karmic e mi sono sorti alcuni dubbi sulle varie ottimizzazioni; in particolare i file sysklogd e xorg.conf che fornivi insieme ai tuoi kernel ottimizzati sono ancora utili? inoltre è ancora utile inserire le righe per ottimizzare l’ondemand governor oppure con karmic è diventato superfluo?
    Stessa cosa vale per l’assorbimento delle porte USB, da quel che vedo,non inserisci più la riga [ -w /sys/bus/usb/devices/5-5/power/level ] && echo auto > /sys/bus/usb/devices/5-5/power/level

    Grazie ancora per i tuoi consigli che si sono rivelati sempre utili per l’ottimizzazione di questo fantastico netbook

    Commentato da keera | ottobre 26, 2009, 15:05 |
    • ciao sysklogd è stato sostituito da un nuovo strumento di gestione (rsyslog mi pare si chiami) e devo ancora appprofondire se sia afflitto dallo stesso problema (ma l’assenza di errori in fase di avvio mi fa propendere per il no), il vecchio xorg.conf ottimizzato non è più sfruttabile poichè si è passati dall’accelerazione exa a quella uxa, l’ultima riga (relativa all’assorbimento delle porte usb) è invece ora superflua (era un bug del kernel che rendeva necessario specificare per 2 volte i devices).

      Commentato da skumpic | ottobre 28, 2009, 14:52 |
  2. Grande Skumpic,bellissimo articolo…come sempre del resto..

    Non vedo l’ora di provare tutto ciò e la nuova nata Karmic Koala 9.10

    affezionatissimo hai tuoi kernel ottimizzati,mi sa che mi mancheranno un pò..

    Però di certo seguirò il Blog,ciao e a presto…

    grazie….

    Commentato da A7_JJ_7A | ottobre 28, 2009, 20:31 |
  3. Grandissimo come al solito. Una domanda anzi due:

    1) il fatto che la temperatura della cpu non venga rilevata correttamente cosa comporta? Che la ventola non parte e si surriscalda il pc?

    2) a quando un kernel skumpic 2.6.31?

    Commentato da vervelover | ottobre 29, 2009, 03:32 |
    • ciao vervelover ti rispondo:
      1- no perchè la ventola è gestita dal modulo acerhdf che rileva correttamente la temperatura.
      2- è già li “pieno di polvere” da 15 giorni, ma aspetto a pubblicarlo per vedere se si decidono “upstream” a fixare il problema della sospensione e dell’ibernazione (che poi sono è l’unica “ferita aperta” della nuova karmic)

      Commentato da skumpic | ottobre 30, 2009, 17:19 |
  4. Ciao a tutti. Ho letto che le ottimizzazioni sono state fatte testate sull’ Acer Aspire One A110L e volevo sapere se sono valide anche per l’ Acer Aspire One 751h. Grazie

    Commentato da Marco | ottobre 30, 2009, 01:35 |
  5. ATTENZIONE: Il kernel 2.6.31-48 definitivo di Karmic ha un bug che impedisce il corretto funzionamento di molte periferiche 3G (ad ex. modem HUAWEI).

    Questo “problema” non si era manifestato durante la recensione poichè il kernel utilizzato era precedente a quello affetto dal problema. Il bug è “fixato” definitvamente “upstream” con i kernel vanilla 2.6.31-5.

    In attesa di maggiori indicazioni invito quanti disponessero della sola connettività mobile (3g,hsdpa,umts) a rimandare l’upgrade.

    Commentato da skumpic | ottobre 30, 2009, 17:26 |
  6. Una volta inserita questa stringa

    browser.cache.disk.parent_directory: /tmp

    viene chiesto un valore, che cosa bisogna mettere?

    Complimenti per l’ottima guida!!

    Commentato da ildome | ottobre 31, 2009, 10:20 |
  7. Grazie del consiglio, preo ho un altro problema. Il mio acer 751h non ne vuole sapere si abilitare gli effetti grafici 3d, non riesco neanche ad ottenere la risoluzione 1366×768. avete qualche consiglio?

    Commentato da Marco | ottobre 31, 2009, 14:18 |
    • Da quanto ricordo il tuo aspire monta la scheda video GMA500 di cui non sono disponibili driver open.
      Cerca in rete “poulsbo” spero tu riesca a trovare qualche buona indicazione, purtroppo è risaputo che quella scheda è alquanto problematica sotto linux.

      Commentato da skumpic | novembre 1, 2009, 20:34 |
  8. Ciao, una domanda..
    ho installato ubuntu 9.10 netbook remix su aspire one 110L. Tutto ok ma probabilmente mi son perso qualcosa durante la procedura, in quanto, ho creato il mio utente con la sua password e va bene ma non ho idea di quale sia la password di root dato che non mi è stato chiesto di impostarla…qualche dritta in merito? grazie per l’attenzione…

    Commentato da davide | novembre 2, 2009, 11:50 |
    • Per andare inviare comandi con i diritti di root basta digitare da terminale il comando di nostro interesse preceduto da sudo.
      La password che ci viene richiesta è la stessa del nostro account

      Per reimpostare la password di root da terminale digita:
      passwd root
      o in alternativa utilizza la gui grafica che trovi in SISTEMA – UTENTI

