// Stai leggendo ...

LiberailVoip

Riduzione intervallo salvataggio e aggiornamento configurazioni (nei giorni 8-9-10 ottobre)

Insieme al rilascio della nuova piattaforma voip della comunità abbiamo introdotto una nuova modalità di gestione dell’audio voip in “peer to peer”: migliore qualità assicurata a patto di qualche piccolo accorgimento. Per facilitarvi nel passaggio e nelle vostre prove abbiamo deciso di abbassare l’intervallo di aggiornamento delle configurazioni a 60 minuti.

Ciao a tutti,
come sapete questo è un periodo di novità per Liberailvoip che, da alcune settimane, insieme ad un nuovo server ha cominciato il passaggio a quella che dovrebbe essere la nuova piattaforma voip della comunità.
In questa fase è stata garantita la piena “retrocompatibilità” delle vostre impostazioni insieme all’introduzione, opzionale, della possibilità di gestire il flusso voce in peer to peer.
Questa nuova funzionalità dovrebbe garantirvi delle comunicazioni di qualità nettamente migliore rispetto al passato senza patire i problemi che talvolta si verificavano quando il server era particolarmente “sotto stress”: il flusso audio infatti “viaggia” direttamente da chiamante a chiamato lasciando a Liberailvoip solamente il compito di “mettere in contatto” i 2 capi della telefonata (la c.d. signalizzazione).

Per provare questa nuova modalità di gestione dell’audio non dovrete fare altro che AGGIUNGERE IL SUFFISSO DRTP NELLA DESCRIZIONE dei vostri INTERNI e dei vostri PROVIDER.

Per voi dunque non cambia nulla: il passaggio alla nuova piattaforma è avvenuto in maniera completamente trasparente e, qualora non abbiate intenzione di provare il DRTP, Liberailvoip continuerà a funzionare esattamente come prima.

Il nostro invito è comunque quello di provare la nuova funzione e fornirci i vostri riscontri.
A tal fine, per facilitarvi nelle prove e per ovviare ai “problemi” in cui potreste incorrere, abbiamo deciso di ABBASSARE IL TEMPO DI SALVATAGGIO DELLE MODIFICHE AD 1 ORA.
In questo modo intercorreranno al massimo 60 minuti dal momento in cui abiliterete la funzione DRTP a quello in cui potrete effettivamente cominciare ad utilizzarla.

Vi ricordiamo che una volta attivata la funzione DRTP tutto il traffico voce avviene tra i 2 capi della telefonata (chiamante e chiamato).
Per non incorrere in problemi di AUDIO ASSENTE vi invitiamo quindi:

- ad utilizzare dei codec audio comuni (G711U e GSM)
- ad attivare lo stun server sui vostri ata/softphone/cordless ip (vedi anche l’ultima nota se utilizzi più interni nella stessa lan)
- ad accertarvi che il vostro router sia sempre aggiornato all’ultima versione firmware disponibile (soprattutto se ha più di 3-4 anni)
- a NON impostare per il voip regole di redirecting sui vostri firewall
- a NON registrare contemporaneamente LO STESSO INTERNO Liberailvoip in più ata/softphone/cordless ip(ricordate che ne potete attivare fino a 5)
- per i sigoli provider: a NON registrare contemporaneamente LA STESSA UTENZA su Liberailvoip e direttamente anche sui vostri ata/softphone/cordless ip
- SOLAMENTE nel caso in cui utilizzate più interni Liberailvoip nella stessa lan e questi non siano in grado di chiamarsi correttamente tra di loro (audio assente) DISATTIVATE anche lo STUN server.

Per qualunque altra richiesta o necessità restiamo a vostra disposizione sul forum

http://forums.liberailvoip.it

Buon voip,
Lo staff di Liberailvoip

Commenti

commenti


I commenti all'articolo

9 commenti for “Riduzione intervallo salvataggio e aggiornamento configurazioni (nei giorni 8-9-10 ottobre)”

  1. Non sono sicuro di aver capito bene cosa intendi per AGGIUNGERE IL SUFFISSO DRTP NELLA DESCRIZIONE dei vostri INTERNI e dei vostri PROVIDER.

    Per esempio, un mio provider come descrizione ha: “Internetcalls”. Deve diventare: “InternetcallsDRTP”.

    Allo stesso modo ho la descrizione di un interno che è “Anna”, e diventa “ANNADRTP”?

    Commentato da Garret | ottobre 7, 2011, 13:34 |
  2. Hai ben capito
    Entrambi gli estremi di connessione devono avere DRTP
    Se uno solo di loro non l’ha, a quel punto funzionerà alla vecchia maniera

    Commentato da Michele | ottobre 8, 2011, 09:41 |
  3. io ho aggiunto la descrizione DRTP al provider ma non l’ho attaccata al nome… mi spiego il provider si chiama ad esempio “francesco” io ho scritto “DRTP francesco” e lo stesso per l’interno… funziona ugualmente?

    Commentato da Francesco | ottobre 8, 2011, 10:35 |
  4. Per togliere ogni dubbio ho fatto uno screenshot di come ho proceduto io:
    http://img836.imageshack.us/img836/4759/voip.png

    Ma per vedere se effettivamente funziona c’è un modo?

    Commentato da Garret | ottobre 8, 2011, 11:19 |
  5. ho fatto pure io lo stesso… grazie

    Commentato da Francesco | ottobre 8, 2011, 12:02 |
  6. io posseggo un fritz, devo modificare la descrizione del provider anche li per il peer to peer con l’account di liberailvoip?

    Commentato da Gaetano | ottobre 10, 2011, 11:36 |
  7. Da quando ho fatto questa modifica quando provo a chiamare dal mio pc con zoiper su windows ad un altro mio interno liberailvoip registrato con un telefono gigaset, io riesco a sentire la voce dall’altro capo del telefono, ma loro non riescono a sentire ciò che dico io. Se levo la voce DRTP tutto ritorna a funzionare normalmente.

    Commentato da Garret | ottobre 14, 2011, 12:22 |
  8. Ho un router ASUS WL-500gP con firmware DDWRT e ATA Grandstream HT-386 . Chiedo gentilmente di sapere come configurare correttamente NAT, QOS e firewall sul router.
    Dopo vare espereinze ho questa configurazione:
    porte da 5004 a 5062 nattate sul HT-386
    porte da 8000 a 35000 nattate sul HT-386
    porta STUN 3478 nattata sul HT-386
    E’ utile abilitare il QOS?
    Grazie

    Commentato da Marco | ottobre 17, 2011, 21:30 |

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.