      Commentato da skumpic | novembre 2, 2009, 12:52 |
  9. /var/tmp non è più utilizzabile come tmpfs, almeno sul mio a110l con ssd.
    a quanto ho letto anche unionfs non c’è più (riferisco quanto letto qui:
    http://aspireonezg5.wordpress.com/2009/10/16/karmic-howto/

    in effetti dopo l’upgrade da jaunty a karmic il sistema mi si fermava all’avvio perchè non trovava /tmp/var
    commentata la riga in /etc/fstab è ripartito tutto.

    quindi ho piallato tutto e nella nuova installazione come suggerito dal link sopra, ho inserito: none /var/tmp aufs noatime,br:/tmp=rw:/var/tmp=ro 0 0
    none /var/log aufs noatime,br:/tmp=rw:/var/log=ro 0 0
    none /var/cache aufs noatime,br:/tmp=rw:/var/cache=ro 0 0

    e tutto pare andare alla grande ;-)

    Commentato da Max | novembre 2, 2009, 15:00 |
    • Che unionfs fosse stato soppiantato da aufs (che altro non è che il nome nuovo dello stesso progetto) è cosa abbastanza risaputa:
      http://blog.liberailvoip.it/2009/09/11/acer-aspire-one-storage-expansion-su-ubuntu-how-to/
      Per quanto riguarda invece il filesystem tmps in /etc/fstab sicuro che la fonte non sia un pò stagionata?? :)
      https://bugs.launchpad.net/ubuntu/karmic/+source/mountall/+bug/431040
      ben@ben-aao:~$ mount
      /dev/sda1 on / type ext4 (rw,errors=remount-ro)
      proc on /proc type proc (rw)
      none on /sys type sysfs (rw,noexec,nosuid,nodev)
      none on /sys/fs/fuse/connections type fusectl (rw)
      none on /sys/kernel/debug type debugfs (rw)
      none on /sys/kernel/security type securityfs (rw)
      udev on /dev type tmpfs (rw,mode=0755)
      none on /dev/pts type devpts (rw,noexec,nosuid,gid=5,mode=0620)
      none on /dev/shm type tmpfs (rw,nosuid,nodev)
      none on /tmp type tmpfs (rw,size=100M)
      none on /var/run type tmpfs (rw,nosuid,mode=0755)
      none on /var/lock type tmpfs (rw,noexec,nosuid,nodev)
      none on /lib/init/rw type tmpfs (rw,nosuid,mode=0755)
      none on /var/log type tmpfs (rw,size=10M)
      none on /var/tmp type tmpfs (rw,size=20M)
      binfmt_misc on /proc/sys/fs/binfmt_misc type binfmt_misc (rw,noexec,nosuid,nodev)
      gvfs-fuse-daemon on /home/ben/.gvfs type fuse.gvfs-fuse-daemon (rw,nosuid,nodev,user=ben)

      Commentato da skumpic | novembre 3, 2009, 00:46 |
      • scusa il ritardo, anceh io sono sempre indaffarato … :)
        non so se la fonte sia stagionata.. però aggiornando a karmic da jaunty sull’AAO mi mandava alla shell di emergenza all’avvio dicendomi che non poteva montare /var/tmp
        eliminata la voce in /etc/fstab il sistema è ripartito…
        questo 3/4 giorni prima di scrivere il commento, di solito aggiorno qualche giorno prima della release definitiva per evitare gli intasamenti dei repos :)

        se però mi dici che la cosa era un bug e che è stato risolto, meglio così, appena ho un secondo provo a rimontare /var/tmp come tmpfs :)

        Commentato da Max | novembre 11, 2009, 11:52 |
      • un grazie ancora a Skumpic, e una domanda :)

        pensi che l’aggiunta del parametro noatime e nodiratime in fstab sia utile? vedo che tu non la consigli e mi chiedevo se ci fosse qualche motivo.
        grazie ancora :)

        Commentato da Max | novembre 12, 2009, 12:28 |
  10. per il card reader invece di caricare un modulo aggiuntivo è possibile usare pciehp che è compilato staticamente nel kernel, inserendo in grub il comando:
    pciehp.pciehp_force=1

    non so se ci siano motivi per preferire il caricamento del modulo acpiphp, ma perchè caricare un modulo in più se non è necessario :)

    Commentato da Max | novembre 2, 2009, 15:19 |
  11. infine…
    per la gestione delle ventole, invece di agire in /etc/rc.local credo sarebbe preferibile creare il file /etc/modprobe.d/acerhdf.conf ed inserire la riga:
    options acerhdf kernelmode=1

    Commentato da Max | novembre 2, 2009, 15:22 |
  12. Ciao Skump, ti torturo anche qui!
    Ho letto che dici che prima (2.6.30-5) era possibile utilizzare lo slot mmc destro solo se era presente una mmc in quello sinistro…
    Per me non è così, col tuo kernel gli slot fungono indipendentemente l’uno dall’altro, basta smontare manualmente prima di rimuovere e tutto è ok!
    Se rimuovi senza smontare, il file di montaggio rimane montato…
    Parlando di Network Manager invece devo dire che nella mia esperienza non ha mai funzionato a regola d’arte, tutto ok se gestisce solo lan o hsdpa, ma se devo connettermi hsdpa e lan o wireless contemporaneamente NM ha sempre dato problemi. Nel forum Ubuntu.it innumerevoli sono gli utenti che hanno avuto problemi con NM e connessioni multiple. Personalmente ho sempre trovato come soluzione l’uso di wicd per lan e wan assieme a wader o UMTSmonitor per hsdpa che gestiscono anche sms e rubrica. Ora se a NM non hanno risolto quei problemi, l’aggiunta della gestione di bluethoot non mi sembra un motivo per adottarlo come gestore di networking. Non voglio essere andato fuori discorso ma se parliamo di funzionalità ed ottimizzazioni non penso che NM sia una scelta felice nonostante lo si trovi di default e vi abbiano incluso il supporto al bluethoot!

    Commentato da moskitta75 | novembre 3, 2009, 12:00 |
    • Evidentemente mi sono spiegato male (molto probabile vista la fretta con cui rispondo ai commenti ultimamente): già da prima del kernel 2.6.30-5 era possibile utilizzare lo slot destro dei nostri aspire “forzando” lo “smascheramento” della periferica con una stringa da aggiungere al grub.
      Dal kernel 2.6.30-5 “ottimizzato” questa forzatura non è più necessaria poiché il kernel è già compilato con acpiphp statico.
      A partire da Karmic poi non è più nemmeno necessario il kernel ottimizzato poiché il “generic” prevede già acpiphp come modulo.

      Avevo letto che forzare lo “smascheramento” con la stringa da aggiungere a grub non era la soluzione ottimale per diversi motivi, ma ora non trovo più il link quindi non posso sostenere oltre questa tesi.

      Network Manager personalmente lo preferisco in quanto perfettamente integrato nel sistema. Certo ha ancora i suoi limiti, ma (opinione mia) viene sviluppato ad una velocità nettamente superiore a quella di altri progetti “paralleli” (ex. wicd) e comunque da una release alla successiva il numero di migliorie e nuove feautures è realmente impressionante (vedi il nuovo sistema di configurazione guidata delle connessioni hsdpa).
      io utilizzo wammu per la gestione della rubrica e degli sms, mentre NetworkManager mi permette alcune “finezze” (ex. http://blog.liberailvoip.it/2009/04/08/ubuntu-how-to-controllo-soglia-naviga-3-con-network-manager/ ).
      Ovviamente questo non significa che lo stesso risultato non si possa raggiungere “per altre vie”: è solo una questione di gusti personali e l’ampia possibilità di scelta non è che un punto a favore dell’ open source

      Commentato da skumpic | novembre 4, 2009, 02:25 |
  13. scusate, ma quindi su karmic si può attivare la funzione di storage expansion con aufs senza bisogno del kernel patchato?? Per favore rispondetemi perchè vorrei aggiornare al più presto visti i problemi video che ho su jaunty..

    Commentato da vervelover | novembre 3, 2009, 14:26 |
    • Si è possibile ma perdi la possibilità di ibernare e sospendere (se lo fai al resume il sistema sarà inutilizzabile ed inoltre molto probabilmente dovrai riformattare la tua SDcard). Tutto a causa della manca compilazione della opzione MMC_UNSAFE_RESUME=y (che poi di fatto è l’unico motivo per cui valga la pena di continuare a “rilasciare” kernel “self made”).
      Per utilizzare correttamente aufs con il kernel generic di ubuntu devi andare ad inserire in:
      /etc/initramfs-tools/modules
      i seguenti moduli:
      sdhci
      sdhci-pci
      mmc_block
      memstick
      jmb38x_ms
      aufs

      salvare e successivamente da terminale digitare:
      sudo update-initramfs -u -k

      Commentato da skumpic | novembre 4, 2009, 01:48 |
      • grandioso, sei un mito, certe informazioni che si trovano sul tuo sito non si trovano neanche nei forum e blog internazionali (sembri essere l’unico a prendere in considerazione la modalità storage expansion..)!

        Commentato da vervelover | novembre 4, 2009, 18:42 |
        • Sono contento che le 4 “acca” che so siano utili anche ad altre persone :P
          La storage expansion per me è “quasi vitale” visto che la ssd è di soli 8 gb

          Commentato da skumpic | novembre 6, 2009, 15:56 |
  14. ciao…io nn riesco a far funzionale lo scroll a 2 dita…ho attivato la funzione e aggiunto quelle righe di codice…xo niente…nn riesco a scorrere la pagina…suggerimenti?

    Commentato da Koope | novembre 3, 2009, 19:14 |
  15. tutto risolto..^^

    Commentato da Koope | novembre 5, 2009, 19:08 |
  16. ora xo ho notato altri problemi…la sospensione nn funziona….cioè una volta sospeso nn riesco piu ad utilizzare il pc….si blocca tutto….e ho notato anche che si blocca quando collego un monitor esterno e apro l’utility di gestione dei monitor….anche voi avete questi problemi?

    Commentato da Koope | novembre 5, 2009, 19:20 |
    • Non ho provato ad utilizzare monitor esterni; ad ogni modo viste le grosse novità introdotte sul fronte “comparto grafico” qualche regressione potrebbe essere quasi fisiologica (d’altro canto la “regola” non scritta che adotto per ogni macchina “in produzione” è aggiornare solo LTS e/o solo dopo almeno un mese dal rilascio).
      I freeze durante l’ibernazione invece mi “suonano” nuovi: che modello di aspire hai? Praticamente quasi tutti sono correttamente supportati; non vorrei che potesse comunque essere riconducibile a problemi del comparto grafico

      Commentato da skumpic | novembre 6, 2009, 16:05 |
  17. Ciao, ho letto la tua guida e penso che stasera praticherò diversi dei tuoi tweak.
    Mi rimane comunque tre domande da farti (o a chi lo sa per certo).

    1. Se io metto il modulo aciphp (anche se non so come farlo) e poi aggiungo il “quirks” non rischio di rovinare la scheda se va in ibernazione giusto?
    Nota: non uso nessuno dei due lettori come espansioni, ma solo come lettori.

    2. Ho provato il microfono e purtroppo non funziona molto bene, ovvero funziona ma si sente un po’ basso quando riascolto la registrazione, hai qualche suggerimento per “potenziarlo”?

    3. Non ho capito molto bene la parte sulla ventola e il riscaldamento. Rischio di fondere a lasciarlo così com’è senza il tweak? serve solo l’attivazione dell’acerhdf o anche la ricompilazione del kernel per il sensore? (chissa poi perchè di base non funziona da solo O_o)

    Grazie di eventuali risposte e grazie mille di questa guida ^^

    Commentato da Cr4zyc0w | novembre 6, 2009, 10:41 |
    • ciao :)
      1- nessun rischio. Se accidentalmente durante il processo di ibernazione e/o sospensione la scheda fosse utilizzata (ex. salvataggio di un file o documento aperto) pm-config si rifiuterà di completare la transizione, facendoti “tornare” al desktop
      2- si :) è colpa della nuova “pessima” gui. Da terminale digita alsamixer ed alza i valori da terminale (con il tasto TAB “switchi” da playback a capture)
      3- acerhdf è già compilato. devi attivarlo “a mano” perchè non supporta tutti i modelli di aspire. Non rischi di fondere nulla: se non è attivo la ventola “gira sempre” (però diminuisci l’autonomia del netbook)

      Commentato da skumpic | novembre 6, 2009, 16:09 |
      • Grazie, hai risposto prestissimo, e spiegato tutto chiarissimo.
        Grazie davvero, sei un grande :P

        Commentato da Cr4zyc0w | novembre 6, 2009, 16:22 |
        • Ri-ciao..
          Allora, il microfono ho risolto egregiamente con alsamixer, alla fine ho installato il frontend di gnome per agevolare chi usa il piccolo acer…

          Anche aggiungere “acpiphp” a modules (con gedit per chi non lo sapesse) ha funzionato perfettamente per l’hotplug
          MA (c’è sempre un ma :P ) funziona solo con schedine SD, la schedina XD non riesce a leggerla, sai nulla di questo?
          Grazie mille ^^

          Commentato da Cr4zyc0w | novembre 7, 2009, 23:49 |
        • @ Cr4zyc0w

          Non esistono driver compatibili con il lettore Jmicron che permettano la lettura delle schede XD per linux (purtroppo).
          Questi sono stati sviluppati fino al kernel 2.6.22 (a memoria) e poi non più mantenuti.
          La Linpus “originale” monta quel kernel e ne permette la lettura e scrittura.

          Commentato da skumpic | novembre 8, 2009, 20:45 |
        • Quindi (per ora) non posso farci nulla e usarlo solo per schedine SD? vabbè peccato ma mal di poco perchè almeno ora posso usarlo senza tante menate rispetto a linpus ghgh :P

          Commentato da Cr4zyc0w | novembre 9, 2009, 10:47 |
        • Ri-ciao Skumpic, visto che sei un esperto di acer aspire one ti chiedo un’altra informazione sui tuoi tweak.
          Ho letto varie ottimizzazioni per ridurre il numero di scritture su schedina SSD (si ho un AA1 512Mb e schedina SSD) e mi domandavo:
          ma caricare tutto (tmp, log, firefox) nella ram invece che su disco non rischia di rallentare notevolmente il tutto?
          Nel senso, l’ho dato in mano a chi lo userà e ho notato che chiude poco i programmi aperti, è arrivato ad avere skype, emesene, firefox, rythmbox e na manciata di cartelle aperte insieme.. se ci aggiungo anche i vari tmp, log e compagnia bella non rischio di gonfiare la ram? specialmente tipo quando apre siti (es.) facebook e apre 10 filmati insieme..

          Alla fine quanto allunga la vita della schedina? si parla di passare da una durata di 18 anni a 20 o si passa da 5 anni a 20? perchè se comunque di suo dura più di 10 anni non sto nemmeno ad ottimizzare :P

          Commentato da Cr4zyc0w | novembre 9, 2009, 16:47 |
        • Il fix per caricare tutti i log, temp ecc ecc in ram non serve tanto ad “allungare” la vita della tua SSD quanto a rendere utilizzabile l’aspire nel quotidiano: tieni aperti tutti quei programmi con le impostazioni di “default” e vedrai che gli accessi in scrittura (parlo soprattutto di Firefox) saranno cosi tanti e cosi frequenti da rendere quasi demenziale la tua “esperienza d’uso”.
          Questo principalmente a causa della pessima qualità della SSD (ha prestazioni ridicole in scrittura/lettura)

          Commentato da skumpic | novembre 10, 2009, 21:45 |
        • Grazie per la risposta e complimenti ancora per tutto l’articolo ^_^

          Commentato da Cr4zyc0w | novembre 11, 2009, 11:57 |
  18. Ciao, ho installato karmik sull’AOA150-Bw ed ho notato varie migliorie come un’installazione molto veloce ed un tempo di avvio minori rispetto a alla 9.04, inoltre con mia grande felicità ho notato che il problema con la rimozione delle mmc senza smontaggio qui non c’è. Al momento non sono riuscito ad installare wader a causa della dipendenza da ozerocdoff che non è soddisfatta ma visto che ci sono provo a vedere se con karmik hanno risolto i problemi di Network Manager…
    Non capisco però una cosa, col tuo kernel compizbenchmark mi segnava 150fps, col 2.6.30-5 generic segnava 120 ed ora non si scosta dai 60-70, io pensavo che avrei avuto ulteriori migliorie ed invece ho meno di metà di fps di prima!?

    Commentato da moskitta75 | novembre 6, 2009, 15:06 |
    • ciao moskitta. In Karmic il comparto grafico ha avuto un regresso prestazionale.
      Non è proprio “un caso” che il mio kernel non avesse abilitato kms ed utilizzasse le “vecchie” tecnologie di accelerazione che ora sono state completamente “purgate” dai driver intel :( Almeno da quanto ne so io !

      Commentato da skumpic | novembre 6, 2009, 16:14 |
  19. Ciao, io ho un D150-0Bw. Ho installato Karmic ieri, e finalmente ho avuto la supporto al microfono.

    I problemi che ho sono due.
    1) Il microfono si sente molto basso, e non funziona con Skype

    ma soprattutto
    2) Ogni volta che attacco o stacco il cavo di alimentazione il sistema va in standby. O almeno credo vada in standby, ci mette si’ e no un paio di secondi. Dopo di che si riattiva normalmente col tasto di accensione. Questo pero’ mi lascia perplesso: non e’ che c’e’ qualche problema di alimentazione che puo’ danneggiare il mio AO?

    Commentato da Andrea | novembre 6, 2009, 15:08 |
    • ciao Andrea:
      1) Da terminale digita alsamixer ed alza i valori da terminale (con il tasto TAB “switchi” da playback a capture). Per Skype non saprei aiutarti, molto dipende dal supporto a PulseAudio che probabilmente in quel software voip non è presente.
      2) Mai sentito niente del genere :( In PREFERENZE prova a “giocare” con il gestore di alimentazione disabilitando lo standby

      Commentato da skumpic | novembre 6, 2009, 16:16 |
      • Il microfono per adesso è un problema minore. Ma l’alimentazione mi preoccupa di più.

        Ho fatto un po’ di prove con gnome-power-manager, come ne avevo già fatte, ma non è cambiato nulla.

        In compenso adesso il problema si verifica solo quando stacco il cavo, e non quando lo attacco.

        Non c’è qualche script acpi o qualcosa del genere che posso guardare per capire dove sta il problema? :-(

        Commentato da Andrea | novembre 7, 2009, 17:25 |
        • Ciao, io avevo lo stesso problema con skype, in pratica riuscivo a registrarmi la voce con altri sw ma con skype no.
          Ho risolto installando la versione precedente 2.0 di skype che permette di scegliere come sorgente audio di input anche driver hw di alsa senza passare da pulse audio.
          Spero di essere stato chiaro altrimenti spiego in un’altra maniera ^^

          Commentato da Cr4zyc0w | novembre 7, 2009, 21:52 |
        • @ Cr4zyc0w

          beh in effetti alle volte aggirare l’ostacolo è molto più semplice che affrontarlo, anche perche le migliorie di Skype da una release all’altra sono sempre invisibili ad occhio nudo :P

          Commentato da skumpic | novembre 8, 2009, 20:46 |
        • @ Andrea
          Dai un occhio a pm-powersave.log in /var/log, magari viene “recepita” una richiesta di sospensione.
          Il tasto di accensione comincia a lampeggiare ? Se si va in sospensione

          Commentato da skumpic | novembre 8, 2009, 20:53 |
  20. Skump penso che il tuo lavoro non si debba ritenere finito nonostante l’avvento di karmic, ci sono molte migliorie e ne siamo tutti contenti ma non è accettabile un dimezzamento delle prestazioni grafiche per abbracciare una nuova tecnologia, che senso ha una nuova tecnologia di driver se poi l’hardware ha delle prestazioni che precludono cose che prima erano possibilissime?
    Io con l’AOA150 gioco a Enemy Territory e mentre col tuo kenel fila tutto liscio, con kk è ingiocabile!!!
    Poi quando acquisisco video da sorgente analogica tramite una usb Dazzle DVC101 e cheese, col tuo kernel e l’ausilio di gmabooster il risultato era quasi perfetto, adesso nonostante gmabooster l’acquisizione ne risente molto.
    Sò che non si può pretendere chissà cosa da un netbook ma la vga prima andava a meraviglia!

    Commentato da moskitta75 | novembre 7, 2009, 12:54 |
    • Le prestazioni dovrebbero migliorare con i prossimi kernel e le prossime versioni di xorg.
      Io posso anche ricompilare un vanilla “ottimizzato”, ma non consiglierò mai di utilizzare le versioni in “development” di xorg: sarebbe un buon modo per rendere instabile una distribuzione stabile.
      Il punto focale è però che l’accelerazione exa se ne andata “e non ritorna più” :P

      Commentato da skumpic | novembre 8, 2009, 21:00 |
  21. Ciao Skumpic, è la prima volta che ti scrivo e quindi mi corre l’obbligo di ringraziarti per quanto hai fatto e diffuso per migliorare l’uso del nostro “piccolino”.

    Adesso ho un quesito. Ho un AAO A110X, quindi il modello da 16 GB di SSD e ho installato la 9.10 mettendo la /home sulla SD di sinistra, ora questa scelta sembra pregiudicare la sospensione (feature utilissima in effetti). Cosa mi consigli di fare, lasciare le cose come stanno e sperare che il problema della sospensione sia fixato oppure spostare la /home sulla SSD (cosa che non ho idea come fare e pertanto mi dovresti supportare)?

    Commentato da ElPresidente | novembre 9, 2009, 17:15 |
    • Ciao ElPresidente, in effetti sei in un “bel guaio” :P
      Nonostante una decina di interventi su launchpad in “canonical” non si “muove foglia” sul fronte SD card e resume: stavo riflettendo sulla possibilità di ricompilare il kernel andando a modificare solo la voce relativa al MMC_UNSAFE_RESUME o di dare uno sguardo alle impostazioni del kernel che vanno ad utilizzare nella versione Moblin Remix.
      Sto facendo degli “esperimenti” volti ad aumentare l’autonomia delle batterie (la nuova “frontiera” visto che sono in facoltà mezza giornata) principalmente provando a “sgonfiare” i kernel ottimizzati che ho rilasciato in passato: non ci crederai ma la versione generic ha un consumo di 1,5W di media inferiore ai miei kernel “customizzati” basati sui vanilla (e vorrei tanto capire il perchè!)

      Commentato da skumpic | novembre 10, 2009, 21:51 |
  22. Ciao, ti volevo chiedere un’altra cosa, spero tu abbia pazienza di rispondermi. Quando si vuole disattivare il wifi con l’apposito switch, sarebbe bello se potesse comparire un avviso che segnalasse prontamente la disattivazione della scheda. È possibile fare qualcosa? Network Manager è un po’ lento a percepire il cambiamento, quindi non sai mai se hai toccato lo switch (odioso) correttamente, soprattutto se in quel momento non si è connessi a nessuna rete.
    Grazie
    Ciao!!
    ildome

    Commentato da ILDOME | novembre 9, 2009, 21:35 |
  23. un grazie ancora a Skumpic, e una domanda :)

    pensi che l’aggiunta del parametro noatime e nodiratime in fstab sia utile? vedo che tu non la consigli e mi chiedevo se ci fosse qualche motivo.
    grazie ancora :)

    ps. mi scuso ma ho postato due volte (rispondendo ad un altro commento per errore :) )

    Commentato da Max | novembre 12, 2009, 12:58 |
  24. su karmic koala, seguendo tutte le indicazioni di questa guida, la ventola non si aziona mai. qualcuno sa aiutarmi? Il modulo acerhdf pare caricato correttamente se do dmesg grep acerhdf..

    Commentato da vervelover | novembre 14, 2009, 16:31 |
    • Sicuro che non si azioni proprio mai ??
      Sul sito dello sviluppatore leggo:

      no acer d150 and d250 support !!!

      Altrimenti puoi gestirne i parametri da stringa da inserire in rc.local (segue esempio):
      echo 50 > /sys/module/acerhdf/parameters/fanoff
      echo 30 > /sys/module/acerhdf/parameters/fanon

      In cui i parametri rispettivamente indicano i gradi (Celsius) al di sotto dei quali spegnere o al di sopra del quale accendere la ventola.
      Dando
      cat /sys/module/acerhdf/parameters/fanoff
      cat /sys/module/acerhdf/parameters/fanon

      Leggi i parametri di default

      Commentato da skumpic | novembre 14, 2009, 21:31 |
  25. GRANDI NEWS (forse) :P

    Chicca dell’ultima ora: spulciando la mailing list di linux-mmc pare che sia stata sviluppata una patch che dovrebbe permettere la tanto agognata funzione di SOSPENSIONE/IBERNAZIONE e RESUME dei nostri aspire one mentre è inserita un SD CARD (fondamentale per quanti MONTINO la propria HOME su di una card esterna o utilizzino la funzione di storage expansion)

    Inoltre in serata (ora sono al lavoro) pubblico un piccolo aggiornamento al post che permette di migliorare le prestazioni grafiche 2D (i video si vedono molto più fluidi)

    A presto :) Speriamo con ottime novità

    Commentato da Skumpic | novembre 14, 2009, 21:22 |
  26. Allora, ho fatto altri test: inserendo la stringa in etc/rc.local, la ventola parte, non tanto spesso quanto nell’installazione standard di karmic (in seguito alla quale rimane costantemente accesa), ma solo quando il processore è sotto stress. Mentre se creo il file acerhdf.conf (ma era un altra la guida che consigliava di farlo, scusa!), la ventola non parte mai non importa che settaggi metta. Grazie mille!!

    Commentato da vervelover | novembre 15, 2009, 11:38 |
  27. Beh, a sto punto non mi resta che chiedere per risolvere l’tulimo problema che ho, e poi potrò definire la mia esperienza karmic koala-aspire one assolutamente perfetta!

    In pratica, non riesco più a impostare il tasto home per richiamare il menu principale come si poteva fare con jaunty. Idee?

    Commentato da vervelover | novembre 16, 2009, 18:42 |
  28. quanto migliora aggiungere 1 giga di ram??
    Ciao ragazzi!..Ho acquistato un acer aspire one a 110 aw con linux. Ho notato che su alcuni siti i video scattano.Dalle vostre esperienze, mi sapete dire se aggiungendo 1 giga di ram (totale 1,5) i video mi vanno fluidi?oppure non è detto?
    oppure c’è qualche procedura che funziona??
    Grazie

    Commentato da paolo | novembre 20, 2009, 12:15 |
    • Ciao Paolo il miglioramento c’è ed è abbastanza netto. I video ad alta definizione scatteranno comunque.
      Ciao

      Commentato da skumpic | novembre 20, 2009, 13:24 |
      • grazie mille per la risposta!!!
        ora però quello che vorrei chiederti è: prima di comprare la ram,posso provare metodi “software”per cercare di risolvere il problema dei video che scattano?magari con la procedura scritta nell’articolo qui sopra(io però ho linux linpus)o scaricando aggiornamenti flash oppure con altri browser tipo opera??
        Grazieee:D

        Commentato da paolo | novembre 20, 2009, 15:26 |
        • @paolo
          La procedura indicata in questo post permette l’utilizzo dell’accelerazione hardware durante la riproduzione dei filmati flash.
          Puoi tranquillamente provare ad utilizzarla, l’unica “variabile” potrebbe essere rappresentata dalla versione di Flash in uso sulla Linpus.

          Commentato da skumpic | novembre 23, 2009, 17:59 |
  29. Ciao Skumpic,
    pensi sia il caso di disattivare il journaling su ext4 per migliorare prestazioni e ridurre usura dell’SSD? ho trovato diverse procedure in rete, tu hai qualche idea al riguardo?

    Commentato da volatino2 | novembre 20, 2009, 15:38 |
  30. Ciao! Anch’io ho appena installato la karmic sul mio acerone… ma mi sorge un dubbio: hai installato la 32 bit o la 64 bit?
    Io senza pensarci ho messo la 32, per poi ricordarmi che questi atom se non sbaglio sono dual core 64bit… pensi che cambiano di molto le prestazioni con una karmic a 64? Vale la pena che formatto tutto, dopo averci perso una giornata di lavoro per aggiornarla e ottimizzarla, per mettere la 64??
    grazie del consiglio ciao

    Commentato da BigLouis87 | novembre 21, 2009, 20:46 |
  31. questo articolo mi ha fatto rinascere il pc ^^
    ho il tuo stesso netbook , e con queste impostazioni và molto meglio…
    sopratutto i video in flash e lo scrolling.. come facevo a vivere senza ? :O grande!

    aspetto con ansia un tuo articolo sul journaling dell’ext4 , ho sentito anche io che è meglio disattivarlo…

    mentre avrei una cosa da chiederti…
    io ho installato ubuntu netbook remix sul ssd , e gli ho fatto 1 gb di swap.. sempre nell’ssd.. ho sbagliato ? leggo in giro che è consigliato metterla nella sd..

    Commentato da PaK | novembre 30, 2009, 02:25 |
  32. Caro Skump KK non è la soluzione per il nostro AOA150, almeno per il mio sicuramente non lo è!
    In primis l’accelerazione video fa pena, adesso non posso fare quello che facevo prima, secondo si continua con Network Manager ma a me ha sempre dato problemi.
    Prima che NM mi riconosca come modem la Huawei E169 devo ricollegarla almeno tre o quattro volte se non la collego all’accensione. Non è più possibile installare wader e umtsmonitor non mi funge.
    Alla fine il tuo kernel rimane il migliore nonostante il piccolo problemin dell’umount delle mmc.
    Sto downgradando alla 9.04 col tuo kernel con wicd e wader.

    Commentato da moskitta75 | novembre 30, 2009, 12:52 |
  33. ah e un’altra domanda…

    il trucco per abilitare l’utilizzo della gpu per flash , si può usare su qualsiasi versione di ubuntu?

    Commentato da PaK | dicembre 1, 2009, 17:50 |
  34. GRANDE Skumpic!!
    Ho un problemino in fase di scarica della batteria (sul mio A150):
    una volta carica al 100% se sconnetto l’alimentazione a caldo
    rimane l’indicazione di batteria al 100%.
    Ricollegando l’alimentazione viene segnalata la corretta percentuale di carica… scollego e di nuovo al 100%.
    In effetti ne parlano anche su
    https://help.ubuntu.com/community/AspireOne/Ubuntu9.10

    ma la loro indicazione non risolve…
    ho visto che su proc/acpi… BAT.. info (o state)
    scrive correttamente che si è in fase di scarica e i mAh rimamenti sono aggiornati….
    Potrei risolvere anche con qualche prg alternativo per vedere lo stato di carica.. qualcuno avrebbe qualche suggerimento?

    Commentato da zaolo | dicembre 2, 2009, 13:44 |
    • ciao zaolo, una certa discrepanza tra l’icona di power-manager e il reale “status” della batteria (in carica/in scarica) lo noto anche io sul mio AA110L, fermo restando che dopo una 15ina di secondi tutto si “allinea”.
      Ci sono varie system tray che includono piccoli tools che permettono il controllo dello status della batteria: tra le tante ti consiglio tint2, anche se perfino il pannello di gnome che hai ora include una applet “batteria” alternativa all’iconcina di gnome-power-manager

      Commentato da skumpic | dicembre 3, 2009, 14:02 |
  35. un ennesimo problema mi è comparso oggi…
    con l’ultimo kernel che mi si è scaricato con gli aggiornamenti , si blocca in accensione quando mostra il loghetto di ubuntu su sfondo nero…

    help !!!

    Commentato da PaK | dicembre 2, 2009, 22:37 |
  36. Ciao Skumpic, innanzitutto complimenti per i tuoi articoli, sei davvero molto competente.

    Volevo chiederti quando pubblicherai l’articolo riguardante

    patchare e ricompilare “a mano” il modulo coretemp

    .
    Con la Ubuntu 9.04 avevo la patch Acerhdf che funzionava a meraviglia, la ventola era quasi sempre spenta e si accendeva solo se facevo operazioni impegnative.
    Ora è sempre accesa e la cosa mi infastidisce molto.

    Non c’e’ modo di impostare il funzionamento del modulo AcerHDF come sulla vecchia Ubuntu 9.04?

    Grazie anticipatamente

    Commentato da Surio | dicembre 27, 2009, 10:52 |
    • Ciao surio, che modello di aspire one possiedi?
      Il modulo coretemp permette la visualizzazione della temperatura della cpu ma non intacca il funzionamento di acerhdf, che anche su karmic è perfetto cosi come sulla precedente release di Ubuntu.
      Per attivarlo è necessario inserire in rc.local la stringa:
      echo -n enabled > /sys/class/thermal/thermal_zone0/mode
      Inoltre viste le modifiche apportate da Canonical alla fase di avvio del sistema è necessario che a differenza di Jaunty il file
      /etc/init.d/rc
      abbia il valore di default (linea 32)
      CONCURRENCY=none

      Commentato da skumpic | dicembre 28, 2009, 13:04 |
  37. ciao, è quasi tre mesi uso la 9.10 e devo dire che a me ha dato vari problemi il wifi ogni tanto si inceppa non vede più l’AP la spia rimane fissa devo spegnere il pc per un po di minuti riavviare non basta a sbloccarla penso che si scaldi più del normale, ma è una mia teoria, però avvalorata dal fatto che la temperatura dell’hdisk arriva a 45-46°. Ho installato su una piccola partizione dell’hardisk la 9.04 con il tuo kernel il wifi non si stacca mai anche per giorni la temperatura dell’hardisk non arriva a 36°dopo ore di utilizzo. Io non posso dire che la 9.10 vada così bene sul mio piccolino.
    ciao
    BUON ANNO A TUTTI !!

    Commentato da bobbybong | gennaio 3, 2010, 10:23 |
    • Ciao Bobby :)
      Buon anno anche a te, evidentemente le “prestazioni” generali della distribuzione sono meno entusiasmanti sugli acer dotati di hard disk tradizionale rispetto ai primi modelli che ancora montavano una scheda SSD interna.
      Le impostazioni dei miei kernel sono tranquillamente “trasportabili” su Karmic: basta modificare le impostazioni relative al KMS (settore video).
      Purtroppo però con i miei kernel non riesco ad ottenere le stesse prestazioni in termini di consumi energetici, che con il generic sono nettamente superiori :(

      Commentato da skumpic | gennaio 3, 2010, 18:34 |
  38. con l’ ultimo aggiornamento del kernel 2.6.31-20-generic è possibile vedere la temperatura della Motherboard, ma adesso mi preoccupo perché dopo pochi minuti la temperatura arriva a 60° se mi metto a fare qualcosa la temp arriva a 65°. volevo sapere se questo problema l’ho solo io. Ciao e grazie di tutto

    Commentato da bobbybong | marzo 8, 2010, 20:47 |
  39. heilà ! a quando una guida con l’ultimo kernel ( .33 ) ottimizzato con il TRIM ? :)

    Commentato da PaK | marzo 15, 2010, 13:49 |
  40. [...] la presenza o meno di una scheda durante il processo di sospensione o di ibernazione. Questo fastidioso problema, che fino ad oggi aveva di fatto reso impossibile utilizzare tali funzioni di sistema ai possessori [...]

    Commentato da Ubuntu Lucid Lynx ed Acer Aspire One: scopriamo la Netbook Edition | Libera il VoIP | aprile 23, 2010, 02:19 |
  41. [...] la presenza o meno di una scheda durante il processo di sospensione o di ibernazione. Questo fastidioso problema, che fino ad oggi aveva di fatto reso impossibile utilizzare tali funzioni di sistema ai possessori [...]

    Commentato da Ubuntu Lucid Lynx ed Acer Aspire One: scopriamo la Netbook Edition « Renzo SamaritaniSchneider | aprile 23, 2010, 06:35 |
  42. [...] la presenza o meno di una scheda durante il processo di sospensione o di ibernazione. Questo fastidioso problema, che fino ad oggi aveva di fatto reso impossibile utilizzare tali funzioni di sistema ai possessori [...]

    Commentato da Ubuntu Lucid Lynx ed Acer Aspire One: scopriamo la Netbook Edition « r&m | aprile 23, 2010, 06:45 |
  43. Salve, volevo sapere se era possibile aumentare la risoluzione dello schermo a 1366×768 perchè ho un aspire one da 11,6″ con tale risoluzione. Mi spiego meglio: ho ubuntu 9.10 su una pendrive da 16gb, che utilizzo sia con l’A110 che con il 751. Tutto l’hardware è rconosciuto su entrambi i netbook, ma quando voglio modificare la risoluzione ( per il 751 ) non è presente l’opzione 1366×768; c’è un altra strada per modificarla? Grazie.

    Commentato da Alexxandro | luglio 28, 2010, 15:04 |
  44. Awesome informazioni, mantenere l’eccellente lavoro:)

    Commentato da Sheeba | dicembre 20, 2010, 17:55 |
  45. Acer Aspire One Zg5 model, the same series with the operating system Linux Lite version V1.0.3.E. With the Open Office installed product,you can watch movies, view your photos or make simple tasks like writing.

    Commentato da Acer Aspire One Zg5 Drivers | giugno 30, 2011, 03:28 |

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.